SCHEDA INFORMATIVA: L’amministrazione Biden annuncia nuove azioni per ridurre l’onere del debito medico e aumentare la protezione dei consumatori

Il vicepresidente Kamala Harris annuncerà le riforme in quattro aree per alleviare il peso del debito medico, dando a più famiglie americane l’opportunità di prosperare

Oggi, nell’ambito della lotta per aiutare gli americani a far fronte ai costi elevati, l’amministrazione Biden-Harris annuncia nuove azioni per proteggere i consumatori e ridurre l’onere del debito medico sulle famiglie americane. Insieme, queste azioni aiuteranno:

  • Ritenere i fornitori di servizi sanitari e gli esattori responsabili di pratiche dannose;
  • Ridurre il ruolo che il debito medico gioca nel determinare se gli americani possono accedere al credito, il che aprirà nuove opportunità per le persone con debiti sanitari di acquistare una casa o ottenere un prestito per piccole imprese;
  • Aiuta oltre mezzo milione di veterani americani a basso reddito a farsi condonare il debito medico; e,
  • Informare i consumatori dei loro diritti.

Un adulto su tre negli Stati Uniti ha debiti sanitari. Ora è la più grande fonte di debito negli incassi, più di carte di credito, servizi pubblici e prestiti automobilistici messi insieme. Le famiglie nere e ispaniche hanno maggiori probabilità di detenere debiti sanitari rispetto alle famiglie bianche.

Il debito medico non è solo un problema finanziario, può anche avere effetti negativi sulla salute. Uno studio ha rilevato che quasi la metà delle persone con debiti sanitari ha evitato intenzionalmente di cercare assistenza.

Ammalarsi o prendersi cura dei propri cari non dovrebbe significare difficoltà finanziarie per le famiglie americane. Ecco perché l’Amministrazione sta intraprendendo nuove azioni per alleggerire l’onere del debito medico e proteggere i consumatori da politiche di riscossione predatorie. Queste azioni si basano sul 5 aprile del Presidenteth Ordine esecutivo sul rafforzamento dell’accesso a una copertura sanitaria di qualità a prezzi accessibili, che ha indirizzato le agenzie federali ad agire per ridurre l’onere del debito medico.

Oggi, il vicepresidente Harris annuncia riforme in quattro aree che ridurranno l’onere del debito medico, proteggeranno i consumatori e apriranno nuove opportunità per gli americani che desiderano acquistare una casa o avviare una piccola impresa.

Ritenere responsabili i fornitori e i collezionisti

Quando le famiglie non possono permettersi di pagare il costo delle cure, spesso perché non assicurate o sottoassicurate, i fornitori hanno la responsabilità di offrire piani di pagamento non predatori o assistenza finanziaria a tutti i pazienti idonei. Mentre molti lo fanno, troppi pazienti idonei riferiscono di non aver ricevuto aiuto. Peggio ancora, le cause contro i pazienti per le spese mediche sono in aumento. E quando gli ospedali vendono fatture in sospeso a esattori terzi, i pazienti possono essere soggetti a pratiche di riscossione persistenti e aggressive.

Il governo federale versa circa 1,5 trilioni di dollari all’anno nel sistema sanitario per fornire ai pazienti cure e servizi di qualità. I fornitori che ricevono tale finanziamento dovrebbero facilitare ai pazienti idonei a ricevere l’assistenza finanziaria a cui hanno diritto e non dovrebbero sottoporre direttamente o indirettamente i pazienti a pratiche di recupero crediti illegali e moleste.

Oggi, il segretario Becerra sta dirigendo il Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) per valutare in che modo le pratiche di fatturazione dei fornitori influiscono sull’accesso e sull’accessibilità delle cure e sull’accumulo del debito medico. HHS richiederà dati a più di 2.000 fornitori su pratiche di riscossione delle fatture mediche, leggi contro i pazienti, assistenza finanziaria, offerte di prodotti finanziari e 3rd contrazione di parti o pratiche di acquisto di debiti. Il Dipartimento, per la prima volta, valuterà queste informazioni nelle decisioni di concessione delle sovvenzioni, pubblicherà i dati principali e le raccomandazioni politiche per il pubblico e condividerà potenziali violazioni con le pertinenti forze dell’ordine della giurisdizione.

Separatamente, il Consumer Financial Protection Bureau (CFPB) indagherà sulle società di segnalazione del credito e sugli esattori che violano i diritti dei pazienti e delle famiglie e riterrà responsabili i trasgressori. Il CFPB ha già emesso un bollettino per prevenire la riscossione e la denuncia illegale di debiti medici. Il CFPB prenderà di mira i rapporti di credito coercitivi e determinerà se i dati di fatturazione medica non pagati dovrebbero mai essere inclusi nei rapporti di credito.

Migliorare le pratiche di sottoscrizione del governo

L’ultima ricerca rileva che il debito medico non è un predittore affidabile della salute finanziaria generale. Un’analisi di 5 milioni di record di credito resi anonimi ha rilevato che i consumatori che avevano debiti sanitari pagavano le bollette alla stessa tariffa di quelli che non lo facevano. In effetti, l’inclusione del debito medico pagato fa sì che i punteggi di credito sottovalutino l’affidabilità creditizia di ben 22 punti. Di conseguenza, l’inclusione del debito medico nei rapporti di credito e nei punteggi di credito e nella sottoscrizione di prestiti può trattenere l’America dalle opportunità finanziarie senza riuscire a migliorare l’accuratezza e la predittività dei programmi di prestito.

Il settore privato ha adottato misure importanti per affrontare questo problema. Il mese scorso, le tre maggiori agenzie di segnalazione del credito – Equifax, Experian e Transunion – hanno annunciato che non includeranno più alcune forme di debito medico nei rapporti di credito, rimuovendo miliardi di dollari di debiti dai rapporti dei consumatori. Questa modifica copre i mutuatari con debiti già pagati, debiti non pagati di età inferiore a un anno e debiti pagati o non pagati inferiori a $ 500.

Tuttavia, questo cambiamento esclude un terzo degli americani con un debito medico superiore a $ 500. Ad esempio, 11 milioni di americani hanno un debito medico superiore a $ 2000 e 3 milioni di americani hanno un debito superiore a $ 10.000. Sono necessarie ulteriori azioni per aiutare le famiglie alle prese con il debito medico.

L’amministrazione Biden-Harris si impegna ad aprire la strada. Il governo federale è uno dei maggiori attori nei mercati del credito al consumo, fornisce direttamente decine di miliardi di prestiti all’anno a milioni di americani e garantisce o detiene fino al 70% di tutti i mutui. L’azione del governo conta. Gli americani con debiti sanitari possono richiedere un mutuo garantito da FHA senza temere che il debito medico impedisca loro di acquistare una casa. FHA – che sostiene oltre il 12% dei nuovi acquisti di case in America – ha eliminato il debito medico dalla considerazione quando si valuta l’affidabilità creditizia di un mutuatario.

Ecco perché, oggi, l’Amministrazione annuncia azioni che vanno oltre i recenti annunci del settore privato.

L’amministrazione Biden-Harris sta fornendo una guida a tutte le agenzie per eliminare il debito medico come fattore per la sottoscrizione di programmi di credito, ove possibile e conforme alla legge. Il debito medico non è un indicatore affidabile della qualità del credito e il suo impatto dovrebbe essere ridotto o eliminato per dare a più famiglie americane l’opportunità di prosperare:

  • Gli americani con debiti sanitari possono richiedere prestiti per i servizi di edilizia rurale dell’USDA senza temere che il loro debito medico possa impedire loro di ottenere un mutuo. Oggi, l’USDA annuncia che interromperà l’inclusione di eventuali debiti medici ricorrenti nei calcoli di rimborso del mutuatario, che misurano la capacità di un mutuatario di rimborsare i suoi programmi di proprietà della casa: oltre $ 20 miliardi di attività di prestito.
  • Il Dipartimento per gli affari dei veterani ha adottato diverse misure per garantire la rendicontazione e la sottoscrizione del credito in merito al debito medico, inclusa la finalizzazione di una regola per interrompere virtualmente la segnalazione del debito medico per i veterani con fatture di VA Care. VA esaminerà anche le sue linee guida di sottoscrizione per garantire di ridurre al minimo o eliminare la segnalazione del debito medico come proxy dell’affidabilità creditizia, ove possibile.
  • La Small Business Administration ha un impegno dimostrato nel garantire l’accesso al credito e un interesse acquisito nell’accurata segnalazione e sottoscrizione del credito. Per promuovere questo impegno, SBA lavorerà con i suoi colleghi e partner per ridurre l’onere finanziario del debito medico per le famiglie e per rivedere i programmi di prestito SBA per identificare i modi per ridurre l’impatto negativo del debito medico sull’accesso al capitale delle piccole imprese.
  • FHFA sta esaminando i modelli di credito utilizzati da Fannie Mae e Freddie Mac e sta cercando modi per garantire che le misure di affidabilità creditizia siano accurate, affidabili e predittive.

Per rafforzare queste misure, l’Office of Management and Budget (OMB) rilascerà nuove linee guida alle agenzie per, ove possibile e coerentemente con la legge, eliminare il debito medico come fattore per la sottoscrizione di programmi di credito o ridurne l’impatto.

Supportare i veterani in difficoltà finanziarie

Dall’inizio della pandemia, VA ha cancellato o rimborsato circa 1 miliardo di dollari in co-pagamenti a oltre 1,5 milioni di veterani. L’American Rescue Plan (ARP) ha eliminato tutte le spese mediche vive per i veterani iscritti all’assistenza sanitaria VA e ha fornito un aiuto finanziario tanto necessario ai veterani in difficoltà economiche durante la pandemia di COVID-19.

Veterans Affairs (VA) ora renderà più facile e veloce per i veterani a basso reddito ottenere il condono del loro debito medico VA. Attualmente, i veterani in difficoltà finanziarie che necessitano di sgravio del debito medico da VA devono compilare un modulo cartaceo complesso con complicati requisiti di idoneità. Il processo di richiesta è confuso, richiede tempo e, di conseguenza, i veterani potrebbero essere dissotterrati dal richiedere il tanto necessario sollievo. Per affrontare questi problemi e garantire che i veterani ottengano il sollievo che meritano, VA semplificherà il processo di richiesta, inclusa l’offerta di un’opzione online per presentare domanda, e fisserà una semplice soglia di reddito per qualificarsi per il sollievo.

VA ha anche pubblicato una regola finale in base alla quale cesserà virtualmente di segnalare debiti sfavorevoli, incluso il debito medico, alle agenzie di segnalazione dei consumatori. La nuova regola garantisce che il debito segnalato rifletta meglio l’affidabilità creditizia, salvando al contempo i veterani da ulteriori lotte finanziarie semplicemente perché hanno dovuto assumersi debiti medici.

Aiuta i consumatori a conoscere i loro diritti

Il CFPB aumenterà i suoi strumenti di educazione dei consumatori volti ad aiutare le famiglie americane a navigare nel complesso e spesso confuso panorama della fatturazione medica, inclusi più materiali specificamente progettati per aiutare i pazienti ad accedere all’assistenza finanziaria a cui hanno diritto.

Il CFPB dispone di un’ampia gamma di strumenti disponibili per aiutare i pazienti e le loro famiglie ad affrontare la fatturazione e le riscossioni mediche, in particolare i problemi relativi alla riscossione e alla rendicontazione del credito, su consumerfinance.gov. Le persone che riscontrano una riscossione aggressiva dei crediti, una rendicontazione coercitiva del credito o altri problemi con un prodotto o servizio finanziario di consumo relativo alla fatturazione e alle riscossioni mediche possono presentare un reclamo al CFPB all’indirizzo consumerfinance.gov/complaint.

###

Leave a Comment