Yellen alla Cina: aiuta a fermare la guerra della Russia in Ucraina o perdi posizione nel mondo

WASHINGTON, 13 aprile (Reuters) – La Cina dovrebbe aiutare a porre fine all'”atroce guerra” russa in Ucraina o ad affrontare la perdita della sua posizione nel mondo, ha affermato mercoledì il segretario al Tesoro Usa Janet Yellen, avvertendo che coloro che cercano di minare le sanzioni occidentali devono affrontare conseguenze.

La Yellen ha detto in un discorso fondamentale che sperava “ferventemente” che la Cina avrebbe usato le sue “relazioni speciali” con la Russia per persuadere Mosca a perseguire la fine del conflitto e che i paesi “seduti sul recinto” sulla guerra fossero miopi.

“L’atteggiamento del mondo nei confronti della Cina e la sua volontà di abbracciare un’ulteriore integrazione economica potrebbe essere influenzato dalla reazione della Cina alla nostra richiesta di un’azione risoluta sulla Russia”, ha affermato Yellen al think tank del Consiglio Atlantico a Washington.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Le osservazioni riflettono gli appelli dell’amministrazione Biden alla Cina di condannare l’invasione russa e di schierarsi con le democrazie occidentali, con le quali Pechino ha intrattenuto relazioni economiche redditizie.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha anche detto lunedì al primo ministro indiano Narendra Modi che l’acquisto di più petrolio russo non era nell’interesse dell’India. leggi di più

La Cina “si oppone fermamente” all’associazione delle relazioni Cina-Russia con la crisi ucraina, ha affermato Liu Pengyu, portavoce dell’ambasciata cinese a Washington, aggiungendo che Pechino era “impegnata a promuovere i colloqui di pace”.

“La Cina si oppone a tutte le forme di sanzioni unilaterali e alla giurisdizione a braccio lungo degli Stati Uniti e difenderà risolutamente i diritti e gli interessi legittimi delle aziende e degli individui cinesi”, ha affermato in una dichiarazione inviata via e-mail.

Andando avanti, Yellen ha affermato che sarebbe sempre più difficile per la Cina e l’Occidente separare le questioni economiche da quelle più ampie in materia di sicurezza nazionale.

“Qualunque siano gli obiettivi e le strategie geopolitiche della Cina, non vediamo alcuna interpretazione benigna dell’invasione russa, né delle sue conseguenze per l’ordine internazionale”, ha affermato Yellen.

La Cina non può aspettarsi che il mondo rispetti eventuali futuri appelli di Pechino sulla sovranità e l’integrità territoriale se non rispetta questi principi in Ucraina “ora, quando conta”, ha aggiunto.

Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen testimonia davanti a un’audizione della Commissione per i servizi finanziari della Camera sullo “Stato del sistema finanziario internazionale”, a Capitol Hill a Washington, Stati Uniti, 6 aprile 2022. REUTERS/Tom Brenner

Ma la Yellen ha affermato in una sessione di domande e risposte che gli Stati Uniti dovevano lavorare sodo con la Cina per evitare un sistema finanziario globale bipolare che contrappone le democrazie guidate dal mercato alle economie autocratiche e guidate dallo stato.

La dipendenza della Cina dalle imprese statali e da altre pratiche ha danneggiato gli interessi di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, ha affermato, aggiungendo che il mantenimento delle attuali relazioni richiede cambiamenti e la cooperazione di Pechino.

“Vorrei vedere che preservassimo i benefici di una profonda integrazione economica con la Cina, senza passare a un mondo bipolare, ma credo che sia un pericolo che dobbiamo affrontare”, ha affermato Yellen.

Yellen ha anche espresso preoccupazione per il fatto che i nuovi severi blocchi pandemici COVID-19 in Cina potrebbero causare una nuova ondata di interruzioni della catena di approvvigionamento che potrebbero danneggiare la ripresa economica mondiale.

Yellen ha anche chiesto un maggiore “friendshoring”, ovvero lo spostamento delle catene di approvvigionamento verso paesi partner più fidati e liberi da conflitti geopolitici.

Il capo del Tesoro degli Stati Uniti ha anche affermato che la crescita economica globale avrebbe subito un duro colpo dalla guerra tra Russia e Ucraina e l’amministrazione Biden è stata risoluta nel suo impegno a ritenere la Russia responsabile della sua “condotta orribile” e delle sue violazioni del diritto internazionale.

ISTITUZIONI DI MODERNIZZAZIONE

Le osservazioni della Yellen arrivano pochi giorni prima che il Fondo monetario internazionale e i paesi membri della Banca mondiale convochino le loro riunioni di primavera a Washington la prossima settimana, e ha affermato che la guerra in Ucraina sarà “in cima alla mente di tutti”.

Ha chiesto che queste istituzioni, create alla fine della seconda guerra mondiale, siano “modernizzate” per affrontare le sfide del 21° secolo che hanno portato all’attuale conflitto e aiutino ad affrontare altre grandi questioni tra cui il cambiamento climatico, la fine della pandemia di COVID-19, e sostenere i paesi a basso reddito. La scorsa settimana, Yellen ha affermato che la Russia dovrebbe essere esclusa dal Gruppo delle 20 principali economie, i cui leader finanziari si incontreranno la prossima settimana a Washington.

La Yellen ha anche affermato che intende convocare altri leader durante gli incontri del FMI e della Banca mondiale per discutere possibili soluzioni ai picchi dei prezzi alimentari che stanno danneggiando i più poveri del mondo. leggi di più

“Alcuni potrebbero dire che ora non è il momento giusto per pensare in grande”, ha detto, citando la guerra e la persistente pandemia. “Tuttavia, vedo questo come il momento giusto per lavorare per colmare le lacune nel nostro sistema finanziario internazionale a cui stiamo assistendo in tempo reale”.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Reporting di Andrea Shalal e David Lawder; Montaggio di Andrea Ricci e Alistair Bell

I nostri standard: i principi di fiducia di Thomson Reuters.

.

Leave a Comment