Ragazzo ucciso a colpi di arma da fuoco a South Lebanon Township, Pennsylvania

Il procuratore distrettuale della contea di Libano ha tenuto una conferenza stampa questa mattina dopo che un ragazzo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella township del Libano meridionale. Jason Rivera, 13 anni, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in un parcheggio vicino a Vine Street e Park Avenue martedì notte. Ha subito più ferite da arma da fuoco. I funzionari hanno detto che non è stato un atto casuale. In una conferenza stampa giovedì mattina presso il tribunale della contea del Libano, la famiglia di Jason ha parlato di che tipo di bambino fosse e di come la sua uccisione li abbia devastati. “Era come mio figlio”, il ragazzo piange in lacrime disse la zia. “Non doveva andare in questo modo. Non se lo meritava affatto. Era pieno di vita. Avrebbe migliorato la giornata di chiunque… Ci hanno portato via il nostro bambino. Questo non va bene”. La famiglia di Jason ha detto che era amorevole, gentile e rispettoso. Dissero che amava lo sport ed era ossessionato dalle scarpe da ginnastica. Il procuratore distrettuale della contea del Libano Pier Hess Graf ha inviato un chiaro messaggio alla conferenza stampa. “Accendi la TV, apri il giornale e quasi ogni giorno vedi sparatorie, vedi omicidi in tutto il paese. E oggi siamo qui con la famiglia di Jason con un messaggio; basta. Non siamo Philadelphia. Non siamo Chicago. Siamo uniti e non lo tollereremo nella nostra comunità. “Il procuratore distrettuale ha anche detto che spera che qualcuno nella comunità si faccia avanti”. non vogliono parlare con la polizia. Non vogliono collaborare. Quando guardi questo ragazzino, questo ragazzo di 13 anni, ogni persona in questa comunità dovrebbe essere sulla stessa pagina. Questo bambino, no bambino, merita di soffrire come ha fatto questo bambino. Questa famiglia merita giustizia. Questa famiglia merita di affrontare l’assassino di Jason e che quell’assassino sia ritenuto responsabile”, ha detto. Chiunque abbia informazioni che potrebbero aiutare gli investigatori è invitato a contattare il Sud Dipartimento di Polizia della Municipalità del Libano, l’ufficio di t il procuratore distrettuale, l’Ufficio investigativo della contea del Libano, o lascia una soffiata online qui. Un residente che non voleva essere identificato ha raccontato a WGAL ciò che ha sentito e visto la notte della sparatoria. “Abbiamo sentito ‘pop, pop, pop, pop.’ E vediamo una persona che passa di corsa, correndo attraverso i cortili. La mia prima reazione è stata: ‘Oh, mio ​​Dio, questo non succede in questo quartiere'”, ha detto. Rimani con WGAL per gli aggiornamenti su questa storia in via di sviluppo.

Il procuratore distrettuale della contea di Libano ha tenuto una conferenza stampa questa mattina dopo che un ragazzo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella township del Libano meridionale.

Jason Rivera, 13 anni, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in un parcheggio vicino a Vine Street e Park Avenue martedì notte. Ha subito più ferite da arma da fuoco. I funzionari hanno detto che non è stato un atto casuale.

In una conferenza stampa giovedì mattina presso il tribunale della contea del Libano, la famiglia di Jason ha parlato di che tipo di bambino fosse e di come la sua uccisione li abbia devastati.

“Era come mio figlio”, disse la zia in lacrime del ragazzo. “Non doveva andare in questo modo. Non se lo meritava affatto. Era pieno di vita. Avrebbe migliorato la giornata di chiunque… Ci hanno portato via il nostro bambino. Questo non va bene”.

La famiglia di Jason ha detto che era amorevole, gentile e rispettoso. Dissero che amava lo sport ed era ossessionato dalle scarpe da ginnastica.

‘Quando è troppo è troppo’

Il procuratore distrettuale della contea del Libano Pier Hess Graf ha inviato un messaggio chiaro alla conferenza stampa.

“Il mondo in cui viviamo sta vivendo un’ondata di crimini insensati, brutali e violenti, in gran parte violenza armata”, ha detto. “Accendi la TV, apri il giornale e quasi ogni giorno vedi sparatorie, vedi omicidi in tutto il paese. E oggi siamo qui con la famiglia di Jason con un messaggio; basta. Non siamo Philadelphia. Non siamo Chicago. Siamo uniti e non lo tollereremo nella nostra comunità”.

Il procuratore distrettuale ha anche detto che spera che qualcuno nella comunità si faccia avanti.

“Troppo spesso in queste indagini sentiamo una risposta da potenziali testimoni, in cui non vogliono parlare con la polizia. Non vogliono collaborare. Quando guardi questo ragazzino, questo ragazzo di 13 anni , ogni persona in questa comunità dovrebbe essere sulla stessa pagina. Questo bambino, nessun bambino, merita di soffrire come ha fatto questo bambino. Questa famiglia merita giustizia. Questa famiglia merita di affrontare l’assassino di Jason e che quell’assassino sia ritenuto responsabile, “lei disse.

Chiunque abbia informazioni che potrebbero aiutare gli investigatori è pregato di contattare il dipartimento di polizia del distretto del Libano meridionale, l’ufficio del procuratore distrettuale, l’Ufficio investigativo della contea del Libano o lasciare una soffiata online qui.

Una residente che non voleva essere identificata ha raccontato a WGAL ciò che aveva sentito e visto la notte della sparatoria.

“Abbiamo sentito ‘pop, pop, pop, pop.’ E vediamo una persona che passa di corsa, correndo per i cortili. La mia prima reazione è stata: ‘Oh, mio ​​Dio, questo non succede in questo quartiere'”, ha detto.

Rimani con WGAL per gli aggiornamenti su questa storia in via di sviluppo.

.

Leave a Comment