Questa settimana sono possibili forti tornado, grandine e venti distruttivi

Un focolaio di maltempo di più giorni è previsto per la prima metà della settimana, con forti tempeste capaci di forti tornado, grandinate distruttive fino alle dimensioni di un softball e venti dannosi che superano i 60 mph, tutto ciò sarà possibile dal lunedì al mercoledì .

Domenica, il Centro di previsione delle tempeste della National Oceanic and Atmospheric Administration ha rilasciato un rischio moderato di forti temporali (un livello di minaccia di 4 su una scala di 5) per martedì. L’ultima volta che è stato emesso un livello di minaccia così alto con molto anticipo è stato prima dell’epidemia della domenica di Pasqua, il 12 aprile 2020. Quel focolaio ha prodotto 16 tornado EF3 ed EF4.

Ma prima della minaccia di martedì, si prevedeva che pericolose tempeste avrebbero colpito per la prima volta parti dell’Oklahoma, del Texas e della Louisiana da lunedì pomeriggio a lunedì notte.

Circa 22 milioni di persone sono a rischio di forti tempeste lunedì in queste aree, dove sono possibili grandinate di 2 pollici o più, tornado, un paio dei quali potrebbero essere forti, e venti dannosi.

Si prevede che le tempeste scoppieranno durante le ore pomeridiane nel nord e nel centro del Texas, per poi spostarsi verso est durante le ore notturne. Dallas, Waco, Austin, San Antonio, Houston e Shreveport, Louisiana, devono essere tutti in allerta.

La neve stava già cadendo lunedì pomeriggio in Colorado e Kansas lungo il lato settentrionale del sistema, con previsioni che prevedono tra 4 e 10 pollici e gusti di vento che potrebbero creare condizioni di whiteout.

I meteorologi sono particolarmente preoccupati per l’ora di punta serale di lunedì lungo il corridoio I-35 in Texas, quando forti temporali potrebbero attraversare quei corridoi.

Martedì, durante la notte, 10 milioni di persone sono a rischio di forti tempeste per quello che si prevede sarà il più pericoloso dei tre giorni possibili con un focolaio regionale di tornado. I temporali saranno in corso al mattino e continueranno durante il giorno e nelle ore notturne.

Sono possibili diversi tornado significativi insieme a grandinate e forti venti. Le città da tenere d’occhio includono Lake Charles e Baton Rouge, Louisiana, New Orleans, Jackson, Mississippi, Tuscaloosa e Mobile, Alabama.

I meteorologi hanno anche sottolineato che i tornado notturni sono una vera minaccia sia lunedì che martedì notte. I tornado notturni sono due volte e mezzo più mortali delle loro controparti diurne, in gran parte in parte per le persone che dormono e non hanno modo di essere svegliate dagli avvertimenti.

Entro mercoledì, il sistema delle tempeste dovrebbe seguire verso est, portando ancora una volta il rischio di tutti i gravi pericoli a 25 milioni di persone dal nord della Florida in gran parte del sud-est e del medio Atlantico. Le città da tenere d’occhio infrasettimanali includono Atlanta, Tallahassee, Florida, Charleston, Carolina del Sud e Raleigh, Carolina del Nord.

Oltre ai forti temporali, anche le inondazioni improvvise sono una preoccupazione nelle stesse regioni che si aspettano i forti temporali.

A partire da lunedì mattina, 13 milioni di persone in parti di quattro stati, Texas, Louisiana, Arkansas e Mississippi, erano sotto la sorveglianza delle inondazioni.

I tassi di pioggia da 1 a 2 pollici all’ora potrebbero ammontare localmente a 6-7 pollici in alcuni punti. Il suolo in molte aree è già abbastanza saturo e i corsi d’acqua stanno già scorrendo in alto.

Il rischio maggiore di inondazioni improvvise fino a lunedì notte è nel Texas orientale nel nord-ovest della Louisiana. Il rischio maggiore martedì e martedì notte è attraverso la Louisiana orientale fino al Mississippi centrale e all’Alabama.

I doppi rischi di maltempo e inondazioni improvvise possono essere difficili da comunicare per i meteorologi e per il pubblico a cui reagire, perché gli allarmi simultanei di tornado e inondazioni improvvise hanno raccomandazioni contraddittorie su cosa fare nel caso in cui ne venga emesso uno. Per i tornado, quell’azione è ripararsi sotto terra. Per le inondazioni improvvise, quell’azione si sta spostando su un terreno più elevato.

I meteorologi hanno incoraggiato tutti coloro che si trovavano sul percorso delle tempeste a rivedere il loro piano per condizioni meteorologiche avverse, stare all’erta e ascoltare meteorologi e funzionari che fornivano informazioni salvavita. Ciò include avere un modo per ricevere avvisi, come abilitare avvisi e notifiche di emergenza sui dispositivi smartphone o avere una radio meteo NOAA.

Leave a Comment