Risultati della lotteria del Draft NBA 2022: Magic ottiene la prima scelta assoluta, Thunder atterra al numero 2, Kings salta tra i primi quattro

Gli Orlando Magic hanno vinto l’attesissima lotteria del Draft NBA martedì e ora avranno la prima scelta assoluta nel Draft NBA 2022, che è fissato per il 23 giugno. Il round di Oklahoma City Thunder, Houston Rockets, Sacramento Kings e Detroit Pistons fuori dai primi cinque.

Questa è la quarta volta che i Magic hanno vinto la prima scelta assoluta, seconda solo ai Cleveland Cavaliers nell’era della lotteria. L’ultima volta che hanno redatto per primi, hanno selezionato Dwight Howard nel 2004. Se riusciranno a trovare qualcuno bravo come Howard questa volta sarà un grande successo.

Non c’è una scelta netta n. 1 in assoluto nella bozza di quest’anno e i vari candidati comprendevano un’ampia gamma di posizioni e competenze. Alcune delle potenziali opzioni includono il grande uomo dei Gonzaga Chet Holmgren, l’attaccante della Duke Paolo Banchero, l’attaccante Auburn Jabari Smith e la guardia della Purdue Jaden Ivey. Holmgren è stata la scelta numero 1 di Kyle Boone ultima bozza fittizia e Ivey è il potenziale cliente più votato nella sua Top 75 Big Board.

Risultati della lotteria del Draft NBA

1. Magia
2. Tuono
3. Razzi
4.Re
5. Stantuffo
6. Pacers
7. Blazer da pista
8. Pellicani (tramite Lakers)
9. Speroni
10. Maghi
11. Knicks
12. Tuono (tramite Clippers)
13. Calabroni
14. Piloti

Ecco alcuni punti chiave della serata:

La magia potrebbe costruire qualcosa di speciale

I Magic hanno avuto il secondo peggior record del campionato la scorsa stagione, andando 22-60 poiché hanno saltato i playoff per la seconda stagione consecutiva. Anche se questo non è il modo ideale per trascorrere più di sette mesi, tutte le sconfitte sono state ripagate poiché hanno vinto la prima scelta assoluta martedì sera.

“I fan, l’organizzazione, è così eccitante”, ha detto l’allenatore di Magic Jamahl Mosley. “C’è così tanto da aspettarsi. Sarà speciale.”

Anche se un allenatore sarà sempre ottimista sul futuro della sua squadra, i Magic potrebbero davvero essere sul punto di costruire qualcosa di speciale. La scorsa stagione hanno avuto due scelte della lotteria a Jalen Suggs e Franz Wagner, l’ultimo dei quali sarà quasi sicuramente nell’All-Rookie Team.

Aggiungi artisti del calibro di Markelle Fultz, Wendell Carter Jr., Jonathan Isaac (se mai giocherà di nuovo a basket), Cole Anthony, Chuma Okeke e RJ Hampton, oltre a chiunque portino al numero 1 quest’anno, e questo è un sacco di giovani talento. Non ci sono mai garanzie nell’NBA, ma Magic potrebbe essere piuttosto divertente tra qualche anno.

I re salgono al numero 4

Non ci sono state grandi sorprese martedì sera, poiché la lotteria si è in gran parte formata. Tuttavia, c’era un po’ di movimento. In particolare, i Sacramento Kings, che hanno avuto il settimo peggior record in campionato la scorsa stagione, sono balzati al quarto posto assoluto.

Questo è un bel piccolo risultato per una squadra che non ha avuto molta fortuna o successo negli ultimi anni, soprattutto considerando che sembra esserci un consenso tra i primi quattro in questa classe: Chet Homgren, Paolo Banchero, Jabari Smith e Jaden Ivey.

I Kings non hanno fatto i playoff dal 2006, che è la siccità più lunga del campionato. Hanno fatto una chiara spinta a cambiare quella scorsa stagione scambiando Tyrese Haliburton e Buddy Hield con gli Indiana Pacers per Domantas Sabonis. Non ha funzionato la scorsa stagione, ma l’aggiunta di un’altra scelta tra le prime quattro potrebbe aiutarli a tornare finalmente ai playoff in futuro.

Nessuna fortuna per i Blazer

Dopo otto apparizioni consecutive ai playoff, i Portland Trail Blazers sono tornati alla lotteria per la prima volta dal 2012, quando hanno scelto Damian Lillard. Martedì era presente come loro rappresentante, ma non è stato in grado di portare loro fortuna, poiché sono caduti nella scelta numero 7 in assoluto.

Anche se non è stato un calo enorme – hanno avuto il sesto peggior record la scorsa stagione – non hanno nemmeno ottenuto il grande salto in cui speravano e alla fine avevano davvero bisogno di trasformare la loro squadra.

Dopo che Lillard ha subito un intervento chirurgico addominale, non solo hanno deciso di tankare, ma sono giunti alla conclusione che il loro core non era abbastanza buono. Hanno scambiato CJ McCollum, Norman Powell, Larry Nance Jr. e Robert Covington, e Jusuf Nurkic sarà un free agent. Questa sarà un’estate impegnativa per il club mentre cercano di ricostruire intorno a Lillard e saltare tra i primi tre o quattro della lotteria sarebbe stato di grande aiuto.

Leave a Comment