Voci del Draft NFL: diversi dirigenti ritengono che Jameson Williams sia la preferenza degli Eagles al numero 15

Ora che la settimana del Draft NFL è qui, le voci si stanno davvero scaldando. Un pettegolezzo si scalda davvero? O avrei dovuto dire zangolare? Fa Quello giro di fase anche fare?

Davvero, chi se ne frega. Il punto è che sentiamo sempre più voci su ciò che potrebbe accadere giovedì sera.

Le ultime informazioni provengono da un articolo ESPN di Todd McShay intitolato “NFL Draft Buzz 2022: Tutto ciò che Todd McShay sta ascoltando sui migliori potenziali clienti, QB, prime scelte e strategie di squadra”.

Ecco cosa ha detto McShay in particolare sui Philadelphia Eagles.

Diversi dirigenti con cui ho parlato pensano che Jameson Williams, fuoriclasse dell’Alabama, sia la preferenza dei Philadelphia Eagles al numero 15. E se non Philly, allora i New Orleans Saints potrebbero essere il suo piano al numero 16. Se un’altra squadra vuole la Williams, probabilmente lo avrà fatto per salire almeno allo slot n. 14 dei Baltimore Ravens. Baltimora, che ha già otto scelte nei round da 2 a 4, è sempre disposta a tornare indietro.

Spero davvero che questa non sia una cortina fumogena perché Williams sarebbe un’ottima scelta per gli Eagles al numero 15. Abbiamo fatto il caso per lui quando è stato rivelato che aveva una visita prima della bozza a Filadelfia:

Dopo una stagione in cui ha registrato 79 ricezioni per 1.572 yard (19,9 di media!) e 15 touchdown, Williams è una prospettiva piuttosto intrigante. Ha anche dimostrato valore come kick returner con 10 mete per 352 yard e due punteggi. Il 21enne è chiaramente un rompicapo super esplosivo.

Due cose hanno funzionato contro la Williams: 1) ha avuto solo 15 ricezioni combinate in 10 partite in due anni con l’Ohio State prima di trasferirsi in Alabama e 2) sta uscendo da un infortunio all’ACL che ha subito nella partita del campionato nazionale il 10 gennaio.

Sul primo punto, la Williams era bloccata dietro alcuni talenti riceventi di prim’ordine – come i colleghi potenziali clienti WR al primo round Chris Olave e Garrett Wilson – nel roster dei Buckeyes. Su quest’ultimo punto, si dice che Williams sia “in anticipo sui tempi” nel suo recupero. Ovviamente, ogni giocatore nella storia della NFL è sempre stato descritto in questo modo. Ma tutte le indicazioni indicano che la Williams ha subito uno strappo “normale” dell’ACL rispetto a uno più complicato come quello affrontato da Carson Wentz nel 2017. O un devastante infortunio al tendine d’Achille come quello di Sidney Jones durante il suo giorno da professionista.

Gli Eagles avranno l’opportunità di valutare meglio la situazione medica di Williams portandolo al NovaCare Complex. Supponendo che non ci siano grandi bandiere rosse, dovrebbero considerare fortemente di prenderlo con una delle loro due scelte del primo round. Cioè, supponendo che sia ancora disponibile per loro.

Williams e DeVonta Smith nella stessa stanza del ricevitore sono una prospettiva eccitante Difficile sbagliare caricando i pass-catcher dell’Alabama. In teoria, almeno, la minaccia verticale di Williams dovrebbe aprire più spazio a Smith. Per non parlare della diminuzione delle scatole che il gioco di corsa degli Eagles potrebbe affrontare.

Non sarebbe in alcun modo la fine del mondo, ma sarebbe abbastanza fastidioso se gli Eagles venissero eliminati dall’atterraggio della Williams con un’altra squadra che arriva al numero 14. Gli Eagles potrebbero essere tentati di salire di due o tre posizioni per garantire che quello scenario non si verifichi. È un approccio che hanno adottato l’anno scorso per assicurarsi di avere un altro ricevitore dell’Alabama a Smith.

La sensazione qui è che la Williams potrebbe andarsene prima che gli Eagles abbiano una reale possibilità di prenderlo. I New York Jets sembrano una vera minaccia per portarlo al numero 10. I Washington Commanders sono un altro potenziale punto di atterraggio al numero 11. Se superasse quel raggio, però? Gli uccelli potrebbero davvero avere una possibilità per un giocatore d’impatto.

Un giocatore d’impatto che sembra riprendersi bene e potrebbe tornare all’azione di gioco un po’ prima di quanto alcuni si aspettino.

Alcune altre curiosità degne di nota dalla colonna di McShay:

  • L’obiettivo del primo round dei Popular Eagles Jordan Davis potrebbe essere in gioco per i Seattle Seahawks al numero 9. McShay ha aggiunto: “Tutti quelli con cui ho parlato dicono che sarebbero scioccati se il 340 libbre cadesse oltre Baltimora al numero 14. ” Quindi, se queste informazioni sono accurate, potrebbe non arrivare agli Uccelli. Oppure gli Eagles potrebbero essere tentati di salire per lui 1) invece di Jamo o 2) se Jamo non è più sul tabellone. Ottenere sia Davis che Williams potrebbe essere un sogno irrealizzabile. Ma è uno in cui voglio credere finché non vediamo che non è possibile.
  • McShay dice che Washington è decisamente interessata a un wide receiver. Ha menzionato Chris Olave, che ha anche incontrato gli Eagles per una visita prima della bozza, e Drake London come obiettivi da guardare lì. Nessuna menzione di Jamo.
  • Questo pezzo sarà di interesse per i fan degli Eagles: “Ho sentito dire che tre potenziali clienti potrebbero cadere fuori dal Round 1: il linebacker della Georgia Nakobe Dean, il difensore della Purdue George Karlaftis e il centro dell’Iowa Tyler Linderbaum. Dean è il più probabile del trio per essere ancora un primo round. I Birds potrebbero cercare di scambiare dal numero 51 del Day 2 se quei ragazzi sono ancora sul tabellone all’inizio del secondo round.

Leave a Comment