Sixers ora sull’orlo dell’eliminazione dopo la sconfitta senza vita in Gara 5 contro Heat

Cosa diavolo è successo?

Dopo aver vinto le gare 3 e 4 e apparentemente guadagnato tutto lo slancio della serie, i Sixers hanno deposto un uovo in una gara 5 critica, perdendo contro gli Heat, 120-85, a Miami martedì sera. Tornando a Philadelphia giovedì, sono a una sconfitta dall’eliminazione, in svantaggio nella serie, 3-2.

Consiglierei di “bruciare il nastro”, ma qui ci sono alcune osservazioni di una notte brutale.

primo quarto

  • Mi è piaciuto molto il ritmo dei Sixers all’inizio. James Harden spinse e trovò Joel Embiid che correva per terra per un layup. Harden lo spinse di nuovo e ne ottenne una graziosa. Quindi, i Sixers hanno completamente dimenticato come lanciare un pass d’ingresso.
  • Se i Sixer riescono a rallentare un po’ Jimmy Butler, hanno una grande possibilità. Jimmy è stato inarrestabile nelle ultime partite. I Sixers sembrano dare tre a Butler, che è la strategia giusta, ma devono attenersi ad essa e non essere così aggressivi in ​​chiusura.
  • A quanto pare, la prima squadra di strada a fare colpi vince la serie. Sixers solo 2 su 7 da tre all’inizio. Nel frattempo, Max Strus, che ha lottato strenuamente a Philadelphia, ha già inscatolato tre tre.
  • I Sixers hanno cercato di andare in zona – qualcosa che Doc Rivers ha favorito con Georges Niang nel gioco – con risultati contrastanti. La storia era Butler (11 punti) e Miami che colpivano (5 su 11 dal profondo), mentre i Sixers tiravano male e giocavano in modo sciatto. Hanno commesso quattro palle perse e rinunciato a quattro rimbalzi offensivi, dando agli Heat sei tentativi extra di field goal. Miami conduce 31-19 dopo l’una.

secondo quarto

  • I Sixers restano in zona per l’inizio del quarto. Nessun Embiid o Harden, per qualche motivo.
  • Shake Milton fa tre, ma Niang ora è 0 per 2 e Tyrese Maxey è 0 per 3. Maxey deve farcela un po’ prima del terzo. Finora è senza reti.
  • Milton e Paul Reed danno un po’ di vita ai Sixer. Milton con un paio di spinte aggressive e Reed con due rimbalzi offensivi. Sixers arriva sotto i 10 a 7:39 dalla fine dopo che un forte drive di Maxey termina con due tiri liberi e i suoi primi due punti della notte.
  • Doc usando Embiid e Reed sul pavimento insieme! Volevo dare un’occhiata a questo sin dalla serie di Toronto. Dovrebbe aiutare molto sul vetro e dare un’occhiata interessante con la zona. Francamente, Reed ha guadagnato qualche minuto in più stasera.
  • Momento terrificante. Embiid ha preso un colpo in faccia quando è salito per un rimbalzo offensivo. Sembrava che Dewayne Dedmon avesse preso tutta la palla, ma la palla stessa si è schiantata contro la faccia di Embiid. Era a terra e sembrava soffrire molto quando lo staff medico della squadra si è precipitato a terra. Embiid si alzò e salì in panchina con le sue stesse forze. Doc ha raccolto un tecnico, ma guardando il replay, Dedmon in realtà non entra in contatto con Embiid. Ringraziamo Embiid per essere rimasto in gioco. Questo è un tipo tosto, tosto.
  • I Sixers sono stati un’ottima squadra in trasferta per tutta la stagione – e hanno vinto due partite a Toronto al primo turno – ma anche con Embiid, a Miami sembravano sconnessi. I Sixers sono un disastro totale in attacco e gli Heat stanno apparentemente ottenendo tutto ciò che vogliono contro l’uomo e la zona. I Sixers sono stati seguiti da ben 18 alla fine del quarto.
  • Niente è andato per il verso giusto per i Sixers nel primo tempo. Il loro attacco è stato pessimo (37,5%) e la loro difesa non è stata migliore (tiro di calore 47,7%, 38,9 da tre). Nove palle perse hanno portato a 15 punti dall’altra parte. Miami sembrava la squadra molto più impegnata davanti al pubblico di casa. Embiid sta affrontando gravi doppie squadre ed è solo 2 su 6. Comprensibilmente ha avuto difficoltà a trovare la sua forma offensiva da quando è tornato. L’unico punto luminoso offensivo era Harden, che aveva 10 punti e quattro assist. Butler ha portato il carico con 14 punti, ma gli Heat sono stati abbastanza equilibrati nel secondo. Victor Oladipo ha avuto un’efficace corsa dalla panchina con 11 punti. Sixers fortunato ad essere sotto 56-44.

terzo trimestre

  • Buon segno quando Embiid colpisce un jumper per iniziare il quarto. Quindi, era più o meno lo stesso dai Sixers. Mostrare una piccola lotta in quella che storicamente è una situazione critica (una partita 5 quando la serie è in parità 2-2). A metà del quarto e Miami ha esteso il suo vantaggio nel primo tempo a 66-51. Brutto momento per Maxey per fare la sua peggior partita della post-stagione. È 1 su 7 e sembra esitante.
  • I Sixers giocheranno come se fosse una partita a caso a metà gennaio. Nessuna vita alle due estremità. Nessun movimento in attacco. Inseguimento e rimescolamento in difesa. Senza dubbio gli Heat stanno giocando a un livello molto più alto rispetto ai giochi 3 e 4, ma i Sixers stanno mostrando poca lotta. Miami in rialzo di 20 punti alla fine del periodo.
  • Segni di vita di Embiid con sneakers back-to-back. Non è un grande segno quando il ragazzo con la faccia rotta e il legamento lacerato del pollice è l’unico a fare qualcosa.
  • Che cos’è con Sixers e Game 5s? Non è così imbarazzante come quello che è successo contro gli Hawks la scorsa stagione, ma è dannatamente imbarazzante. Sixers segna 81-66 senza alcuna inclinazione che assomigli a una rimonta in lavorazione.

Quarto quarto

  • Heat segna i primi 12 punti del quarto. Sforzo putrido.
  • Niente di cui valga la pena parlare in questo quarto trimestre. Uscire con quello sforzo in un gioco cruciale 5 è imperdonabile. Sapevi che gli Heat sarebbero usciti cercando di sferrare il primo pugno. A loro merito, hanno apportato modifiche ed erano la squadra migliore in ogni ruolo stasera, ma non offrire nemmeno un contropugno è estremamente deludente. I Sixers dovranno essere molto meglio giovedì o iniziare a prenotare i loro viaggi fuori stagione.

Leave a Comment