Rory McIlroy prende il comando dell’US PGA mentre Tiger Woods lotta con il dolore alle gambe | PGA USA

Tiger Woods ha sofferto abbastanza senza che gli fosse concesso di vedere in prima fila mentre Rory McIlroy è salito in testa alla 104a tappa del campionato US PGA. Mentre McIlroy tornava indietro negli anni – un 65 è il miglior inizio per il nordirlandese in una major dagli US Open del 2011, che ha vinto facilmente – Woods ha fornito un cupo ricordo della portata delle sue continue lotte fisiche.

Woods, che ha giocato solo al suo secondo evento da quando la sua gamba destra è stata frantumata in un incidente d’auto nel febbraio dello scorso anno, ha effettivamente aperto brillantemente a Southern Hills. Ha birdwatchato la 10a buca, la sua 1a, e si è seduto due sotto il par dopo cinque. Eppure, quando Woods ha zoppicato pesantemente verso i doveri mediatici post-round, aveva firmato per un 74 ed era evidentemente dolorante.

“La mia gamba non si sente bene come vorrei”, ha detto. “Inizieremo il processo di recupero e lo inseguiremo domani. Non riesco proprio a caricarlo. Caricare fa male, premere fa male, camminare fa male e torcere fa male. È solo golf. Se non lo suono, allora sto bene”.

Il che, dato che Woods è così intrinsecamente legato a questo sport, sembra un grosso problema. Questo è all’inizio dell’ultimo processo di rimonta di Woods, ma potrebbe esserci un momento in un futuro non così lontano in cui si chiede se il suo corpo può resistere al golf ai massimi livelli.

Il 15 volte campione del mondo ha aggiunto: “Non ho fatto molti buoni colpi di ferro. L’ho guidata bene ma i miei colpi di ferro non erano molto buoni. Non ho avvicinato molto la palla. Sono partito alla grande e non sono andato avanti. Davvero non mi sono dato alcun aspetto per l’uccellino. Stavo lottando per portare la palla sul green e ho sbagliato parecchi tiri di ferro in entrambe le direzioni. È stata una giornata frustrante”.

C’è stato un tempo in cui McIlroy sarebbe stato intimidito da un’importante collaborazione con il suo idolo. In un primo round a raffica a Tulsa, McIlroy ha preso tutto nel suo passo.

Tiger Woods ha ammesso che la sua gamba gli stava causando disagio dopo aver registrato un punteggio di 74 pari a quattro. Fotografia: Michael Madrid/USA Today Sports

Aveva raggiunto sei sotto il par attraverso 14 buche. Bogeys al 15 e 17 di McIlroy ha minacciato di cambiare l’aspetto di un round fantastico. Il vincitore di questo torneo nel 2012 e nel 2014 si è convertito da 19 piedi all’ultimo per garantire un lavoro di cinque meno al giorno. Questo sembrava significativo; McIlroy ora ha l’inizio veloce in una major che ha inseguito per così tanto tempo. Guida di uno gli americani Will Zalatoris e Tom Hoge. Matt Kuchar e il messicano Abraham Ancer siedono a meno tre. Così fa anche Justin Thomas dopo un pomeriggio forte dal campione 2017.

“E’ un ottimo inizio, ma non sto andando avanti a me stesso”, ha detto McIlroy. “Avrei potuto facilmente tirare 68 o 69 oggi e non guidare, ma se avessi giocato lo stesso golf sarei stato comunque positivo come lo sono ora.

“Ho fatto dei bei tee shot, dei bei tiri di ferro e ho imbucato dei bei putt. Ho fatto praticamente tutto quello che devi fare là fuori oggi. Dovrò continuare a farlo nei prossimi tre giorni se avrò la possibilità di vincere”.

Il terzo membro del gruppo principale dell’evento, Jordan Spieth, sembrava strano quando era sulla strada per un 72. I suoi sogni di completare un grande slam in carriera qui rimangono vivi ma solo giusti.

  • Download the Guardian app from the iOS App Store on iPhones or the Google Play store on Android phones by searching for ‘The Guardian’.
  • If you already have the Guardian app, make sure you’re on the most recent version.
  • In the Guardian app, tap the yellow button at the bottom right, then go to Settings (the gear icon), then Notifications.
  • Turn on sport notifications.
  • “,”credit”:””,”pillar”:2}”>

    Guida veloce

    Come posso iscrivermi agli avvisi delle ultime notizie sportive?

    Spettacolo

    • Scarica l’app Guardian dall’App Store iOS su iPhone o dal Google Play Store sui telefoni Android cercando “The Guardian”.
    • Se hai già l’app Guardian, assicurati di utilizzare la versione più recente.
    • Nell’app Guardian, tocca il pulsante giallo in basso a destra, quindi vai su Impostazioni (l’icona a forma di ingranaggio), quindi Notifiche.
    • Attiva le notifiche sportive.

    Grazie per il tuo feedback.

    Il vincitore di questo torneo nel 1991, John Daly, usando un carrello, era prominente nella classifica a due sotto, ma ha fatto un bogey in quattro delle ultime cinque buche fino a segnare 72. Il 56enne non aveva intenzione di discutere del suo round.

    Il 68 di Cameron Smith è stato impressionante dato che includeva un doppio spauracchio e tre spauracchi. “Il mio gioco è stato davvero buono, lo scorecard diceva semplicemente il contrario a volte”, ha detto l’australiano.

    Lo scozzese Robert MacIntyre, che cercava di ottenere nove tagli su nove nelle major, ha iniziato con un 70. Scottie Scheffler, campione mondiale e campione dei Master, è alla deriva di MacIntyre.

    Il 75 di Lee Westwood è stato oscurato dalle notizie secondo cui il suo sponsor di lunga data, UPS, ha interrotto la sua associazione con l’inglese a causa del suo desiderio di far parte della LIV Golf Series sostenuta dall’Arabia Saudita. Si ritiene che Sean Bratches, chief commercial officer di LIV, abbia rassegnato le dimissioni dal suo incarico. In un giorno in cui McIlroy ha mostrato il meglio del golf, queste tracce di coscienza erano ugualmente accattivanti.

    Leave a Comment