Timberwolves in trattative con Tim Connelly dei Nuggets sul ruolo di presidente

I Timberwolves sono in trattative seri con il presidente dei Denver Nuggets Tim Connelly sul ruolo vacante di President of Basketball Operations del franchise, dicono le fonti L’Atletico. I Timberwolves hanno recentemente chiesto il permesso ai Nuggets di parlare con Connelly e le parti sono andate oltre le conversazioni esplorative, hanno detto fonti.

Non sono ancora stati raggiunti accordi e nulla sembra imminente, affermano le fonti.

Connelly è emerso come un obiettivo serio per i Timberwolves e segna il primo candidato esterno noto per la posizione di leader del dipartimento di basket dell’organizzazione. Sachin Gupta, vicepresidente esecutivo dei Timberwolves, rimane una parte significativa della visione a lungo termine dell’organizzazione ed è un candidato per continuare a supervisionare le operazioni di basket, hanno affermato le fonti.

Connelly si è affermato come uno dei massimi dirigenti della squadra NBA, trasformando i Nuggets in un perenne contendente post-stagione che dovrebbe essere tra le minacce al campionato nel 2022-23. Ha costruito un roster guidato dal due volte MVP della lega Nikola Jokić e, con l’atteso ritorno di Jamal Murray e Michael Porter Jr. in salute la prossima stagione, i Nuggets sono ottimisti che la loro finestra si sta appena aprendo. Connelly è stato il principale decisore del basket dei Nuggets nelle ultime nove stagioni, che ha incluso apparizioni ai playoff in ciascuno degli ultimi quattro anni e corre alle finali della Western Conference nel 2020 e due semifinali della conferenza.

I Timberwolves stanno uscendo da una stagione rinascimentale in cui hanno raddoppiato il loro totale di vittorie dal 2020-21, finendo con un record di 46-36, una vittoria sui LA Clippers nel torneo Play-In e la loro prima apparizione ai playoff in quattro stagioni. Hanno perso contro i Memphis Grizzlies in sei partite, e ora la proprietà dei Wolves sta potenzialmente cercando di fare mosse nel tentativo di costruire su quel successo.

Gupta ha guidato il front office dei Wolves in questa stagione, entrando nel ruolo di primo piano dopo che Gersson Rosas è stato licenziato pochi giorni prima dell’inizio del ritiro a settembre. La capacità di Gupta di calmare quello che era un ambiente teso al front office nei giorni che hanno portato al licenziamento di Rosas ha suscitato elogi dall’interno e la sua collaborazione con l’allenatore Chris Finch è stata una parte importante del successo della squadra.

Il proprietario di maggioranza dei Timberwolves, Glen Taylor, ha detto che Gupta sarebbe stato valutato dopo la stagione per determinare se sarebbero andati avanti con lui o avrebbero cercato altrove. I Lupi non hanno escluso la possibilità che Gupta rimanga al comando, hanno detto le fonti. Ma i colloqui con Connelly rappresentano una vera considerazione sull’assunzione di qualcuno al di sopra di Gupta.

Un ruolo di primo piano nel processo decisionale sono i proprietari di minoranza Marc Lore e Alex Rodriguez, che si sono uniti all’organizzazione la scorsa estate con l’intento di succedere a Taylor come proprietari di maggioranza dei Wolves entro la fine del 2023.

Lore e Rodriguez hanno iniettato un po’ di entusiasmo e aggressività nell’organizzazione sin dal loro arrivo. Una delle filosofie principali di Lore nelle attività che ha gestito è stata quella di assumere le migliori persone possibili, a qualunque costo.

Qualsiasi decisione di questa portata alla fine sarà presa da Taylor, che ha costruito un forte rapporto con Gupta nell’ultimo anno, ma vuole anche lavorare con Lore e Rodriguez per garantire una transizione graduale quando verrà il momento.

Connelly è ben considerato in tutta la lega per il suo ruolo nella costruzione di un elenco di Nuggets ricco di talenti ai vertici e che vanta anche profondità, con scoperte come Monte Morris e Bones Hyland che sono diventati giocatori di forte rotazione. I Nuggets hanno iniziato la stagione come uno dei favoriti in Occidente, ma gli infortuni a Murray e Porter hanno contribuito a una stagione che si è conclusa con una sconfitta al primo turno contro i Golden State Warriors.

Sotto la sorveglianza di Connelly, i Nuggets hanno portato l’allenatore Michael Malone e riunito uno staff di front office rispettato che includeva Arturas Karnisovas, che è salito al ruolo di direttore generale all’interno del suo front office Nuggets e ha lasciato per assumere il lavoro di vicepresidente esecutivo dei Chicago Bulls nel 2020. Ciò ha portato a promuovere a Denver l’assistente GM Calvin Booth a direttore generale.

Lasciare il due volte MVP per il nuovo arrivato Minnesota sarebbe una mossa audace. Ma i Timberwolves hanno un paio di elementi costitutivi in ​​Karl-Anthony Towns e Anthony Edwards, un giovane talento promettente in Jaden McDaniels e Jarred Vanderbilt, un allenatore venerato in tutta l’organizzazione e un gruppo di proprietà che sembra essere motivato a investire nel organizzazione.

Gupta ha detto alla fine della sua conferenza stampa di fine stagione che avrebbe continuato ad aprire la strada fino a quando non gli fosse stato detto diversamente. Ha preso la decisione di non esercitare l’opzione sul contratto dell’assistente GM Gianluca Pascucci e ha anche assunto Steve Senior lontano dai Memphis Grizzlies per avviare una nuova posizione di assistente GM responsabile dello sviluppo dei giocatori.

Taylor, Lore e Rodriguez hanno autorizzato Gupta a prendere quelle decisioni mentre riflettevano sulle loro opzioni.

(Foto: Garrett W. Ellwood/NBAE via Getty Images)

.

Leave a Comment