Texas AG afferma che l’assistenza di transizione per i minori è un abuso sui minori secondo la legge statale

Il procuratore generale del Texas Ken Paxton ha dichiarato lunedì in un’opinione che fornire cure mediche che affermano il genere ai minori è considerato abuso sui minori secondo la legge statale.

Le cure mediche come i bloccanti della pubertà, che mettono temporaneamente in pausa la pubertà, la terapia ormonale e gli interventi chirurgici di affermazione del genere “devono essere sospesi”, ha affermato lunedì in una dichiarazione. Ha aggiunto che il Dipartimento della famiglia e dei servizi di protezione del Texas “ha la responsabilità di agire di conseguenza”.

“Farò tutto il possibile per proteggermi da coloro che approfittano e danneggiano i giovani texani”, ha detto Paxton. Ha rilasciato il parere in risposta a un’indagine della Rep. Matt Krause, un repubblicano, che ha chiesto se i trattamenti per i giovani transgender potessero essere considerati abusi sui minori.

L’opinione di un procuratore generale è un’interpretazione della legge esistente che non cambia la legge stessa.

La questione è stata parte di un mese di avanti e indietro tra Paxton, il governatore. Greg Abbott e il Dipartimento per la famiglia e i servizi di protezione dopo che l’anno scorso la legislatura statale non ha approvato un disegno di legge che avrebbe reso la fornitura di assistenza di genere ai minori un crimine insieme all’abuso fisico e sessuale e al traffico sessuale.

Paxton e i sostenitori delle restrizioni sostengono che l’assistenza di affermazione del genere è “sperimentale” e che i minori sono troppo giovani per acconsentire a tale assistenza. I sostenitori notano che gli sforzi vanno contro la guida di tutte le principali organizzazioni mediche pertinenti, tra cui l’American Medical Association, l’American Academy of Pediatrics e l’American Psychological Association, che affermano che l’assistenza di affermazione del genere è necessaria dal punto di vista medico per i giovani transgender ed è supportato da decenni di ricerca.

Adri Pèrez, stratega politico e di advocacy per l’uguaglianza LGBTQ presso l’American Civil Liberties Union del Texas, ha affermato che l’opinione di Paxton è motivata politicamente. Pèrez, che usa pronomi neutri rispetto al genere, ha osservato che il procuratore generale ha rilasciato l’opinione appena prima delle elezioni primarie repubblicane dello stato del 1 marzo, una delle primarie più competitive che Paxton ha dovuto affrontare da anni.

Gli oppositori di Paxton hanno messo in evidenza i suoi recenti problemi legali: è in attesa di processo per un’accusa del 2015 con l’accusa di frode sui titoli ed è indagato dall’FBI per accuse di corruzione e abuso d’ufficio. L’ufficio di Paxton non ha restituito una richiesta di commento.

Perez ha aggiunto che le opinioni del procuratore generale non sono legalmente vincolanti.

“I pensieri di Ken Paxton su questo, non importa quali siano, non influenzano il modo in cui un tribunale dovrebbe o dovrebbe analizzare questi problemi”, hanno affermato. “E ad oggi, non c’è tribunale in Texas o nell’intero paese che abbia mai ritenuto che l’assistenza che afferma il genere possa costituire un abuso sui minori”.

Tuttavia, Pèrez ha affermato che l’opinione potrebbe avere conseguenze spaventose per i giovani transgender.

“Il parere contiene una sezione in cui si afferma che è obbligatorio per gli insegnanti, gli assistenti sociali e altri soggetti del loro dovere denunciare gli abusi sui minori”, hanno affermato. “Quindi, anche se l’opinione non è vincolante, alcune persone potrebbero indicare questa opinione come motivo per denunciare, e ciò potrebbe aumentare la quantità di false segnalazioni che vediamo essere fatte sui genitori, potrebbe aumentare il bullismo e le molestie nelle scuole dirette verso giovani trans, bullismo e molestie dirette ai loro genitori e tutori”.

Pèrez ha affermato che diversi genitori di bambini trans in Texas hanno già affrontato false notizie che hanno portato a indagini e che gli investigatori si sono costantemente fidati di genitori e professionisti medici, che supportano l’assistenza che afferma il genere.

Eppure, hanno affermato che la retorica nella lettera e nel disegno di legge che il legislatore ha considerato l’anno scorso hanno creato un timore persistente all’interno della comunità.

Annaliese Cothron, il cui bambino di 9 anni è trans, ha affermato di aver creato un ambiente favorevole per suo figlio, ma che vive ancora “in molta paura”.

“Penso che sia esattamente l’intenzione qui: l’intenzione è quella di creare danni, è incoraggiare le persone a denunciare le amorevoli famiglie del Texas che stanno seguendo le cure mediche necessarie per i loro figli basate sull’evidenza”, ha detto. “Li incoraggia ad essere attaccati e danneggiati e alla fine abusati e traumatizzati dal sistema del Texas. Vivo nella paura che possa succedere a me”.

Ha detto di aver trasferito i suoi due figli, entrambi LGBTQ, in una scuola privata lo scorso autunno dopo aver ascoltato storie di altre famiglie di bambini trans nelle scuole pubbliche del Texas a cui era stato vietato l’uso del bagno della loro identità di genere. A ottobre, Abbott ha anche firmato un disegno di legge che vieta agli studenti-atleti trans di giocare nelle squadre sportive delle scuole pubbliche che si allineano alla loro identità di genere.

“È davvero un peccato che abbiamo dovuto metterli in un ambiente diverso, lontano dagli sport e cose del genere, perché chi vuole dire al proprio figlio che non ti sarà permesso fare qualcosa di così semplice come praticare uno sport scolastico? ” ha detto, aggiungendo che la loro nuova scuola è a un’ora di distanza dalla loro casa a San Antonio. “Ma questa è la scelta che abbiamo dovuto fare ora per proteggere i nostri figli”.

Linzy Foster, un altro genitore di Austin, ha detto che leggere l’opinione di Paxton l’ha riempita di un “vecchio sentimento di ansia e rabbia” che ha provato per tutto l’anno scorso, quando ha visitato il Campidoglio una dozzina di volte per difendere i suoi 8 anni- vecchia figlia trans quando il Texas ha considerato più di 50 fatture anti-trans.

“Vuole essere rieletto e stanno usando i bambini trans come prede, come pedine per essere rieletti”, ha detto Foster di Paxton. “Sembra una molestia e un abuso, e sembra che tutto sia stato fatto a spese dei nostri figli e non ha senso”.

Ha aggiunto che l’opinione di Paxton e la retorica che utilizza – ad esempio, riferendosi alle cure che affermano il genere come “sterilizzazione forzata” – diffondono disinformazione e aggiungono carburante all’odio che i giovani trans e le loro famiglie già affrontano. Ha notato che la guida medica non raccomanda un intervento chirurgico di conferma del genere per le persone transgender fino all’età del consenso legale, che nella maggior parte degli stati è 18 anni.

Anche la World Professional Association for Transgender Health, un gruppo senza scopo di lucro, ha condannato l’opinione di Paxton in una dichiarazione martedì.

“Prendere di mira i giovani trans, i loro genitori e i loro operatori sanitari per un guadagno politico è irragionevole”, ha affermato il gruppo. “Denunciamo con forza questa opinione allarmistica e fuorviante che potrebbe ostacolare l’accesso alle cure mediche necessarie. È un altro esempio della profonda incomprensione delle condizioni in cui vivono le persone transgender e di una profonda mancanza di compassione per la necessità di cure mediche responsabili che aiutino le persone trans, compresi i giovani trans, a prosperare e contribuire alla società”.

Se il Dipartimento per la famiglia e i servizi di protezione implementasse l’opinione di Paxton, potrebbe dover affrontare sfide legali. Solo due stati, Arkansas e Tennessee, hanno emanato restrizioni sull’assistenza medica di affermazione del genere per i minori transgender e un giudice federale ha bloccato l’entrata in vigore della legge dell’Arkansas a luglio.

Cothron ha affermato che, sebbene il Texas attacchi ripetutamente famiglie come la sua, vuole inviare un messaggio chiaro: “La mia famiglia esiste e noi meritiamo di essere qui, e le persone trans meritano di esistere e prosperare in Texas”, ha detto. “Non dovrei spostarmi solo per vivere pacificamente nella mia comunità. I miei figli meritano la pace, meritano dignità, meritano autonomia e meritano che il governo non li attacchi come persone”.

Seguire NBC fuori noi Twitter, Facebook & instagram

Leave a Comment