Rappresentante. Van Taylor ritira l’offerta per la rielezione del Texas e ammette l’affare dopo il notiziario: NPR


Rappresentante. Van Taylor, R-Texas, è raffigurato durante un’audizione del comitato della Camera a Capitol Hill nel settembre 2020. Taylor ha annunciato mercoledì che avrebbe abbandonato la sua candidatura per la rielezione.

Caroline Brehman/AP


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Caroline Brehman/AP


Rappresentante. Van Taylor, R-Texas, è raffigurato durante un’audizione del comitato della Camera a Capitol Hill nel settembre 2020. Taylor ha annunciato mercoledì che avrebbe abbandonato la sua candidatura per la rielezione.

Caroline Brehman/AP

DALLAS – Rep. USA Van Taylor del Texas ha dichiarato mercoledì che stava finendo la sua campagna di rielezione e ha ammesso di avere una relazione a seguito di notizie secondo cui aveva avuto una relazione con la vedova di un reclutatore di origine americana per il gruppo dello Stato islamico.

L’annuncio del membro del Congresso del Texas settentrionale è arrivato il giorno dopo che l’ex giudice della contea di Collin Keith Self ha costretto Taylor a un ballottaggio per la nomination repubblicana.

Diversi giorni prima delle elezioni primarie di martedì, alcuni siti web di destra hanno riferito di un’intervista con Tania Joya, che ha affermato di aver avuto una relazione con Taylor durata da ottobre 2020 a giugno 2021. Joya, del sobborgo di Plano di Dallas, ha detto Il notiziario mattutino di Dallas lunedì sera aveva incontrato il membro del Congresso attraverso il suo lavoro di ex jihadista che aiutava a riprogrammare gli estremisti.

Taylor si è scusato per la questione in una dichiarazione condivisa con i sostenitori mercoledì. Non menzionava Joya per nome né faceva riferimento al suo defunto marito, il reclutatore del gruppo dello Stato Islamico.

“Circa un anno fa, ho commesso un errore orribile che ha causato profondo dolore e dolore tra coloro che amo di più in questo mondo”, ha scritto. “Ho avuto una relazione, è stata sbagliata ed è stato il più grande fallimento della mia vita”.

Il notiziario mattutino di Dallas mercoledì ha riferito che Joya ha contattato Suzanne Harp, un’altra candidata che si oppone a Taylor alle primarie, sperando che Harp avrebbe affrontato Taylor in privato e lo avrebbe convinto a ritirarsi e dimettersi dal Congresso.

“Tutto quello che volevo era che Suzanne Harp dicesse semplicemente: ‘Ehi, conosco il tuo piccolo scandalo con Tania Joya. Ti piacerebbe dimetterti prima che ti mettiamo in imbarazzo?’ Ma non è successo così”, ha detto Joya al giornale.

Invece, ha riportato il giornale, Harp si è sentito un sostenitore di intervistare la donna, quindi ha condiviso l’intervista con un paio di siti web di destra.

In una dichiarazione, Harp ha affermato che le rivelazioni erano “profondamente preoccupanti e sto pregando per tutte le persone coinvolte”.

“La politica dovrebbe costruire le nostre famiglie, le nostre comunità e i nostri partiti politici. Questa storia mi spezza il cuore, sia come moglie che come americana. La politica non dovrebbe mai fare a pezzi queste sacre istituzioni”, ha detto.

Taylor, un ex veterano dei combattimenti dei marine e della guerra in Iraq, era considerato uno dei membri più conservatori della delegazione del Texas quando è stato eletto nel 2018. Ma è stato aspramente criticato dall’ala destra del partito per aver votato per certificare i risultati delle elezioni del 2020 e aver sostenuto un commissione per indagare sul gen. 6 rivolta in Campidoglio.

Il primo marito di Joya, John Georgelas, è cresciuto a Plano, si è convertito all’Islam ed è diventato uno dei massimi reclutatori del gruppo estremista dello Stato Islamico. Nel 2013 ha portato lei e i loro tre figli nel nord della Siria dove, come Yahya Abu Hassan, è diventato il più importante combattente americano per l’ISIS. È stato ucciso nel 2017.

Tre settimane dopo il loro arrivo in Siria, Joya incinta è fuggita in Turchia con i bambini, poi a Plano per vivere vicino ai suoceri. La coppia è stata seguita per anni dai tabloid nella sua nativa Gran Bretagna e profilata nelle pubblicazioni statunitensi.

Verso la fine della relazione con Taylor, Joya ha detto di aver chiesto aiuto per saldare un debito della carta di credito e alcune altre fatture. Le ha dato $ 5.000, ha detto.

“Avevo bisogno di aiuto. Ero tipo, aiutami solo perché è il minimo – il minimo – che potesse fare”, ha detto al giornale. “Per lui, era come, ‘OK, a condizione che non lo dica a nessuno.’ …Non volevo dire niente a nessuno.”

Taylor ha totalizzato il 48,7% dei voti martedì, mancando di 823 voti rispetto a ciò di cui aveva bisogno per evitare un ballottaggio con 63.981 schede elettorali. Self ha ottenuto il 26,5% dei voti, mentre Harp ha ottenuto il 20,8%.

Self è un veterano dell’esercito e si è laureato all’Accademia militare degli Stati Uniti. Ha affermato che Taylor si è allontanato dalle sue radici conservatrici nel distretto dominante del GOP. È stato tra coloro che hanno pesantemente criticato i voti di Taylor sul risultato elettorale e l’indagine sull’insurrezione e il voto di Taylor per rimuovere le statue confederate dal Campidoglio.

Leave a Comment