Rifugio bombardato nella città ucraina; guerra vista entrare in una nuova fase

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Le autorità ucraine hanno detto domenica che l’esercito russo ha bombardato una scuola d’arte che ospita circa 400 persone nella città portuale di Mariupol, dove sono in corso pesanti combattimenti di strada in un devastante assedio russo.

La caduta di Mariupol consentirebbe alle forze russe nell’Ucraina meridionale e orientale di collegarsi. Ma gli analisti militari occidentali affermano che anche se la città circondata viene presa, le truppe che combattono per il controllo lì un isolato alla volta potrebbero essere troppo esaurite per aiutare a garantire le scoperte russe su altri fronti.

Tre settimane dopo l’invasione, i governi e gli analisti occidentali vedono il conflitto trasformarsi in una guerra di logoramento, con le forze russe impantanate che lanciano missili a lungo raggio su città e basi militari mentre le forze ucraine effettuano attacchi mordi e fuggi e cercano di troncare le loro linee di rifornimento.

MEDICI SENZA FRONTIERE AIUTANO I PAZIENTI FERITI IN UCRAINA

Lo sciopero alla scuola d’arte è stata la seconda volta in meno di una settimana che i funzionari locali hanno segnalato un attacco a un edificio pubblico dove si erano rifugiati i residenti di Mariupol. Una bomba ha colpito un teatro dove si credeva che più di 1.000 persone si fossero rifugiate mercoledì.

Non ci sono state notizie immediate sulle vittime dello sciopero riferito alla scuola, che l’Associated Press non ha potuto verificare in modo indipendente. Funzionari ucraini non hanno fornito aggiornamenti sulla perquisizione del teatro da venerdì, quando hanno affermato che almeno 130 persone erano state salvate e altre 1.300 erano rimaste intrappolate dalle macerie.

Funzionari della città e gruppi di aiuto hanno descritto le terribili condizioni a Mariupol, dove cibo, acqua ed elettricità sono scarsi e i combattimenti hanno impedito ai convogli umanitari di raggiungere la città. L’assedio russo ha anche interrotto le linee di comunicazione a Mariupol, rendendo difficile la verifica dei rapporti dalla città.

Una madre abbraccia suo figlio che è fuggito dalla città assediata di Mariupol ed è arrivato alla stazione ferroviaria di Leopoli, nell’Ucraina occidentale, domenica 20 marzo 2022.
(Foto AP/Bernat Armangue)

Il porto strategico sul Mar d’Azov è stato bombardato per oltre tre settimane e ha assistito ad alcuni dei peggiori orrori della guerra in Ucraina. Almeno 2.300 persone sono morte, alcune delle quali hanno dovuto essere sepolte in fosse comuni, hanno detto i funzionari della città.

“Fare questo a una città pacifica, quello che hanno fatto gli occupanti, è un terrore che sarà ricordato per i secoli a venire”, ha detto il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelenskyy nel suo discorso video notturno alla nazione. “Più la Russia usa il terrore contro l’Ucraina, peggiori saranno le conseguenze”.

L’inaspettatamente forte resistenza ucraina ha deluso le speranze del presidente russo Vladimir Putin per una rapida vittoria dopo che aveva ordinato alle sue truppe di invadere l’Ucraina il 22 febbraio. 24. Negli ultimi giorni, le forze russe si sono fatte strada a Mariupol, tagliandola fuori dal Mar d’Azov e devastando una massiccia acciaieria. Ma la caduta della città potrebbe rivelarsi una vittoria costosa.

UN UFFICIALE DI POLIZIA UCRAINO CHIEDE AIUTO DA BIDEN, MACRON, QUANDO LA SUA CITTÀ È “CANCELLATA DALLA VOLTA DELLA TERRA”

“I combattimenti blocco per blocco nella stessa Mariupol stanno costando tempo, iniziativa e potenza di combattimento all’esercito russo”, ha affermato in un briefing l’Istituto per lo studio della guerra con sede a Washington.

In una netta valutazione della guerra in Ucraina, il think tank ha concluso che la Russia ha fallito nella sua campagna iniziale per conquistare rapidamente la capitale, Kiev e altre grandi città e la sua invasione bloccata sta creando le condizioni per uno stallo “molto violento e sanguinoso”. .

Nelle principali città dell’Ucraina, centinaia di uomini, donne e bambini sono già stati uccisi nei bombardamenti russi, mentre milioni di persone sono corse verso rifugi sotterranei o sono fuggite dal paese.

Una donna riceve la comunione all'interno della Cattedrale ortodossa della Trasfigurazione di Gesù, a Kiev, in Ucraina, domenica 20 marzo 2022.

Una donna riceve la comunione all’interno della Cattedrale ortodossa della Trasfigurazione di Gesù, a Kiev, in Ucraina, domenica 20 marzo 2022.
(Foto AP/Rodrigo Abd)

Nella capitale, Kiev, almeno 20 bambini trasportati da madri surrogate ucraine sono rinchiusi in un rifugio antiaereo improvvisato, in attesa che i genitori si rechino nella zona di guerra per prenderli. I bambini, alcuni di pochi giorni, sono accuditi da infermiere che non possono lasciare il rifugio a causa dei continui bombardamenti delle truppe russe che stanno cercando di circondare la città.

Nella duramente colpita città nord-orientale di Sumy, le autorità hanno evacuato 71 bambini orfani attraverso un corridoio umanitario, ha detto domenica il governatore regionale Dmytro Zhyvytskyy. Ha detto che gli orfani, la maggior parte dei quali necessita di cure mediche costanti, sarebbero stati portati in un paese straniero non specificato.

I bombardamenti russi hanno ucciso almeno cinque civili, tra cui un bambino di 9 anni, a Kharkiv, una città orientale che è la seconda più grande dell’Ucraina.

LA RUSSIA ANNUNCIA DI COLPIRE L’UCRAINA CON UN MISSILE IPERSONICO, L’ESPERTO AVVERTE CHE FA PARTE DEL “PIANO STRATEGICO” DI PUTIN

Il ministero della Difesa britannico ha affermato che l’incapacità della Russia di ottenere il controllo dei cieli sull’Ucraina “ha notevolmente smussato i loro progressi operativi”, costringendoli a fare affidamento su armi a distanza lanciate dalla relativa sicurezza dello spazio aereo russo.

Un attacco missilistico alla città portuale di Mykolaiv sul Mar Nero all’inizio di venerdì ha ucciso fino a 40 marines, ha detto al New York Times un ufficiale militare ucraino, rendendolo uno degli attacchi singoli più letali contro le forze ucraine.

In un attacco separato, il ministero della Difesa russo ha affermato che un missile ipersonico Kinzhal ha colpito un deposito di carburante ucraino a Kostiantynivka, una città vicino a Mykolaiv. L’esercito russo ha dichiarato sabato di aver usato un Kinzhal per la prima volta in combattimento per distruggere un deposito di munizioni nei Carpazi nell’Ucraina occidentale.

I civili ucraini ricevono addestramento sulle armi a Leopoli, Ucraina occidentale, sabato 19 marzo 2022.

I civili ucraini ricevono addestramento sulle armi a Leopoli, Ucraina occidentale, sabato 19 marzo 2022.
(Foto AP/Bernat Armangue)

La Russia ha affermato che il Kinzhal, trasportato da caccia MiG-31, ha una portata fino a 2.000 chilometri (circa 1.250 miglia) e vola a 10 volte la velocità del suono. Il Pentagono afferma di non aver ancora confermato l’uso di un missile ipersonico in Ucraina.

Il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov ha affermato che anche i missili da crociera Kalibr lanciati dalle navi da guerra russe dal Mar Caspio sono stati coinvolti nell’attacco al deposito di carburante a Kostiantynivka e sono stati usati per distruggere un impianto di riparazione di armature nell’Ucraina settentrionale.

Gli analisti occidentali hanno minimizzato l’importanza dell’uso dell’arma ipersonica da parte della Russia, dicendo che i missili non davano a Mosca un vantaggio in più, ma erano uno strumento che il Cremlino poteva usare per pubblicizzare la sua potenza militare e mettere in guardia gli altri paesi dall’intervenire.

I RUSSI SI RACCONTANO DI ACQUISTI DI PANICO TRA LE PREOCCUPAZIONI PER LA CARENZA DI CIBO A CAUSA DELL’INVASIONE IN UCRAINA

“Non è un punto di svolta”, ma piuttosto un “messaggio di intimidazione e deterrenza nei confronti dell’Ucraina e dell’Occidente”, ha affermato Valeriy Akimenko, ricercatore senior presso il Conflict Studies Research Center in Inghilterra.

Mentre il Cremlino ha affermato che la Russia sta conducendo una “operazione militare speciale” mirata a obiettivi legittimi, sabato il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin ha affermato che i “guadagni incrementali” della Russia sono derivati ​​in parte dal suo uso di “tecniche brutali e selvagge”.

Gli organismi delle Nazioni Unite hanno confermato più di 847 morti tra i civili dall’inizio della guerra, anche se ammettono che il bilancio effettivo è probabilmente molto più alto. L’ONU afferma che quasi 3,4 milioni di persone sono fuggite dall’Ucraina come profughi.

Le persone tengono i ritratti del presidente Vladimir Putin e del presidente siriano Bashar Assad durante una manifestazione a sostegno dell'invasione russa dell'Ucraina, a Beirut, Libano, domenica 20 marzo 2022.

Le persone tengono i ritratti del presidente Vladimir Putin e del presidente siriano Bashar Assad durante una manifestazione a sostegno dell’invasione russa dell’Ucraina, a Beirut, Libano, domenica 20 marzo 2022.
(Foto AP/Bilal Hussein)

Le stime delle morti russe variano ampiamente, ma anche le cifre prudenti sono nell’ordine delle migliaia. Le autorità ucraine hanno riferito che sei generali russi sono morti durante la guerra. L’esercito russo non ha confermato la morte di nessuno di loro. La morte di un generale è stata confermata dal suo socio e da un gruppo di ufficiali in Russia.

La Russia avrebbe bisogno di 800.000 soldati – quasi pari all’intero esercito in servizio attivo – per controllare l’Ucraina di fronte a una prolungata opposizione armata, secondo Michael Clarke, ex capo del Royal United Services Institute con sede in Gran Bretagna, un think tank della difesa.

“A meno che i russi non intendano essere completamente genocidi – potrebbero radere al suolo tutte le principali città e gli ucraini si solleveranno contro l’occupazione russa – ci sarà solo una guerriglia costante”, ha detto Clarke.

GLI AVVOCATI AIUTANO GLI IMMIGRATI UCRAINI A SOGGIORNO NEGLI STATI UNITI, A PORTARE I FAMIGLIARI DALLA CASA DISTRUTTA DALLA GUERRA

L’Ucraina e la Russia hanno tenuto diversi round di negoziati volti a porre fine al conflitto, ma i paesi vicini rimangono divisi su diverse questioni. Zelenskyy ha dichiarato di essere disposto a rinunciare all’offerta dell’Ucraina di aderire alla NATO, ma vuole determinate garanzie di sicurezza dalla Russia. Mosca preme per la completa smilitarizzazione dell’Ucraina.

Le autorità di Mariupol hanno detto domenica che quasi 40.000 persone hanno lasciato la città nell’ultima settimana, la stragrande maggioranza con i propri veicoli, nonostante i continui attacchi aerei e di artiglieria. Questo da solo ammonta a quasi il 10% della popolazione prebellica della città di 430.000.

Sabato il consiglio comunale di Mariupol ha affermato che i soldati russi avevano trasferito con la forza diverse migliaia di residenti della città, per lo più donne e bambini, in Russia. Non ha detto dove e AP non ha potuto confermare immediatamente l’affermazione.

Un uomo recita una poesia il 19 marzo 2022 nel centro di Lviv, nell'Ucraina occidentale, l'ultimo avamposto prima della Polonia e ospita milioni di migliaia di ucraini che attraversano o rimangono.

Un uomo recita una poesia il 19 marzo 2022 nel centro di Lviv, nell’Ucraina occidentale, l’ultimo avamposto prima della Polonia e ospita milioni di migliaia di ucraini che attraversano o rimangono.
(Foto AP/Bernat Armangue)

I separatisti sostenuti dalla Russia nell’Ucraina orientale hanno dichiarato domenica che 2.973 persone sono state evacuate da Mariupol dal 5 marzo, di cui 541 nelle ultime 24 ore.

Alcuni russi sono anche fuggiti dal loro paese nel mezzo di una diffusa repressione del dissenso. La Russia ha arrestato migliaia di manifestanti contro la guerra, messo la museruola ai media indipendenti e interrotto l’accesso ai siti di social media come Facebook e Twitter.

In Ucraina, Zelenskyy domenica ha ordinato la sospensione delle attività di 11 partiti politici legati alla Russia durante il periodo della legge marziale. Il più grande di quei partiti ha 44 dei 450 seggi nel parlamento del paese.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

“Le attività dei politici finalizzate alla discordia e alla collaborazione non avranno successo”, ha affermato nel discorso.

Leave a Comment