Stati Uniti contro Uzbekistan – Rapporto sulla partita di calcio – 12 aprile 2022

Rose Lavelle e Catarina Macario hanno segnato ciascuna un paio di gol nel primo tempo, e la nazionale femminile degli Stati Uniti ha battuto l’Uzbekistan 9-0 martedì estendendo la serie di imbattibilità della squadra a 67 partite sul suolo americano.

Trinity Rodman, entrata come sostituta nel secondo tempo, ha segnato il suo primo gol in nazionale per gli Stati Uniti. Il giovane giocatore dell’anno di calcio degli Stati Uniti 2021 è la figlia dell’ex giocatore NBA Dennis Rodman.

Mallory Pugh, Midge Purce e Ashley Sanchez hanno segnato anche per gli Stati Uniti, che hanno aperto la partita con la formazione titolare più giovane, con una media di 24,98 anni, dal 2007.

La squadra statunitense ha anche sconfitto l’Uzbekistan 9-1 a Columbus, Ohio, sabato nella prima partita della serie di due partite. Sophia Smith ha avuto una tripletta nella vittoria.

Gli americani hanno solo un’altra finestra internazionale, a giugno, per prepararsi alle qualificazioni ai Mondiali CONCACAF di luglio.

“Penso che nelle qualificazioni affronteremo squadre che siedono in un blocco basso, quindi penso che questo sia un buon test per questo”, ha detto Lavelle.

Un autogol a soli 25 secondi dall’inizio della partita ha dato agli Stati Uniti il ​​vantaggio iniziale a Subaru Park, sede della Philadelphia Union della Major League Soccer.

Macario, professionista nel Lione, ha segnato al 12′ e nel primo tempo di recupero. I gol di Lavelle sono arrivati ​​al 25′ e al 27′.

Pugh ha segnato al 14esimo gol per il suo quinto gol in nazionale, aiutando gli Stati Uniti a portare gli Stati Uniti in vantaggio per 6-0 nell’intervallo.

Il gol di Rodman al 71esimo è arrivato alla sua terza apparizione con gli Stati Uniti. A soli 21 anni, Rodman gioca professionalmente per la Washington Spirit della National Women’s Soccer League.

Puce e Sanchez hanno aggiunto gol nel finale.

“Penso che più tempo avremo, più sarà divertente e più saremo in grado di connetterci”, ha detto Lavelle. “Penso che ci siano così tante persone diverse da cui possiamo andare, per farsi avanti in un grande momento”.

Aubrey Kingsbury ha esordito in nazionale tra i pali. A 30 anni, è la giocatrice più anziana nella storia della squadra ad aver ottenuto la sua prima presenza.

Anche Naomi Girma, la scelta numero 1 nel draft NWSL 2022 dal San Diego Wave, ha fatto il suo debutto per gli Stati Uniti. La media delle presenze tra la formazione titolare era di 21 ed era la prima volta dal 2013 che la squadra non iniziava un giocatore con 100 o più presenze.

La squadra statunitense inizialmente doveva affrontare una squadra asiatica per la pausa internazionale, ma quella squadra ha dovuto ritirarsi. Il coronavirus e le qualificazioni ai Mondiali europei hanno reso difficile trovare un nuovo avversario.

Due veterani, Becky Sauerbrunn e Megan Rapinoe, sono stati esclusi dal roster per le due partite contro l’Uzbekistan a causa di un infortunio. Julie Ertz ha recentemente annunciato che aspettava il suo primo figlio e anche Crystal Dunn è incinta.

Altri veterani che non erano con la squadra includevano Alex Morgan, Tobin Heath e Christen Press mentre l’allenatore Vlatko Andonovski ha continuato a dare risalto ai giovani giocatori in preparazione per le qualificazioni CONCACAF questo luglio a Monterrey, in Messico.

La Coppa del Mondo femminile è fissata per il prossimo anno in Australia e Nuova Zelanda.

L’imbattibilità della squadra statunitense sul suolo americano comprende 60 vittorie e sette pareggi.

Leave a Comment