Virginia Governatore Glenn Youngkin pone il veto ai progetti di legge bipartisan, suscita rancore mentre promette “azione”

RICHMOND—Gov. Glenn Youngkin (R) ha continuato ad alimentare il rancore dei partigiani questa settimana con una raffica di veti insoliti e di emendamenti di legge che gli oppositori politici e gli analisti consideravano punitivi dei Democratici e agitazione di argomenti di discussione sulla guerra culturale.

Youngkin ha posto il veto a 25 progetti di legge che hanno avuto il sostegno bipartisan nell’Assemblea Generale, lanciando gomiti acuti in particolare contro i legislatori che rappresentano le aree blu della Virginia del Nord. Ad esempio, ha posto il veto a nove dei 10 progetti di legge sponsorizzati dal senatore. Adam P. Ebbin (D-Alexandria) mentre firmava identiche fatture della Camera in sei di quei casi.

In genere un governatore firma entrambe le versioni, consentendo a entrambi gli sponsor di vantarsi di avere un disegno di legge approvato. I legislatori statali di lunga data hanno affermato di non riuscire a pensare a un caso in cui un governatore abbia firmato un disegno di legge e posto il veto al suo compagno. “Questo è il mio diciannovesimo anno e non l’ho mai visto prima”, ha detto Del. Mark D. Sickles (D-Fairfax).

Virginia Governatore Glenn Youngkin esorta alla calma ma alimenta la divisione sulla sua richiesta di vietare i mandati di maschere

Tutti i veti di Youngkin prendevano di mira progetti di legge sponsorizzati dai Democratici e quattro di loro erano contrari a progetti di legge presentati da Arlington Del. Patrick A. Hope (D), incluso uno per revocare le sanzioni per l’uso di tabacco sui premi dell’assicurazione sanitaria che è stato ampiamente sostenuto in entrambe le camere.

“Alcuni dei veti implicano misure non controverse… il che non è la norma”, ha affermato Stephen Farnsworth, scienziato politico dell’Università di Mary Washington. “Questo è un ulteriore esempio di come è diventata la politica di parte in Virginia”.

Youngkin ha anche suscitato forti reazioni per aver proposto un emendamento a un disegno di legge di routine del consiglio scolastico in modo che la contea di Loudoun avrebbe dovuto tenere le elezioni per l’intero consiglio scolastico questo autunno, abbreviando i termini di alcuni membri. Quella mossa – che avrebbe dovuto essere approvata dall’Assemblea Generale – mirava a una contea in cui il risentimento conservatore dei genitori contro il consiglio scolastico ha fornito un’enorme energia per l’elezione di Youngkin l’anno scorso.

Glenn Youngkin, primo repubblicano a vincere in tutto lo stato in Virginia dal 2009, entra in carica

Youngkin è entrato in carica a gennaio promettendo di essere un governatore unificatore, lavorando con una legislatura divisa in cui la Camera dei delegati è controllata dai repubblicani e il Senato dai democratici. Ma da allora, con l’aumento del suo profilo politico nazionale, Youngkin ha ripetutamente irritato le divisioni politiche, come cercare di eliminare il linguaggio sull'”equità razziale” dai programmi scolastici.

Mettendo il veto a 25 progetti di legge e modificandone 114 nella sua prima sessione legislativa, Youngkin ha avuto un inizio più aggressivo rispetto ai recenti governatori.

Il democratico Ralph Northam ha posto il veto a 20 progetti di legge e ne ha modificati 60 nel 2018, il democratico Terry McAuliffe ha posto il veto a 10 e ne ha modificati 57 e il repubblicano Robert F. McDonnell non ha posto il veto a nessuno e ne ha modificati 123, secondo i dati forniti dall’ufficio di Youngkin.

La penna di veto attiva di Youngkin ha sorpreso l’analista politico di Richmond di lunga data Bob Holsworth perché lo stesso partito del governatore controlla la Camera dei delegati.

“Questo è ciò che fa sembrare, in alcuni casi, più un botto politico che un’obiezione filosofica”, ha detto Holsworth.

La portavoce di Youngkin, Macaulay Porter, non ha risposto ai messaggi che chiedevano se Youngkin stesse prendendo di mira Ebbin o altri democratici per motivi di parte. Alla domanda sul motivo per cui avrebbe rotto con il precedente firmando un disegno di legge ma ponendo il veto al suo compagno, ha rifiutato di commentare oltre le descrizioni di veto.

Alla domanda se i repubblicani della Camera si fossero sentiti rimproverati per aver approvato progetti di legge che non piacevano al governatore, un portavoce del presidente Todd Gilbert (R-Shenandoah) ha detto tramite messaggio di testo: “I messaggi di veto del governatore parlano da soli”.

Le mosse di Youngkin arrivano in un momento politicamente difficile, con i membri dell’Assemblea Generale che stanno ancora cercando di raggiungere un accordo su un bilancio statale, in una situazione di stallo per i tagli alle tasse proposti da Youngkin. I legislatori non sono riusciti a completare il bilancio prima che la loro sessione legislativa regolare si sia conclusa il 12 marzo, quindi Youngkin li ha richiamati in una sessione speciale il 4 aprile.

Andare. L’Assemblea Generale fa un breve ritorno al Campidoglio in un momento di stallo del budget

I legislatori di entrambe le parti non avevano ancora concluso i negoziati, quindi il legislatore è andato in pausa e tornerà a Richmond il 27 aprile per accettare gli emendamenti e i veti proposti da Youngkin e forse per finire i lavori sul bilancio.

Un altro elemento che dovranno affrontare è la legalizzazione della marijuana. Youngkin suggerisce diversi emendamenti a un disegno di legge correlato, inclusa la creazione di sanzioni per reati minori per il possesso di più di due once di marijuana.

In base alle misure di legalizzazione adottate lo scorso anno, agli adulti è consentito possedere un’oncia o meno, ma possedere una sterlina o più è un reato. Qualsiasi importo intermedio era soggetto a una multa civile di $ 25. Youngkin ha anche proposto un calendario e meccanismi per istituire l’applicazione sotto il procuratore generale dello stato e la nuova Autorità di controllo della cannabis.

Youngkin ha segnalato problemi filosofici con alcuni dei suoi veti. Ha ucciso quattro progetti di legge che raccomandavano studi, dicendo che è un governatore dell'”azione”, non della rimuginazione.

Uno di questi è stato sponsorizzato da Del. Luke E. Torian (D-Prince William) e avrebbe richiesto allo stato di condurre uno studio ogni cinque anni per garantire che le agenzie utilizzassero vari fornitori di piccole imprese. Il disegno di legge originale è passato alla Camera 77 contro 23 e al Senato 36 contro 3.

“I dollari dei contribuenti non dovrebbero essere usati per evidenziare i fallimenti delle precedenti amministrazioni”, ha scritto Youngkin nel suo messaggio di veto. “Il Commonwealth è sotto una nuova gestione e il momento dell’azione è ora”.

I veti di Youngkin su nove progetti di legge sponsorizzati da Ebbin spesso contenevano molte meno spiegazioni.

Tutti i progetti di legge con veto di Ebbin sono passati alla Camera e al Senato con margini schiaccianti; sei hanno ottenuto il sostegno unanime in entrambe le camere. Questi includevano una misura per rafforzare la protezione dei dati dei consumatori e un’altra per richiedere agli agenti immobiliari di rivelare se hanno un interesse di proprietà nella transazione.

Un altro, passato al Senato 40-0 e alla Camera 81-16, abrogherebbe un’antiquata legge degli anni ’20 che richiedeva ai figli adulti di sostenere finanziariamente i loro genitori anziani, punibili fino a un anno di carcere.

In sei casi, Youngkin ha affermato di aver posto il veto al disegno di legge perché aveva firmato una versione della Camera che faceva la stessa cosa. Ma i governatori firmano regolarmente entrambe le versioni di una misura, incluso Youngkin, che lo ha fatto più volte tra le 700 proposte di legge approvate o modificate.

“Sono sbalordito dall’inspiegabile decisione del governatore di porre il veto a una legislazione significativa e non controversa”, ha detto Ebbin. “È l’esatto opposto di ciò su cui ha fatto una campagna e non nel migliore interesse dei Virginiani”.

Ebbin ha detto che le azioni di Youngkin rivelano che il governatore è un “amaro partigiano”.

“Ho lavorato con i governatori di entrambi i partiti. Non ho mai avuto un veto prima”, ha detto Ebbin, che ha promesso di lavorare per scavalcare i veti.

I veti sono stati ampiamente visti come una vendetta per il rifiuto dei Democratici del Senato di confermare una manciata di nomine di Youngkin, a cominciare dal rifiuto di un funzionario dell’amministrazione Trump per il gabinetto del governatore. Ebbin, in qualità di presidente della commissione del Senato che gestisce le nomine, è stato al centro di quelle battaglie per le nomine.

All’inizio di febbraio, la commissione per i privilegi e le elezioni del Senato ha respinto Andrew Wheeler, la scelta di Youngkin per il segretario alle risorse naturali e storiche. L’Assemblea generale della Virginia raramente snobba un candidato al gabinetto del governatore, ma i Democratici si sono opposti strenuamente a Wheeler, un ex lobbista del carbone che ha guidato un ritiro delle normative ambientali dell’era Obama come capo dell’Agenzia per la protezione ambientale del presidente Donald Trump.

I democratici hanno approvato le altre 15 scelte del gabinetto di Youngkin. Dopo che la normale sessione dell’Assemblea Generale si è conclusa a marzo, Youngkin ha nominato Wheeler un consigliere senior, una posizione che non richiede l’approvazione della legislatura.

Le lotte politiche hanno un notevole vantaggio per Youngkin, ha detto Farnsworth. “Questo portafoglio di veti avrà l’impatto di aumentare il profilo nazionale del governatore”, ha affermato, aggiungendo che “l’approccio combattivo di Youngkin al consiglio scolastico nella contea di Loudoun genererà probabilmente molto interesse da parte di Fox News”.

del. David A. Reid (D-Loudoun), che ha sponsorizzato il disegno di legge del consiglio scolastico di Loudoun, ha accusato Youngkin di cercare di minare la democrazia riprogrammando le elezioni.

“Questo è un altro tentativo di alcuni repubblicani di sovvertire la nostra democrazia e tenerla in ostaggio di una minoranza di destra”, ha detto Reid in un messaggio di testo al Washington Post. “I membri del consiglio scolastico della contea di Loudoun sono stati eletti per un mandato di 4 anni e dovrebbero essere autorizzati a scontare l’intera durata del loro mandato, ecco perché abbiamo programmato le elezioni”.

Membro di bordo Andrew Hoyler (Broad Run) ha pubblicato martedì sulla sua pagina Facebook che mentre il suo seggio era già previsto per le elezioni questo autunno, la mossa di Youngkin di costringere tutti i membri a candidarsi di nuovo è stata ingiusta nei confronti di coloro che avevano vinto un mandato di quattro anni nel 2019 .

“Abbiamo in atto procedure legali per rimuovere i funzionari eletti per una serie di motivi”, ha scritto Hoyler su Facebook. “Queste procedure vengono eseguite attraverso il sistema giudiziario, non il potere esecutivo e legislativo, e non appoggio alcun tentativo di circumnavigare i processi che sono già presenti”.

Ian Serotkin, un altro membro del consiglio scolastico, ha dichiarato in una dichiarazione scritta che “questo è uno sforzo sfacciato per capovolgere la volontà del popolo, che ha eletto democraticamente il consiglio scolastico per un mandato di quattro anni nel 2019. Il continuo prendere di mira e le molestie della contea di Loudoun dal Governatore segnare punti politici non aiuta i nostri studenti, che continua ad essere il mio unico obiettivo. “

Diversi altri membri del consiglio e un portavoce del sistema scolastico di Loudoun non hanno risposto alle richieste di commento.

Nel frattempo, alcuni genitori attivisti della contea stavano festeggiando. Ian Prior, un ex funzionario dell’amministrazione Trump che ha fondato il gruppo di difesa dell’istruzione Fight for Schools, martedì ha condiviso una dichiarazione esultante lodando l’emendamento di Youngkin.

“Negli ultimi due anni, il consiglio scolastico della contea di Loudoun ha gestito le nostre scuole come se avesse diritto divino”, ha affermato Prior nella dichiarazione. “Consentire le elezioni del consiglio scolastico QUEST’anno darà a tutti l’opportunità di scegliere il tipo di consiglio scolastico che desiderano. … Se ciò accade, stai tranquillo, saremo pronti.

Leave a Comment