Trump torna alla ribalta quando l’ex pubblico ministero lo definisce un criminale

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

C’è una guerra devastante in Europa e un’aspra battaglia per un candidato alla Corte Suprema, ma Donald Trump riesce sempre a fare notizia.

Anche quando non vuole.

Come per tante indagini risalenti all’indagine Mueller, la sinistra continua a diventare delirante per la prospettiva che il processo legale metta fuori Trump. L’ultima delusione è arrivata quando il nuovo procuratore distrettuale di Manhattan ha sbattuto le interruzioni sull’inchiesta sul fatto che Trump abbia commesso una frode commerciale.

Quindi ora arriva una fuga di notizie sul New York Times secondo cui un procuratore capo del caso pensa che Trump sia colpevole da morire.

Il presidente Donald Trump parla durante una cerimonia di benvenuto con tutti gli onori per il Segretario alla Difesa Mark Esper al Pentagono, giovedì 25 luglio 2019 a Washington.
(Foto AP/Alex Brandon)

Questo è seriamente ingiusto. Se le forze dell’ordine ritengono di avere le prove che qualcuno ha commesso un crimine, dovrebbero accusare quella persona e dargli la possibilità di difendersi. Ma quando un pubblico ministero viene annullato, è oltremodo sconveniente – è pericoloso – saltar fuori e chiamare quella persona un criminale senza doverlo dimostrare in tribunale.

Eppure questo è ciò che Mark Pomerantz, che si è dimesso il mese scorso con un secondo pubblico ministero dopo che il procuratore distrettuale Alvin Bragg ha rifiutato di intentare un’accusa, ha appena fatto. Bragg è stato eletto dopo che il precedente procuratore distrettuale, Cyrus Vance Jr., ha scelto di non candidarsi.

ALL’OMBRA DELLA GUERRA, LE AUDIZIONI DI JACKSON SEMBRANO TEATRO POLITICO

Ora, non sto dicendo che non c’è nulla nelle accuse secondo cui Trump e il suo team hanno gonfiato il valore delle proprietà immobiliari per mantenere il flusso dei prestiti bancari. Ma è un’area estremamente complicata, con molte cancellazioni legali e un caso difficile da fare.

Ora Pomerantz non ha scaricato pubblicamente su Trump, il che sarebbe chiaramente immorale durante un’indagine federale in corso. Invece, ha messo le sue accuse nella sua lettera di dimissioni, sapendo benissimo che sarebbe trapelata. Che lui o un suo collaboratore abbiano fatto trapelare non ha importanza; l’obiettivo era diffamare Trump.

Nel pezzo del Times, la lettera di Pomerantz è citata in cui si afferma che l’ex presidente era “colpevole di numerose violazioni criminali” e che è stato “un grave fallimento della giustizia” non accusarlo, il che non è una decisione di Pomerantz.

Il presidente Donald Trump, accompagnato da Ivanka Trump, la figlia del presidente Donald Trump, a destra, parla prima di firmare il National Security Presidential Memorandum per lanciare il

Il presidente Donald Trump, accompagnato da Ivanka Trump, la figlia del presidente Donald Trump, a destra, parla prima di firmare il Memorandum presidenziale della sicurezza nazionale per lanciare l’iniziativa “Sviluppo globale e prosperità delle donne”.
(Foto AP/Andrew Harnik)

“La squadra che ha indagato su Trump non ha dubbi sul fatto che abbia commesso crimini, lo ha fatto”.

È solo un colpo a buon mercato, e se l’obiettivo fosse stato qualcun altro oltre a Trump, ci sarebbe un putiferio mediatico sulla proprietà di un ex pubblico ministero che fa queste accuse.

Trump stesso ha fatto una notizia inaspettata ieri facendo causa a Hillary Clinton e altri democratici per le elezioni del 2016.

Queste sarebbero le elezioni che lui, sai, ha vinto. Quindi ora sta discutendo sia la sua prima che la sua seconda corsa presidenziale.

Nella causa intentata in Florida, Trump sostiene che Clinton e gli altri imputati “hanno cospirato maliziosamente per tessere una falsa narrativa” secondo cui “stava colludendo con una sovranità straniera ostile”, vale a dire la Russia. Si tratta di Russiagate.

Accusa di “racket” e di “cospirazione per commettere falsità dannosa”.

Quindi tutte le prove dell’interferenza russa (senza la collusione trumpiana) verrebbero presumibilmente introdotte.

Ho intenzione di uscire su un braccio qui e dire che questa causa riguarda più l’impostazione dei punteggi e l’attaccamento a Hillary che una strategia legale di successo.

Trump sta anche facendo notizia ritirando la sua approvazione del candidato al Senato dell’Alabama Mo Brooks per aver osato dire che era ora di passare dalle accuse dell’ex presidente di un’elezione rubata.

Il candidato presidenziale, una volta e probabilmente futuro, che chiede la totale lealtà, ha detto che “quando ho sentito la sua dichiarazione, ho detto: ‘Mo, hai appena mandato all’aria le elezioni e non c’è niente che tu possa fare al riguardo'”.

Ma la vera notizia qui va oltre una razza primaria repubblicana. Brooks ha risposto in una dichiarazione:

“Il presidente Trump mi ha chiesto di annullare le elezioni del 2020, rimuovere immediatamente Joe Biden dalla Casa Bianca, rimettere immediatamente il presidente Trump alla Casa Bianca e indire nuove elezioni speciali per la presidenza. Come avvocato, ho ripetutamente consigliato al presidente Trump che il 6 gennaio è stato il verdetto finale del concorso elettorale e né la Costituzione degli Stati Uniti né il Codice degli Stati Uniti consentono ciò che il presidente Trump chiede. Punto”.

JACKSON INCREDIBILE QUANDO I REPUBBLICI LA PREMONO SUL PORNO BAMBINO, GITMO

Cosa intendeva Brooks, che era comunque nei guai politici, con “annullare” le elezioni e “rimuovere” Biden? In che modo un membro del Congresso avrebbe anche solo teoricamente quel potere? Puoi scommettere che il gen. Il comitato 6 gli porrà alcune domande.

E in un totale ritorno al passato, Stormy Daniels è tornato nelle notizie. Trump sta celebrando una sentenza della corte d’appello secondo cui deve pagargli quasi $ 300.000 in onorari degli avvocati e altri costi per una causa per diffamazione fallita.

In questo lunedì, gen.  4, 2021 foto d'archivio, il presidente Donald Trump arriva a parlare a una manifestazione elettorale per il senatore.  Kelly Loeffler, R-Ga., e David Perdue all'aeroporto regionale di Dalton, a Dalton, in Georgia.

In questo lunedì, gen. 4, 2021 foto d’archivio, il presidente Donald Trump arriva a parlare a una manifestazione elettorale per il senatore. Kelly Loeffler, R-Ga., e David Perdue all’aeroporto regionale di Dalton, a Dalton, in Georgia.
(Foto AP/Evan Vucci, File)

Trump, che nega ancora di aver fatto sesso con Daniels – e il cui allora avvocato Michael Cohen le ha pagato i soldi in silenzio prima delle elezioni del 2016 – ha definito la sentenza “una vittoria e una rivendicazione totali e complete per me e per me” e un “puramente politico acrobazia” che “la Fake News probabilmente non riporterà”.

ISCRIVITI A HOWIE’S MEDIA BUZZMETER PODCAST, UN RIFF SULLE STORIE PIÙ CALDE DEL GIORNO

La pornostar, rivolgendo la sua dichiarazione a “Tiny”, ha detto “Andrò in prigione prima di pagare un centesimo”. Ha accusato la sentenza del pasticcio del suo ex avvocato, Michael Avenatti, che è stato condannato il mese scorso per averla frodata del denaro che le era dovuto da un contratto di libro.

Trump, dice Stormy, ha vinto per un tecnicismo.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Questa è una semplice nota a piè di pagina, ovviamente, per una storia salace che un tempo ha attirato un’enorme attenzione da parte dei media. Ma la marea di titoli chiarisce che, anche se oscurato dall’Ucraina, il rapporto simbiotico tra Trump e i media rimane forte.

Nota: Trump è intervenuto anche durante la conferenza stampa del presidente Biden al vertice della NATO in Belgio. Alla domanda di un giornalista sulla prospettiva che Trump riprendesse il lavoro nel 2024, Biden ha detto: “Sarei molto fortunato se avessi lo stesso uomo che mi correva contro”.

Leave a Comment