Trump’s Truth Social supera i download sull’Apple App Store; molti in lista d’attesa

(Reuters) – La nuova avventura sui social media di Donald Trump, Truth Social, è stata lanciata domenica nell’App Store di Apple, segnando potenzialmente il ritorno dell’ex presidente sui social media dopo essere stato bandito da diverse piattaforme lo scorso anno.

L’app era disponibile poco prima della mezzanotte ET ed era la migliore app gratuita disponibile sull’App Store all’inizio di lunedì. Truth Social è stato scaricato automaticamente sui dispositivi Apple Inc appartenenti agli utenti che avevano preordinato l’app.

Molti utenti hanno riferito di aver avuto problemi con la registrazione di un account o sono stati aggiunti a una lista d’attesa con un messaggio: “A causa della massiccia richiesta, ti abbiamo inserito nella nostra lista d’attesa”.

TRUMP’S TRUTH’S SOCIAL PER INIZIARE AD ACCOGLIERE GLI AMERICANI CHE HANNO PREORDINATO L’APP LUNEDI’

L’app è stata disponibile per le persone invitate a utilizzarla durante la sua fase di test, secondo quanto riportato in precedenza da Reuters.

Trump è stato bandito da Twitter Inc, Facebook e YouTube di Alphabet Inc dopo il 10 gennaio 6, 2021, attacco al Campidoglio degli Stati Uniti da parte dei suoi sostenitori, dopo essere stato accusato di aver postato messaggi incitanti alla violenza.

Il logo del social network Truth è visualizzato in questa illustrazione dell’immagine scattata il 21 febbraio 2022. REUTERS/Dado Ruvic/Illustration (Foto Reuters)

Guidato dall’ex rappresentante repubblicano degli Stati Uniti Devin Nunes, Trump Media & Technology Group (TMTG), l’impresa dietro Truth Social, si unisce a un portafoglio crescente di società tecnologiche che si stanno posizionando come paladini della libertà di parola e sperano di attirare utenti che ritengono che le loro opinioni siano soppresso su piattaforme più consolidate.

TRUMP “TRUTH SOCIAL” SVILUPPO PRATICHE DI MODERAZIONE DEI CONTENUTI PER GARANTIRE COMUNITÀ “FAMILY-FRIENDLY”

Finora nessuna delle nuove società, che includono i concorrenti di Twitter Gettr e Parler e il sito di video Rumble, si è avvicinata alla popolarità delle loro controparti tradizionali.

“Questa settimana inizieremo a implementare l’App Store di Apple. Sarà fantastico, perché avremo così tante altre persone che saranno sulla piattaforma”, ha detto Nunes in un’apparizione domenicale su Fox News’ “Sunday Morning Futures con Maria Bartiromo”.

briscola

Il presidente Donald Trump parla alla Casa Bianca giovedì 5 novembre 2020 a Washington. (Foto AP/Evan Vucci) (Foto AP/Evan Vucci/Sala stampa AP)

“Il nostro obiettivo è, penso che lo raggiungeremo, penso che entro la fine di marzo saremo pienamente operativi almeno negli Stati Uniti”, ha aggiunto.

La pagina dell’app store di Truth Social che descrive in dettaglio la sua cronologia delle versioni ha mostrato la prima versione pubblica dell’app, o la versione 1.0 era disponibile un giorno fa, confermando un rapporto di Reuters. L’attuale versione 1.0.1 include “correzioni di bug”, secondo la pagina.

DEVIN NUNES ALL IN SULLA PIATTAFORMA DI SOCIAL MEDIA “VERITÀ” DI TRUMP, DICE CHE STA ANCORA “FANDO UN SERVIZIO PUBBLICO”

SUPPORTO ALLA BATTERIA

Venerdì, Nunes era sull’app esortando gli utenti a seguire più account, condividere foto e video e partecipare a conversazioni, in un apparente tentativo di aumentare l’attività, secondo una persona esperta in materia.

Tra i post di Nunes, ha accolto un nuovo utente che sembrava essere un prete cattolico e lo ha incoraggiato a invitare più sacerdoti a unirsi, secondo la persona esperta in materia.

Anche se i dettagli dell’app iniziano a trapelare, TMTG rimane per lo più avvolta nel segreto ed è considerata con scetticismo da alcuni nei circoli tecnologici e dei media. Non è chiaro, ad esempio, come l’azienda stia finanziando la sua attuale crescita.

L’icona dell’app del social network Truth è visibile nell’app store IOS in questa illustrazione dell’immagine scattata il 21 febbraio 2022. REUTERS/Dado Ruvic/Illustration (Foto Reuters)

TMTG ha in programma di quotarsi a New York attraverso una fusione con la società di assegni in bianco Digital World Acquisition Corp (DWAC) e riceverà $ 293 milioni in contanti che DWAC detiene in un trust, supponendo che nessun azionista DWAC riscatti le proprie azioni, ha affermato TMTG in un Comunicato stampa del 21 ottobre.

OTTIENI FOX BUSINESS IN MOVIMENTO FACENDO CLIC QUI

Inoltre, a dicembre TMTG ha raccolto $ 1 miliardo di finanziamenti impegnati da investitori privati; anche quei soldi non saranno disponibili fino alla chiusura dell’accordo DWAC.

Le attività di Digital World sono state esaminate dalla Securities and Exchange Commission e dalla US Financial Industry Regulatory Authority, secondo un deposito normativo, e l’accordo è probabilmente a pochi mesi dalla conclusione.

Leave a Comment