Tre uomini si dichiarano colpevoli di cospirare per fornire supporto materiale a un complotto per attaccare le reti elettriche negli Stati Uniti | Offerta pubblica di acquisizione

Tre uomini si sono dichiarati colpevoli oggi di crimini legati a un piano per attaccare le reti elettriche negli Stati Uniti a sostegno dell’ideologia suprematista bianca.

Secondo i documenti del tribunale, Christopher Brenner Cook, 20 anni, di Columbus, Ohio; Jonathan Allen Frost, 24 anni, di West Lafayette, Indiana, e di Katy, Texas; e Jackson Matthew Sawall, 22 anni, di Oshkosh, Wisconsin, ciascuno si è dichiarato colpevole di aver cospirato per fornire supporto materiale ai terroristi. L’accusa e il patteggiamento indicano che gli imputati sapevano e intendevano che il supporto materiale che avevano cospirato a fornire sarebbe stato utilizzato per prepararsi e portare a termine il reato federale di distruzione di impianti energetici.

“Questi tre imputati hanno ammesso di essere coinvolti in un complotto inquietante, a sostegno dell’ideologia della supremazia bianca, per attaccare le strutture energetiche al fine di danneggiare l’economia e alimentare la divisione nel nostro paese”, ha affermato il vice procuratore generale per la sicurezza nazionale Matthew G. Olsen. “Il Dipartimento di Giustizia è impegnato a indagare e interrompere tali complotti terroristici e a ritenere gli autori responsabili dei loro crimini”.

“Questi imputati hanno cospirato per usare la violenza per seminare odio, creare caos e mettere in pericolo la sicurezza del popolo americano”, ha affermato il procuratore degli Stati Uniti Kenneth L. Parker per il distretto meridionale dell’Ohio. “Come mostra questo caso, le forze dell’ordine federali e statali sono impegnate a lavorare insieme per proteggere questo paese da tutti i nemici, stranieri e nazionali”.

“Gli imputati in questo caso volevano attaccare le sottostazioni elettriche regionali e si aspettavano che il danno avrebbe portato a difficoltà economiche e disordini civili”, ha affermato il vicedirettore Timothy Langan della divisione antiterrorismo dell’FBI. “Questi individui volevano portare a termine un complotto del genere a causa della loro adesione a visioni estremiste violente di matrice razziale o etnica. Quando le persone passano dal sposare punti di vista particolari alla pianificazione o al commettere atti di violenza, l’FBI indagherà e prenderà provvedimenti per fermare i loro piani. Continueremo a lavorare con i nostri partner delle forze dell’ordine per proteggere le nostre comunità”.

“Coloro che sono ispirati a commettere atti terroristici in nome dell’odio rappresentano una seria minaccia per la nostra nazione”, ha affermato l’agente speciale in carica J. William Rivers dell’ufficio di Cincinnati dell’FBI. “Sono grato per la Joint Terrorism Task Force e la nostra legge partner delle forze dell’ordine che lavorano ogni giorno per impedire che questo tipo di violenza si verifichi nelle nostre comunità”.

Secondo i documenti del tribunale, nell’autunno 2019, Frost e Cook si sono incontrati in un gruppo di chat online. Frost ha condiviso l’idea di attaccare una rete elettrica con Cook e, nel giro di poche settimane, i due hanno iniziato gli sforzi per reclutare altri per unirsi al loro piano.

Come parte del processo di reclutamento, Cook ha fatto circolare un elenco di libri di letture che promuovevano l’ideologia della supremazia bianca e del neonazismo. Entro la fine del 2019, Sawall, un amico di Cook, si è unito alla cospirazione e ha assistito Cook nelle attività di reclutamento online, nella sicurezza operativa e nell’organizzazione.

Come parte della cospirazione, a ogni imputato è stata assegnata una sottostazione in una diversa regione degli Stati Uniti. Il piano era quello di attaccare le sottostazioni, o reti elettriche, con potenti fucili. Gli imputati credevano che il loro piano sarebbe costato al governo milioni di dollari e avrebbe causato disordini agli americani nella regione. Hanno avuto conversazioni su come la possibilità che il potere rimanesse fuori per molti mesi potesse causare una guerra, persino una guerra razziale, e indurre la prossima Grande Depressione.

Nel febbraio 2020, i co-cospiratori si sono incontrati a Columbus, Ohio, per discutere ulteriormente del loro complotto. Frost ha fornito a Cook un AR-47 ei due hanno portato il fucile in un poligono di tiro per allenarsi.

Frost ha anche fornito a Cook e Sawall collane suicide durante l’incontro di Columbus. Le collane erano piene di fentanil e dovevano essere ingerite se e quando gli imputati fossero stati catturati dalle forze dell’ordine. Sia Cook che Sawall hanno espresso il loro impegno a morire per portare avanti la loro missione.

All’arrivo a Columbus, Sawall e Cook acquistarono vernice spray e dipinsero una bandiera con la svastica sotto un ponte in un parco con la didascalia “Unisciti al fronte”. Gli imputati avevano ulteriori piani di propaganda per il loro soggiorno in Ohio, ma sono stati fatti deragliare durante una fermata del traffico, durante la quale Sawall ha ingoiato la sua pillola suicida ma alla fine è sopravvissuto.

I documenti del tribunale descrivono in dettaglio che Cook e Frost hanno continuato a viaggiare insieme dopo il loro incontro in Ohio e si sono recati in Texas nel marzo 2020. Cook è rimasto in diverse città con vari giovani che stava tentando di reclutare per il loro complotto.

Cook, Frost e Sawall sono stati accusati ciascuno di aver fornito supporto materiale al terrorismo da una nota informativa depositata il 2 febbraio. 7. Gli imputati rischiano una pena massima di 15 anni di reclusione. Un giudice del tribunale distrettuale federale determinerà qualsiasi sentenza dopo aver considerato le linee guida sulle sentenze degli Stati Uniti e altri fattori statutari.

L’assistente del procuratore degli Stati Uniti Jessica W. Knight per il distretto meridionale dell’Ohio e il procuratore giudiziario Justin Sher della sezione antiterrorismo della divisione di sicurezza nazionale stanno perseguendo questo caso.

Il caso è stato indagato dalla Joint Terrorism Task Force dell’FBI a Columbus, Milwaukee, Indianapolis e Houston. Gli uffici del procuratore degli Stati Uniti nel distretto orientale del Wisconsin e nel distretto settentrionale dell’Indiana hanno fornito un prezioso supporto.

Leave a Comment