Sottovariante Omicron BA.2: i funzionari sanitari la chiamano “variante preoccupante”

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

La sottovariante omicron BA.2 attira l’attenzione dei funzionari sanitari, proprio mentre le restrizioni COVID si sono allentate. È stata classificata come una “variante preoccupante”, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Questa variante è anche chiamata omicron “stealth” perché le sue mutazioni genetiche potrebbero rendere difficile la distinzione dalla variante delta utilizzando i test PCR rispetto alla versione originale di omicron, secondo l’American Medical Association.

L’OMS ha affermato in una recente dichiarazione “i dati iniziali suggeriscono che BA.2 appare intrinsecamente più trasmissibile di BA.1, che attualmente rimane la sottolinea di Omicron più comune riportata”.

Un membro del personale raccoglie un test PCR COVID-19, presso il sito di test Covid di Svagertorp, Malmoe, Svezia, martedì 1 febbraio 8, 2022. A partire da mercoledì, la Svezia conclude i test su larga scala per COVID-19 anche tra le persone che mostrano sintomi di infezione da coronavirus, una mossa che mette la nazione scandinava in contrasto con la maggior parte dell’Europa ma potrebbe diventare la norma come i costi dei test produce meno benefici poiché la variante omicron si rivela più mite e i governi iniziano a considerare il trattamento del covid-19 come altre malattie endemiche.
(Johan Nilsson/TT via AP)

LA PANDEMIA DEL COVID SI EFFETTUA SULLA COMUNITÀ DI SUPPORTO MEDICO CHIAVE

Il medico del pronto soccorso, il dottor Fred Davis, DO, MPH, ha detto a Fox News che finora “Non si vede attualmente che la variante BA.2 causi malattie più gravi o comporti un rischio maggiore di essere ricoverato in ospedale”. Davis, che è il presidente associato di medicina d’urgenza presso la Northwell Health a Long Island, NY, ha anche detto a Fox News: “Le prime valutazioni mostrano allo stesso modo che le vaccinazioni e i richiami hanno dimostrato di essere fino al 77% nella prevenzione di malattie gravi che richiedono il ricovero in ospedale”.

Davis, che è un medico di emergenza che ha curato i pazienti durante la pandemia, ha anche affermato: “I sintomi sono coerenti con la precedente variante dell’omicron, che presentava sintomi più lievi rispetto al COVID originale. Sono costituiti da febbre, mal di testa e dolori muscolari che in genere durano un pochi giorni».

Secondo la recente dichiarazione dell’OMS sulla sottovariante, studi che valutano il rischio di reinfezione con BA.2 rispetto a BA.1 hanno rilevato che la reinfezione con BA.2 dopo l’infezione con BA.1 è stata documentata, tuttavia, i dati iniziali a livello di popolazione studi sulla reinfezione suggeriscono che le persone infette da BA.1 avevano una protezione più forte contro la reinfezione da BA.2.

Cartello dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) all'ingresso della loro sede a Ginevra.

Cartello dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) all’ingresso della loro sede a Ginevra.
(TESSUTO COFFRINI/AFP tramite Getty Images)

Il rapporto dell’OMS ha anche affermato che i dati preliminari di laboratorio dal Giappone che utilizzano modelli animali senza alcuna immunità a SARS-CoV-2 hanno mostrato che BA.2 potrebbe causare malattie più gravi nei criceti rispetto a BA.1. Il rapporto ha quindi affermato che i dati del mondo reale sulla gravità clinica raccolti da Sud Africa, Danimarca e Regno Unito, dove ci sono alti livelli di immunità da vaccinazione o infezione naturale, hanno rilevato che non è stata segnalata alcuna differenza di gravità tra BA.2 e BA.1.

Il dottor Aaron Glatt, capo delle malattie infettive al Mount Sinai South Nassau a New York, e un portavoce dell’American Society of Infectious Diseases, ha detto a Fox News: “BA.2 è più contagioso ma non più grave di BA.1”. L’epidemiologo ha avvertito che le aree in cui non si sono verificati casi predominanti di BA.1 hanno maggiori probabilità di vedere infezioni da BA.2 in numero significativo. “Quasi nessuno ottiene una seconda infezione da BA 1 o 2”, ha detto Glatt a Fox News. Glatt ha anche affermato che potrebbero essere adottate misure preventive per evitare di essere infettati da questa ultima variante e ha detto a Fox News: “Essere potenziati e vaccinati sono ancora i modi migliori per prevenire gravi malattie da BA.2”.

Una veduta dell'ospedale del Monte Sinai mentre il patriarca greco Fener Bartolomeo è ricoverato in ospedale a New York, il 3 novembre 2021.

Una veduta dell’ospedale del Monte Sinai mentre il patriarca greco Fener Bartolomeo è ricoverato in ospedale a New York, il 3 novembre 2021.
(Agenzia Betul Yuruk/Anadolu tramite Getty Images)

IL SUGGEON GENERALE DEGLI STATI UNITI PREOCCUPATO PER IL COVID ESSERE “CHIUSO” DOPO CHE L’AMMINISTRATORE DI BIDEN HA CHIESTO DI “BANDIARE” LA DISINFORMAZIONE

Secondo i dati pubblicati dai Centers for Disease Control and Prevention, la variante “stealth” dell’omicron rappresenta quasi un quarto delle nuove infezioni a livello nazionale. Un’altra sottovariante di omicron, BA.1, rappresentava circa il 66% di tutti i casi negli Stati Uniti, mentre omicron rappresenta quasi l’11% di tutti i casi, secondo i media che citano i dati raccolti per la settimana terminata il 12 marzo.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Davis ha detto a Fox News che con questa ultima sottovariante, gli Stati Uniti potrebbero vedere un aumento dei casi: “Man mano che i mandati delle maschere vengono revocati, si prevede che ci sarà un aumento del numero di tassi di positività al COVID, soprattutto perché questa variante diventa più prevalente. speranza è che con vaccinazioni e richiamo, la gravità delle persone infette non porta a un aumento dei ricoveri”, ha affermato il medico di emergenza.

Leave a Comment