William Husel: Ecco cosa sappiamo del medico dell’Ohio accusato di aver prescritto in eccesso antidolorifici prima del suo processo

Husel si è dichiarato non colpevole.

Ecco uno sguardo a tutto ciò che ha portato al processo:

L’indagine di 6 mesi ha portato al licenziamento del medico

Il sistema sanitario del Monte Carmelo inizialmente ha affermato che l’ospedale ha ricevuto un rapporto relativo alle cure di Husel il 25 ottobre 2018. Il sistema ospedaliero ha rimosso Husel dalla cura dei pazienti un mese dopo, il 21 novembre.

In quel periodo, tre persone sono morte “dopo aver ricevuto dosi eccessive e potenzialmente fatali di farmaci” ordinate dal medico, ha affermato l’ospedale in una nota. In totale, “almeno” 34 pazienti sono stati colpiti dalle azioni di Husel, ha affermato Ed Lamb, all’epoca CEO e presidente di Mount Carmel.

Dei 34 pazienti colpiti, 28 hanno ricevuto dosi di farmaci eccessive e potenzialmente fatali, ha detto all’epoca un portavoce dell’ospedale. Altri sei morti hanno ricevuto dosi eccessive che andavano oltre il fornire conforto ma che non si credeva fossero la causa della loro morte.

Husel è stato licenziato il 5 dicembre 2018. I documenti d’accusa avrebbero successivamente alleviato la morte dei pazienti avvenuta tra febbraio 2015 e novembre 2018.

Lo stesso mese in cui è stato licenziato, è iniziata un’indagine su Husel quando un avvocato che rappresentava Mount Carmel ha contattato l’ufficio del procuratore della contea di Franklin.

Durante le loro conversazioni iniziali, l’avvocato ha detto che un medico – in seguito identificato come Husel – stava “somministrando dosi di fentanil a un livello che ritenevano internamente inappropriato e non per uno scopo medico legittimo”, ha detto Ron O’Brien, che era all’epoca il pubblico ministero della contea di Franklin.

Il fentanil è un oppioide usato per trattare i pazienti con dolore cronico grave o dolore intenso dopo l’intervento chirurgico, secondo la US Drug Enforcement Administration (DEA). Il fentanil è considerato una “sostanza controllata nella Tabella II” simile alla morfina, “ma circa 100 volte più potente”, afferma la DEA.

“A seguito della scoperta delle azioni del dottor Husel, abbiamo informato le autorità competenti, comprese le forze dell’ordine”, ha detto Lamb.

Lo State Medical Board dell’Ohio ha votato nel gennaio 2019 per sospendere la licenza di medicina e chirurgia osteopatica di Husel, secondo l’affiliata della CNN WSYX-TV.
Husel è stato incriminato nel giugno 2019. Ha pagato la cauzione di $ 1 milione lo stesso mese, secondo WSYX.

L’indagine ha anche scoperto che le dosi, che variavano da 500 a 2.000 microgrammi, “erano progettate per accelerare la morte dei pazienti in cura”, ha detto O’Brien. Una dose potenzialmente letale di fentanil è di 2 milligrammi (2.000 microgrammi), secondo la DEA.

O’Brien ha perso la sua elezione nel novembre 2020 contro Gary Tyack, secondo i risultati del Franklin County Board of Elections.
Lamb si è dimesso da presidente e CEO di Mount Carmel nel luglio 2019, ha riferito WSYX.

La famiglia della vittima è sconvolta per la caduta delle accuse

I pubblici ministeri hanno rifiutato di dire perché hanno presentato una mozione per respingere 11 dei 25 conteggi, secondo l’affiliata della CNN WBNS-TV.

Il rapporto della stazione ha rivelato che gli 11 casi respinti dal processo erano pazienti che hanno ricevuto dosi più piccole di fentanil – 1.000 microgrammi o meno. I 14 casi rimanenti hanno coinvolto pazienti che hanno ricevuto 1.000 microgrammi o più.

“Non ha senso. Non basta? Bastava ucciderla ma non basta perseguirlo”, ha detto Nicole Thomas, figlia di Jan Thomas, il cui caso è stato uno degli 11 che sono stati archiviati.

Fatti veloci sulla crisi degli oppioidi
Jan Thomas è morto nel marzo 2015, ha riferito WBNS. Alla sua famiglia è stato detto tre anni dopo che la sua morte potrebbe essere stata causata da troppo fentanil. La sua cartella clinica ha mostrato che ha ricevuto 800 microgrammi di fentanil, secondo WBNS.

“È scioccante che ciò stia accadendo. Sono completamente scioccato e deluso dall’intero sistema giudiziario”, ha affermato Sean Thomas, figlio di Jan Thomas.

“Ogni volta che questo viene coperto, muore di nuovo”, ha detto Sean Thomas. “Ogni volta che il suo nome compare nella storia, torna nelle notizie. C’è movimento nel caso. Muore di nuovo. E ora, a sentire che 11 di questi casi sono stati archiviati, sta morendo di nuovo”.

Le famiglie dicono che il parente ha ricevuto dosi eccessive di fentanil

Chris Allison ha detto alla CNN che suo marito, Troy Allison, ha iniziato ad avere problemi a respirare una notte nell’estate del 2018, una cosa che ha detto essere stata la prima volta.

Troy, che soffriva di diabete, disse alla moglie di chiamare un’ambulanza. I paramedici hanno controllato i suoi parametri vitali e Chris Allison ha detto di aver detto a suo marito che il suo livello di zucchero era un po’ alto e che lo avrebbero portato al Mount Carmel per precauzione.

In ospedale, Troy ha subito diversi attacchi di cuore al pronto soccorso, secondo le cartelle cliniche degli avvocati dell’attore. Troy è stata portata in terapia intensiva dove il medico del turno di notte, Husel, ha detto a Chris Allison che suo marito era cerebralmente morto e che i suoi organi si stavano spegnendo.

Husel ha detto a Chris Allison che gli sarebbe piaciuto dare a suo marito qualcosa che lo mettesse a suo agio.

Poco tempo dopo, Troy era morto.

“Semplicemente non stava tornando”, ha detto Chris Allison alla CNN.

L'ospedale sapeva dei problemi e i pazienti continuavano a morire

Mesi dopo la sua morte, ha detto Chris, ha ricevuto una telefonata dall’ospedale che diceva che Troy aveva avuto un sovradosaggio, ricevendo 1.000 microgrammi di fentanil da Husel.

“Hanno detto che gli daranno qualcosa per metterlo a suo agio. Allora va bene, dagli qualcosa. Non ha detto ‘Gli darò 1.000 microgrammi di fentanil e sarà morto prima che tu entri nel Camera.’ Sarebbe stata una conversazione diversa”, ha detto Chris Allison.

Molte delle famiglie dei pazienti che hanno parlato con WBNS nel 2019 hanno condiviso storie simili. I loro cari erano in ventilazione e in terapia intensiva e, in alcuni casi, le famiglie sono state incoraggiate dal personale ospedaliero o da Husel a cambiare lo stato dei loro cari per “non rianimare”.
Lisa Hayes ha detto a WBNS nel 2019 di aver trovato suo fratello, Ryan Hayes, che non rispondeva. Le cartelle cliniche mostrano che aveva subito un arresto cardiaco ed è stato portato al Mount Carmel West Hospital il 2 aprile 2017, dove è stato stabilizzato. Ma Ryan Hayes morì pochi giorni dopo, all’età di 39 anni.

I record ottenuti dalla WBNS hanno rivelato che Hayes ha ricevuto 2.000 microgrammi di fentanil insieme a 10 milligrammi dell’antidolorifico Dilaudid e 2 milligrammi di Versed, un farmaco usato per causare sonnolenza prima dell’intervento chirurgico.

“Ha ottenuto sostanzialmente più di quello che chiunque dovrebbe mai ottenere”, ha detto all’epoca l’avvocato difensore Terry Hummel all’affiliato.

Sue Hodge è stata ricoverata a Mount Carmel nell’aprile 2018 perché la sua famiglia pensava che avesse un infarto, ma in seguito si è scoperto che non era così. Ore dopo essere stata ricoverata, era morta dopo aver ricevuto 800 microgrammi di fentanil sotto le cure di Husel, hanno detto i suoi figli a WBNS.

Il medico ha intentato una causa per diffamazione contro il sistema ospedaliero

Husel ha intentato una causa contro Mount Carmel nel dicembre 2019 affermando di “aver subito il caso di diffamazione forse più eclatante nella storia recente dell’Ohio”.

Afferma che Mount Carmel, Lamb e Trinity Health Corporation, la società madre di Mount Carmel, hanno consapevolmente rilasciato più volte dichiarazioni false e diffamatorie ai media.

La causa ha chiesto “molto più di” $ 50.000 in danni presunti ed effettivi, insieme a danni punitivi e spese legali per diffamazione e violazione del contratto.

Un medico dell'Ohio accusato di aver ucciso 25 pazienti per aver prescritto farmaci antidolorifici fa causa all'ospedale per diffamazione

La causa afferma che Husel ha seguito la politica dell’ospedale per la somministrazione di farmaci e che i decessi sono stati tutti causati da “cause naturali dopo la rimozione del pieno supporto vitale”.

“L’ospedale sapeva benissimo che nessuna politica era stata violata perché le politiche effettive in vigore consentivano e incoraggiavano esplicitamente le cure che il dottor Husel e le infermiere fornivano ai pazienti sottoposti a astinenza palliativa”, ha affermato la causa.

La causa afferma che Mount Carmel e Trinity si sono rifiutati di fornire a Husel un avvocato difensore che ha affermato di aver accettato di fornire in base al suo contratto di lavoro.

Le “false accuse hanno distrutto la vita del dottor Husel”, ha affermato la causa.

In una dichiarazione alla CNN, il Mount Carmel Health System ha affermato che le accuse di Husel erano “infondate”.

L’avvocato difensore di Husel Jose Baez ha detto alla CNN che la causa per diffamazione è sospesa, in attesa dell’esito del processo penale.

Anche infermieri e farmacisti fanno causa al sistema ospedaliero

Nove infermiere e un farmacista che ha lavorato con Husel hanno anche intentato causa contro il Monte Carmelo.

I querelanti affermano nella loro causa di 145 pagine che Mount Carmel, Lamb e Trinity Health Corporation hanno licenziato coloro che hanno lavorato con Husel per il loro presunto comportamento complice nel seguire le prescrizioni di Husel.

I colleghi del dottore accusati di aver ucciso i pazienti prescrivendo farmaci antidolorifici in modo eccessivo fanno causa all'ospedale

La causa allevia il sistema ospedaliero ha cambiato le sue politiche relative al dosaggio dei farmaci che hanno messo a rischio la cura del paziente allo scopo di proteggere la sua immagine.

Attraverso questi atti e la campagna di relazioni con i media dell’ospedale che ha gestito lo scandalo, l’ospedale ha diffamato la loro reputazione e ha reso loro difficile trovare un nuovo lavoro, hanno affermato gli ex dipendenti nella causa.

I querelanti chiedono un minimo di $ 25.000 a persona, ma idealmente vogliono i loro “rispettivi stipendi al momento della risoluzione”, secondo la causa. Chiedono anche il costo delle tasse scolastiche per la scuola per infermiere o le lauree cliniche avanzate, oltre a danni punitivi e spese legali.

Bonney Kapp, Jean Casarez, Taylor Romine e Augusta Anthony della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment