Stazione del Missouri che offre agli ascoltatori la radio di stato russa

LIBERTY, Mo. — Un uomo che gestisce una stazione radio poco conosciuta e a basso budget nella periferia di Kansas City dice di difendere la libertà di parola e punti di vista alternativi quando trasmette programmi sponsorizzati dallo stato russo nel bel mezzo della guerra ucraina .

Radio Sputnik, finanziata dal governo russo, paga le società di trasmissione negli Stati Uniti per trasmettere i suoi programmi. Solo due lo fanno: uno è la compagnia di Peter Schartel a Liberty, Missouri, e uno è a Washington, DC

Schartel ha iniziato a trasmettere la programmazione russa nel gennaio 2020, ma si è intensificata dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina a febbraio. Schartel ha detto che le persone accusano lui e sua moglie di essere traditori degli Stati Uniti e occasionalmente lanciano minacce. Alcuni critici affermano che sta promuovendo propaganda e disinformazione, ma Schartel sostiene che la maggior parte delle persone che chiamano per lamentarsi non hanno ascoltato il programma.

“Alcuni parleranno con me, ma altri mi chiameranno comunque un pezzo di qualunque cosa”, ha detto. “Quello per cui sono grato è che viviamo ancora in un paese in cui possono chiamarmi. Anche se non stanno pensando alla libertà di parola, stanno esercitando questo diritto”.

Radio Sputnik è prodotto dalla filiale statunitense di Rossiya Segodnya, un gruppo mediatico gestito dal governo russo.

Il suo contenuto ha spinto la National Association of Broadcasters a rilasciare una dichiarazione insolita il 1 marzo chiedendo alle emittenti di interrompere la trasmissione di programmi sponsorizzati dallo stato con legami con la Russia o i suoi agenti.

La dichiarazione del presidente e CEO della NAB Curtis LeGeyt ha affermato che l’organizzazione è un “feroce difensore” della libertà di parola, ma che, dato l’attacco non provocato della Russia all’Ucraina, “riteniamo che la nostra nazione debba essere pienamente unita contro la disinformazione e per la libertà e la democrazia in tutto il mondo .”

Durante una recente trasmissione di “The Critical Hour” andata in onda su KCXL di Schartel, i conduttori ei loro ospiti hanno fatto eco a affermazioni false e non supportate sul governo ucraino. Hanno ripetuto le bugie dei media statali russi sugli attacchi dell’esercito russo contro obiettivi civili e la sua distruzione di interi quartieri, così come l’affermazione infondata del presidente russo Vladimir Putin secondo cui i suoi nemici in Ucraina sono i nazisti.

Il Kansas City Star ha affermato in un editoriale che Schartel sta mettendo i suoi bisogni finanziari al di sopra dell’etica diffondendo propaganda russa.

“Proprio come la National Association of Broadcasters, consigliamo a KCXL di abbandonare tutta la programmazione che dipinge Putin in una luce positiva. Il presidente russo non è una vittima; di sicuro non è un eroe di guerra”, ha scritto The Star.

Schartel ha riconosciuto di aver inizialmente accettato il contratto con Radio Sputnik perché stava lottando per mantenere a galla il KCXL. La stazione opera da un edificio fatiscente e disordinato. Ha detto che ha smesso di prendere uno stipendio mesi fa, anche se fa quasi tutto il lavoro.

Alpine Broadcasting Corp di Schartel viene pagato $ 5.000 al mese per trasmettere Radio Sputnik in due blocchi di tre ore ogni giorno, secondo un deposito della legge sulla registrazione degli agenti stranieri del Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti nel dicembre 2021.

L’altra programmazione di KCXL include spettacoli fortemente religiosi, offrono opinioni attraverso lo spettro politico e promuovono teorie del complotto. Un programma, TruNews, è stato criticato dalla Lega anti-diffamazione per aver diffuso messaggi antisemiti, islamofobici e anti-LGBTQ.

Schartel ha affermato di mandare in onda programmi che non sono commercialmente validi e non dipendono dalla pubblicità, che secondo lui influirà sui notiziari. Ha detto che sta promuovendo la libertà di parola fornendo una piattaforma per le persone che altrimenti non vengono ascoltate.

Roy Gutterman, direttore del Tully Center for Free Speech presso la Syracuse University, ha affermato che tutti i proprietari di stazioni radio negli Stati Uniti hanno il diritto di trasmettere qualsiasi contenuto desiderino.

“Se questa stazione pensa che lascerà il segno nel Missouri trasmettendo a Radio Sputnik, hanno il diritto di farlo”, ha detto Gutterman.

La Federal Communications Commission, che regola le licenze delle trasmissioni radiofoniche e televisive, non censura i contenuti a meno che non mettano intenzionalmente in pericolo la sicurezza pubblica o siano ritenuti osceni, indecenti o profani.

Gli ascoltatori di Radio Sputnik ascoltano discussioni non solo sulla Russia, ma anche su questioni attuali negli Stati Uniti e in altri paesi. Il tema di tutta la trasmissione è che le politiche statunitensi danneggiano intenzionalmente gli Stati Uniti e altri paesi mentre vanno a beneficio di altri governi corrotti, ricchi e grandi imprese.

L’accordo che ha portato Radio Sputnik alla piccola stazione del Missouri è stato mediato da RM Broadcasting, con sede in Florida, gestita da Anthony Ferolito. Ha firmato un accordo simile nel 2017 con Way Broadcasting, che ha accettato di affittare il tempo di trasmissione di WZHF-AM a Washington, DC, a RM Broadcasting.

A causa dei suoi contratti con Rossiya Segodnya, il Dipartimento di Giustizia ha richiesto a Ferolito di registrarsi come agente del governo straniero nel 2018, citando una legge del 1938 per le persone che fanno pressioni o agiscono per conto di un governo straniero. Ferolito ha perso una causa per la registrazione.

Ferolito non ha restituito messaggi dall’Associated Press, ma RM Broadcasting ha affermato in una dichiarazione che la società è con l’Ucraina e tutte le vittime dell’oppressione e dell’aggressione. Ha detto che RM Broadcasting è dedicato alla libertà di parola.

“Il pubblico viene esplicitamente informato durante la giornata di trasmissione della fonte del materiale, in modo che le persone possano prendere una decisione informata sull’opportunità di ascoltare o girare la manopola – e quella libertà di scelta è il fondamento ultimo della nostra repubblica”, la dichiarazione disse.

Gutterman, della Syracuse University, ha osservato che i contenuti prodotti dallo stato da paesi non amici degli Stati Uniti, tra cui Russia e Cina, sono già disponibili su alcune stazioni via cavo e online, sebbene alcuni fornitori abbiano abbandonato i contenuti russi dall’inizio della guerra.

“I media moderni hanno cambiato il panorama radiofonico con cui siamo cresciuti”, ha detto. “Anche se le stazioni lo rilasciano, le persone possono trovare questo contenuto”.

Da parte sua, Schartel non crede che il clamore per le trasmissioni di Radio Sputnik durerà.

RT America, la controparte televisiva di Radio Sputnik, controllata dallo stato russo, ha chiuso questo mese la sua filiale negli Stati Uniti e licenziato la maggior parte del suo personale. Schartel ha detto che probabilmente significa che il suo contratto non sarà rinnovato quando scadrà a dicembre.

.

Leave a Comment