RaDonda Vaught è stato dichiarato colpevole di due accuse di morte del paziente

Una giuria venerdì ha condannato l’ex infermiera di Nashville RaDonda Vaught per omicidio criminale negligente e abuso di un adulto disabile dopo che un errore terapeutico ha contribuito alla morte di un paziente nel 2017.

La giuria ha deliberato per circa quattro ore in un processo seguito da vicino da infermieri e professionisti medici di tutto il paese, molti temevano che il caso di Vaught potesse costituire un precedente per errori medici che avrebbero portato ad accuse penali.

Vaught, 38 anni, è stata incriminata nel 2019 con due accuse, omicidio sconsiderato e abuso su adulti con disabilità, per la morte di Charlene Murphey al Vanderbilt University Medical Center subito dopo il Natale 2017. La selezione della giuria nel suo processo è iniziata lunedì.

RaDonda Vaught e il suo avvocato Peter Strianse ascoltano mentre i verdetti vengono letti alla fine del suo processo a Nashville il 25 marzo 2022. È stata condannata per omicidio colposo criminale e abuso di un adulto disabile dopo che un errore terapeutico ha contribuito alla morte di un paziente nel 2017.

L’omicidio per negligenza penale è un’accusa minore inclusa di omicidio sconsiderato ai sensi della legge statale.

Murphey, 75 anni, è morto a Vanderbilt il 27 dicembre 2017, dopo che le era stato iniettato il farmaco sbagliato.

Murphey avrebbe dovuto ricevere una dose di Versed, un sedativo, ma le è stato invece iniettato del vecuronio, che l’ha lasciata incapace di respirare, hanno detto i pubblici ministeri.

“Sono solo sollevato dal fatto che questa parte del processo sia finita”, ha detto Vaught ai giornalisti dopo la lettura del verdetto. “Spero che anche loro (la famiglia di Murphy) siano altrettanto sollevati dall’allontanarsi da questo processo che è stato bloccato nel sistema legale per quattro anni e mezzo. Spero che riescano a trovare pace con la risoluzione di questo processo.”

Leave a Comment