Zelenskyy mostra il tributo fisico che la guerra può avere sul corpo: NPR


A sinistra: il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy il 2 febbraio 22. A destra: Zelenskyy il 4 aprile.

Presidenza ucraina/Dispensa/Agenzia Anadolu tramite Getty Images; Ronaldo Schemidt/AFP tramite Getty Images


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Presidenza ucraina/Dispensa/Agenzia Anadolu tramite Getty Images; Ronaldo Schemidt/AFP tramite Getty Images


A sinistra: il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy il 2 febbraio 22. A destra: Zelenskyy il 4 aprile.

Presidenza ucraina/Dispensa/Agenzia Anadolu tramite Getty Images; Ronaldo Schemidt/AFP tramite Getty Images

Mentre il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha visitato la devastazione di Bucha questo mese – dove i corpi di civili giacevano in strada e gli edifici sono stati distrutti – il suo volto infestato sembrava mostrare il bilancio della guerra russa in Ucraina.

La faccia normalmente rasata del 44enne era barbuta e segnata, la fronte stropicciata per l’angoscia e gli occhi con pesanti borse sotto.

Sono i segni fisici caratteristici che possono apparire su chiunque stia attraversando traumi e stress intensi, in particolare in tempo di guerra, secondo Glenn Patrick Doyle, uno psicologo specializzato in traumi.

Traumi e stress devastano il corpo umano dopo un’esposizione prolungata, ha detto Doyle a NPR. Nel tempo, il sonno, l’attenzione, la memoria, l’umore, l’aspetto fisico e molto altro vengono influenzati.

È probabile che il popolo ucraino, in particolare Zelenskyy, stia vivendo questi sintomi mentre lotta contro l’invasione russa e le sirene dei raid aerei costanti e mentre molti fuggono dalle loro case, dice.

“La cosa da capire sul trauma e sul corpo è che le risposte allo stress in qualche modo dirottano ogni funzione altrimenti ‘normale’ del nostro corpo”, dice. “I processi corporei che ci tengono concentrati e regolati in una giornata normale vengono in qualche modo sospesi per la durata del fattore di stress e sostituiti con processi progettati per aiutarci a superare l’esperienza stressante”.

Come capo del suo paese, Zelenskyy si trova in una posizione particolarmente unica e che può avere impatti sulla salute a lungo termine.

L’impatto della guerra sui presidenti

Doyle afferma che i presidenti e altri leader di nazioni, come Zelenskyy, si trovano spesso in un luogo ancora più solitario e stressante che può manifestarsi in una trasformazione fisica mentre sono in carica.


Il presidente Abraham Lincoln nel 1860.

Archivio Hulton/Getty Images


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Archivio Hulton/Getty Images

Molto è stato scritto sul modo in cui i presidenti degli Stati Uniti sembrano invecchiare mentre sono in carica. Spesso vengono confrontate le immagini del momento in cui sono entrati in carica e quelle dei loro ultimi giorni alla Casa Bianca. I presidenti spesso mostrano più rughe, capelli molto più grigi o borse sotto gli occhi più pesanti di quanto non facessero nei loro primi giorni alla Casa Bianca.

Essere il leader di qualsiasi paese è un compito ad alta pressione. Ma aggiungi il tributo del conflitto al lavoro e lo stress è aggravato, hanno detto gli esperti a NPR.

Doyle dice: “I presidenti si trovano in una posizione straordinariamente solitaria”.

Poche persone intorno a loro capiscono le pressioni a cui sono sottoposte e ci sono poche persone con cui possono confidarsi per alleviare parte della pressione, dice.

“Non possono stabilire i loro ruoli o responsabilità di leadership, specialmente in tempi di crisi”, ha detto a NPR via e-mail. “Immagina cosa accadrebbe anche all’auto da corsa meglio costruita e mantenuta se non le fosse MAI permesso di rallentare o fare rifornimento: quell’auto cesserà di funzionare bene, più a lungo sarà contrassegnata in rosso”.

Il presidente Abraham Lincoln ne è un perfetto esempio, afferma Jonathan W. White, professore di studi americani e autore di Una casa costruita dagli slavi: visitatori afroamericani della Casa Bianca di Lincoln.

“Penso che la presidenza abbia invecchiato Abraham Lincoln più di chiunque altro abbia mai ricoperto la carica. I quattro anni di Lincoln alla Casa Bianca hanno avuto un impatto su di lui che è dolorosamente visibile nelle fotografie”, ha detto a NPR. “Nel 1860 appariva giovane e potente. Nel 1865 sembrava quasi una persona diversa: smunto e logoro.”

Durante la sua presidenza, gli Stati Uniti furono dilaniati in due dalla Guerra Civile.


Il presidente Abraham Lincoln nel 1865, anno del suo assassinio.

Alexander Gardner/Hulton Archive/Getty Images


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Alexander Gardner/Hulton Archive/Getty Images

“Lincoln ha dovuto affrontare pressioni quasi insondabili durante la sua presidenza”, afferma White. “Non solo è stato responsabile di aver condotto una guerra per salvare l’Unione – una guerra che è costata milioni di migliaia di vite – ma è stato anche coinvolto nelle minuzie della gestione del governo federale”.

Verso la fine del suo primo mandato alla fine del 1864, dice White, Lincoln sarebbe diventato più irascibile e si scagliò.

White ha detto a NPR via e-mail: “Uno dei suoi segretari privati, William O. Stoddard, ha detto che il lavoro senza fine della presidenza ha messo a dura prova il suo sistema nervoso” e “ha iniziato a parlare seriamente della sua salute e del suo umore”. . . . Anche il suo temperamento soffriva, e una petulanza del tutto estranea alla sua indole naturale cominciava a manifestarsi come un sintomo di un cervello sovraccaricato.’ “

La scienza dietro il trauma

Quando sperimentiamo stress fisico o emotivo, il corpo umano produce cortisolo, l’ormone principale dello stress. Contribuisce ai cambiamenti fisici del corpo sotto stress a lungo termine, ha detto a NPR la dottoressa Nicole Colgrove, specialista in otorinolaringoiatria presso il Virginia Hospital Center.

Il cortisolo accelera la perdita di elasticità della pelle, portando a un aspetto cadente o infossato, dice. Contribuisce anche a far diventare i capelli grigi o bianchi sotto stress intenso.

“Ci sono molti altri effetti sistemici del cortisolo, come aumento della glicemia, aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, metabolismo alterato e diminuzione dell’immunità”, afferma.


Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy parla durante un’intervista con l’Associated Press nel suo ufficio a Kiev, in Ucraina, il 9 aprile.

Evgeniy Maloletka/AP


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Evgeniy Maloletka/AP


Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy parla durante un’intervista con l’Associated Press nel suo ufficio a Kiev, in Ucraina, il 9 aprile.

Evgeniy Maloletka/AP

Una persona subisce più cambiamenti al di fuori del solo fisico, più a lungo è esposta a stress e traumi, affermano Colgrove e Doyle.

“Nel tempo, è come se la nostra personalità o i nostri sistemi di valori venissero sostituiti da risposte al trauma, che possono rendere quasi impossibile vivere una vita e avere relazioni”, afferma Doyle.

Quella trasformazione avviene in modo simile indipendentemente dall’età, secondo Colgrove.

“Molti sopravvissuti a traumi attraversano le loro esperienze con convinzioni negative sul loro valore o sulla loro efficacia”, dice. Spesso credono che il mondo sia pericoloso, imprevedibile e in cui non valga la pena vivere.

Da questo momento possono svilupparsi anche disturbi psicologici a lungo termine.

Ma c’è speranza con la giusta cura.

“Psicologicamente, quando le persone iniziano a guarire, ho visto le persone riacquistare il loro senso dell’umorismo e la capacità di connettersi e fidarsi degli altri, entrambi segni che la guarigione sta effettivamente iniziando ad accadere”, dice Doyle. “Ma può essere una lunga strada. Una lunga, lunga strada.”

Leave a Comment