Ryan Zinke ha infranto le regole etiche in qualità di segretario degli interni, rileva l’inchiesta

WASHINGTON — Ryan Zinke, l’ex segretario degli interni, ha abusato della sua posizione e ha mentito agli investigatori sul suo coinvolgimento in un accordo fondiario nel Montana, infrangendo ripetutamente le regole etiche federali, ha detto mercoledì un cane da guardia del governo.

L’ispettore generale del dipartimento degli interni ha scoperto che mentre era in carica, il signor Zinke ha continuato a negoziare con gli sviluppatori su un progetto immobiliare nella sua città natale, Whitefish, Mont. Il suo coinvolgimento ha violato un accordo etico che aveva firmato al momento del suo insediamento per non partecipare a tali questioni.

Il signor Zinke, che è in corsa per il Congresso nel Montana, è stato oggetto di numerose indagini sull’etica mentre prestava servizio sotto il presidente Donald J. Trump. La sua campagna non ha risposto alle ripetute richieste di commento, ma ha definito il rapporto un “lavoro di successo politico” in una dichiarazione all’Associated Press.

Nel 2007, Zinke ha contribuito a fondare una fondazione di beneficenza, la Great Northern Veterans Peace Park Foundation, e nel marzo 2017 ha rassegnato le dimissioni da presidente come parte dell’accordo etico. Ma da agosto 2017 a luglio 2018, il signor Zinke e gli sviluppatori del progetto si sono scambiati e-mail e messaggi di testo sui piani per utilizzare il terreno delle fondamenta per un parcheggio e un microbirrificio proposto, hanno affermato gli investigatori. Il signor Zinke, afferma il rapporto, “ha svolto un ruolo ampio, diretto e sostanziale” nel rappresentare la fondazione durante i negoziati.

Interrogato sul suo ruolo nei negoziati, il signor Zinke ha consapevolmente ingannato un investigatore, ha aggiunto il rapporto. Nonostante il suo ampio coinvolgimento nel progetto, il signor Zinke ha detto all’investigatore di aver semplicemente aiutato sua moglie a presentare le tasse per la fondazione e che non rappresentava la fondazione in alcun modo.

Inoltre, l’ispettore generale ha scoperto che il signor Zinke ha abusato del suo ufficio per guadagno privato quando ha ordinato al suo staff di organizzare un incontro con gli sviluppatori nel suo ufficio presso il dipartimento degli interni e di stampare documenti relativi al progetto immobiliare.

Ma il rapporto affermava che il signor Zinke non aveva violato le leggi federali sui conflitti di interesse perché l’accordo non riguardava questioni ufficiali del dipartimento. E sebbene uno degli sviluppatori fosse un dirigente del gigante energetico Halliburton, il signor Zinke non aveva fatto nulla nella sua capacità ufficiale a beneficio dell’azienda o del dirigente, ha scoperto l’ispettore generale.

L’esame dell’accordo è iniziato nel giugno 2018, quando Politico ha riferito del coinvolgimento del signor Zinke e del dirigente della Halliburton. (Il collegamento di Halliburton ha sollevato preoccupazioni per un conflitto di interessi dato che la società potrebbe essere influenzata dalle politiche del dipartimento degli interni sulle trivellazioni di petrolio e gas su terreni pubblici.), che ha rifiutato di sporgere denuncia.

In qualità di segretario degli interni, Zinke, ex Navy SEAL e membro solitario della Camera del Montana dal 2015 al 2017, ha promosso le politiche di Trump incentrate sull’energia. Ha aperto milioni di acri di terreno pubblico alla perforazione e ha fatto notizia quando è andato a cavallo al suo primo giorno di lavoro. Diede le dimissioni a gennaio 2019 mentre ha affrontato numerose indagini sulla sua condotta etica, comprese le sue politiche e rapporti d’affari. Il signor Zinke ha ripetutamente negato di aver commesso un errore. In una dichiarazione che annuncia la sua intenzione di dimettersiil signor Zinke ha affermato di non poter “giustificare la spesa di migliaia di dollari per difendere me stesso e la mia famiglia da false accuse”.

Altre indagini sul signor Zinke includono la sua decisione di bloccare una proposta di due tribù di nativi americani per espandere un’operazione di casinò nel Connecticut. E nel 2018, un cane da guardia del governo ha concluso di aver violato la politica del dipartimento facendosi accompagnare dalla moglie nei veicoli del governo.

Leave a Comment