Rappresentante. Fortenberry annuncia le dimissioni dopo la condanna per reato: NPR


Rep. USA Jeff Fortenberry, R-Neb., arriva al tribunale federale per il suo processo a Los Angeles, all’inizio di questo mese. Fortenberry è stato condannato giovedì con l’accusa di aver mentito alle autorità federali su un contributo illegale di $ 30.000 alla sua campagna da un miliardario straniero a una raccolta fondi di Los Angeles del 2016.

Jae C. Hong/AP


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Jae C. Hong/AP


Rep. USA Jeff Fortenberry, R-Neb., arriva al tribunale federale per il suo processo a Los Angeles, all’inizio di questo mese. Fortenberry è stato condannato giovedì con l’accusa di aver mentito alle autorità federali su un contributo illegale di $ 30.000 alla sua campagna da un miliardario straniero a una raccolta fondi di Los Angeles del 2016.

Jae C. Hong/AP

OMAHA, Neb. — Rep. repubblicana degli Stati Uniti Jeff Fortenberry del Nebraska sabato si è dimesso dall’incarico dopo che una giuria della California lo ha condannato per aver mentito alle autorità federali su una donazione illegale da parte di un cittadino straniero.

In una lettera alla Camera, Fortenberry ha dichiarato che si sarebbe dimesso dal Congresso a partire dal 31 marzo.

“È stato un mio onore servire con voi alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti”, ha detto nella lettera. “A causa delle difficoltà della mia situazione attuale, non posso più servire efficacemente”.

La lettera di dimissioni di Fortenberry si è aperta con una poesia, “Do It Anyway”, associata alla collega cattolica Madre Teresa. Un verso della poesia dice: “Ciò che passi anni a costruire, qualcuno potrebbe distruggerlo dall’oggi al domani. Costruisci comunque”.

L’annuncio di Fortenberry ha seguito la pressione concertata dei leader politici del Nebraska e di Washington affinché si dimettesse. Il presidente della Camera Nancy Pelosi e il leader della minoranza alla Camera Kevin McCarthy venerdì hanno esortato Fortenberry a dimettersi.

Il governatore repubblicano del Nebraska Pete Ricketts ha detto che Fortenberry dovrebbe “fare la cosa giusta per i suoi elettori” e lasciare l’incarico che ricopre dal 2005.

Fortenberry è stato incriminato a ottobre dopo che le autorità hanno affermato di aver mentito agli agenti dell’FBI in due interviste separate sulla sua conoscenza di un contributo illegale di $ 30.000 dalla sua campagna da parte di un miliardario straniero. Fortenberry è stato intervistato nella sua casa di Lincoln, e poi di nuovo con i suoi avvocati presenti a Washington, DC

Al processo, i pubblici ministeri hanno presentato conversazioni telefoniche registrate in cui Fortenberry è stato ripetutamente avvertito che i contributi provenivano da Gilbert Chagoury, un miliardario nigeriano di origine libanese. Le donazioni sono state incanalate attraverso tre pagliacci durante una raccolta fondi del 2016 a Los Angeles.

Il ritiro di Fortenberry dalle primarie lascia lo stato sen. Mike Flood come il probabile candidato del GOP. L’ex oratore della legislatura del Nebraska, che ha ottenuto l’approvazione di Ricketts e dell’ex governatore. Dave Heineman, ha un forte vantaggio nel 1° distretto congressuale di stampo repubblicano. Stato Sen. Anche Patty Pansing Brooks, una democratica di Lincoln, è in corsa per il seggio.

In una dichiarazione della sua campagna, Flood ha ringraziato Fortenberry per “i suoi molti anni di onorevole servizio” e ha augurato il meglio a lui e alla sua famiglia.

“Lavorando insieme, manterremo questo seggio nelle mani dei repubblicani”, ha detto Flood, promettendo di “continuare la lotta per le nostre famiglie, la nostra economia e i nostri valori conservatori al Congresso”.

Pansing Brooks ha affermato che la convinzione di Fortenberry è una “sveglia” che il distretto ha bisogno di un cambiamento.

In una dichiarazione sabato, Pansing Brooks ha dichiarato: “Questo apre le porte a un nuovo approccio al servizio (il 1° distretto congressuale). Sono pronto e in grado di affrontare questa sfida e guidare con integrità”.

La tempistica delle dimissioni di Fortenberry dovrebbe innescare elezioni speciali. I governatori non sono in grado di nominare una persona al seggio.

Secondo la legge dello stato del Nebraska, il governatore deve programmare un’elezione speciale entro 90 giorni dal momento in cui un seggio al Congresso diventa vacante. Ogni partito politico può scegliere un candidato che correrà per scontare il resto del mandato del membro del Congresso.

Flood e Pansing Brooks si candideranno entrambi alle elezioni speciali per occupare il seggio e si candideranno a novembre in modo da poter scontare il mandato successivo.

Le primarie del Nebraska sono il 10 maggio. Poiché le contee hanno già inviato schede elettorali ai membri militari che prestano servizio all’estero e ad altri elettori assenti, è troppo tardi per rimuovere il nome di Fortenberry dal voto delle primarie. Le elezioni hanno affermato che non c’è tempo per i funzionari per programmare un’elezione speciale in coincidenza con le primarie.

Leave a Comment