Va. La Camera approva il divieto di indossare le mascherine nelle scuole

La Virginia House lunedì ha seguito l’esempio del Senato e ha approvato il divieto di mandare maschere nelle scuole del Commonwealth.

La Virginia House lunedì ha seguito l’esempio del Senato e ha approvato il divieto di mandare maschere nelle scuole del Commonwealth.

Con un voto di partito di 52-48, la Camera ha approvato SB739, che consente ai genitori degli studenti di “eleggere per [their] bambino a non indossare una maschera mentre si trova nella proprietà della scuola”, anche se viola i mandati approvati dai consigli scolastici locali.

L’eliminazione delle mascherine nelle scuole è stata una priorità per il nuovo governatore della Virginia. Glenn Youngkin, un repubblicano che ha esultato per l’approvazione del disegno di legge e ha detto la scorsa settimana che lo avrebbe firmato.

Nel suo primo giorno in carica, Youngkin ha emesso un ordine esecutivo che vieterebbe tutti i mandati di maschere in tutto lo stato. Quella mossa è stata immediatamente contestata dai consigli scolastici e dai gruppi di genitori in tutta la Virginia e la controversia rimane bloccata nei tribunali. L’approvazione di questo disegno di legge, oltre alla prevista firma di Youngkin, probabilmente renderà la questione controversa.

In una dichiarazione, Youngkin ha affermato che l’Assemblea generale ha compiuto “un passo significativo per genitori e bambini” e ha definito “diffuso e bipartisan” il sostegno a “una rinuncia dei genitori ai mandati delle maschere nelle scuole”.

Ha aggiunto: “SB 739 darà ai genitori una scelta per quanto riguarda la salute, l’istruzione, l’educazione e la cura del proprio figlio”.

Youngkin ha detto che avrebbe aggiunto una clausola di emergenza al disegno di legge, che lo renderebbe immediatamente effettivo se la Camera e il Senato lo approvassero.

“Lavoreremo immediatamente per allegare una clausola di emergenza e restituirvela”, ha detto Youngkin al presidente della Camera Todd Gilbert quando l’oratore ha consegnato il disegno di legge approvato lunedì.

Non così in fretta, ha detto il dottor Steven Farnsworth, professore di scienze politiche all’Università di Mary Washington.

“La conversazione non è ancora finita”, ha detto Farnsworth al WTOP. “La domanda chiave per il legislatore è quando entrerà in vigore”.

Farnsworth ha affermato che ci sono impugnazioni giudiziarie al disegno di legge, così come all’ordine esecutivo, sostenendo che il disegno di legge usurpa il potere conferito ai consigli scolastici eletti localmente dalla Costituzione della Virginia e che viola il Federal Americans with Disabilities Act.

“Quindi, mentre questo è chiaramente un progresso nella direzione che voleva il governatore”, ha detto Farnsworth, “come tante cose in politica, non è la fine della storia. … Non so se queste persone vincano in tribunale, ma questo non sarà risolto fino a quando il governatore non vincerà in tribunale”.

Dopo che un tribunale della contea di Arlington ha approvato una sfida da parte di sette sistemi scolastici all’ordine esecutivo di Youngkin, il senatore democratico. Chap Petersen si è unito ai repubblicani per approvare una legislazione che vieta i mandati. Petersen e altri due democratici si sono uniti ai repubblicani per far passare la legislazione al Senato, dove i democratici detengono uno stretto vantaggio di 21-19.

“Non sappiamo cosa ci riserva il futuro”

La Camera ha respinto diversi emendamenti proposti dai Democratici, tra cui uno di Del. Marcus Simon che avrebbe fatto scadere la fornitura della mascherina nel 2023.

“Non sappiamo cosa ci riserverà il futuro. Non sappiamo quali varianti stanno arrivando”, ha detto Simon. “Rivisitiamo questo problema l’anno prossimo, magari in circostanze meno accese dal punto di vista politico, magari senza questa fretta super urgente di dare al governatore una vittoria politica”.

Farnsworth ha aggiunto: “Una delle obiezioni sollevate dai Democratici contro questa misura è stata che lo stato non sarà in grado di rispondere rapidamente a qualsiasi futura variazione pericolosa e COVID o qualche altra situazione paragonabile a quella che abbiamo attraversato l’ultima coppia. di anni”.

I repubblicani, tuttavia, hanno affermato che i mandati della maschera hanno ostacolato l’apprendimento. Hanno detto che la comunicazione è attutita e che i bambini perdono la capacità di imparare dalle espressioni facciali.

“Gli studenti sono a disagio, incapaci di discernere le emozioni, ascoltare le parole e comunicare in modo chiaro. Ciò pone chiare sfide all’interazione sociale e alla salute mentale”, ha affermato il repubblicano Del. Amanda Batten.

Diversi stati in tutto il paese si sono mossi negli ultimi giorni per porre fine ai mandati di mascherine scolastiche, compresi gli stati controllati dai democratici, tra cui New Jersey, Connecticut e Delaware.

Scott Gelman del WTOP e The Associated Press hanno contribuito a questo rapporto.


Altre notizie sul coronavirus

Cerchi maggiori informazioni? DC, Maryland e Virginia rilasciano più dati ogni giorno. Visita i loro siti ufficiali qui: Virginia | Maryland | DC


Leave a Comment