Primarie del Texas: il procuratore generale Paxton affronta più sfidanti repubblicani

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

È noto a livello nazionale per aver tentato di ribaltare legalmente i risultati delle elezioni presidenziali del 2020, ma martedì il procuratore generale del Texas Ken Paxton deve affrontare diverse sfide primarie repubblicane mentre il suo stato dà il via al calendario delle primarie del 2022.

“Penso che abbiamo realizzato molte cose davvero grandiose per il Texas, davvero per l’intero paese”, ha propagandato Paxton in un’intervista con Fox News alla vigilia delle primarie

TRUMP E BUSH DYNASTY DAVANTI E CENTRO NEL TEXAS GOP PRIMARY CLASH

Ma il procuratore generale del Texas a due mandati, che gode del sostegno dell’ex presidente Donald Trump, è gravato da una sfilza di accuse di corruzione e affronta la possibilità di essere costretto a un ballottaggio di maggio per la nomination del GOP.

“Se Ken vince la nomination, perderà contro il Democratico”, ha avvertito il commissario per il territorio del Texas George P. Bush, che è una delle principali sfide primarie che affrontano Paxton.

Rappresentante. Louis Gohmert, che sta affrontando anche Paxton, ha accusato che “abbiamo bisogno di un AG che non stia commettendo crimini, ma che stia effettivamente indagando e perseguendo”.

E un altro dei principali sfidanti, l’ex giudice della Corte Suprema statale Eva Guzman, ha affermato che Paxton è “una responsabilità per il Texas”.

Il procuratore generale del Texas Ken Paxton parla in una conferenza stampa fuori dalla Statehouse che segna il passaggio sei mesi fa di una legge statale che vieta la maggior parte degli aborti, ad Austin, in Texas, il 2 febbraio. 28, 2022
(Fox News)

Paxton ha attirato l’attenzione nazionale per aver archiviato il fallito Texas vs. Caso della Pennsylvania alla Corte Suprema che ha cercato di ribaltare l’attuale vittoria del presidente Biden su Trump nello stato di Keystone, e per aver parlato alla manifestazione dell’allora presidente vicino alla Casa Bianca che ha immediatamente preceduto il mortale gen. 6 attacco al Campidoglio degli Stati Uniti da parte di estremisti di destra con l’obiettivo di interrompere la certificazione del Congresso della vittoria del Biden’s Electoral College.

Nell’ultimo anno Paxton ha portato l’amministrazione Biden in tribunale numerose volte, inclusa una causa intentata il mese scorso per il mandato federale di mascherare il coronavirus sui trasporti pubblici interstatali, compresi aerei e aeroporti.

“È davvero facile parlare di cosa faresti se avessi il lavoro, ma posso dimostrare quello che ho fatto. L’ho fatto negli ultimi sette anni e gli elettori possono guardare esattamente quello che abbiamo fatto, «Ha detto Paxton.

LA FOX NEWS ELEZIONI 2022 CLASSIFICHE DI POTENZA

Ma gli sfidanti di Paxton lo hanno preso di mira meno sul suo record e sull’agenda e più sul suo bagaglio politico.

Paxton è stato incriminato con l’accusa di frode sui titoli subito dopo essere entrato in carica nel 2015 e, più recentemente, è stato indagato dall’FBI per accuse di concussione e corruzione da parte di ex alti funzionari. Paxton ha negato qualsiasi accusa in entrambi i casi.

Alla domanda sull’indagine federale in corso, Paxton ha detto “Non so cosa faranno. Tutto quello che posso dirti è che stavamo facendo la cosa giusta. Continueremo a fare la cosa giusta”.

Bush, che è l’ultimo membro della dinastia politica Bush – che in quattro generazioni ha prodotto due presidenti, un vicepresidente, un senatore, due governatori e un membro del Congresso – ha continuamente messo in luce le questioni etiche di Paxton da quando ha lanciato la sua sfida lo scorso giugno.

CLICCA QUI PER LE ULTIME NOTIZIE FOX REPORT DEL CAMPAIGN TRAIL

“Non possiamo correre questo rischio”, ha affermato Bush. “Come repubblicani dobbiamo andare con qualcuno che è irreprensibile e non deve affrontare sospetti criminali”.

Bush ha messo in luce la sua sensibilizzazione di base, notando i suoi “50 punti vendita al dettaglio in tutto il Texas che abbiamo concluso alla fine della scorsa settimana”.

E ha criticato Paxton per aver saltato una sfilza di dibattiti e forum con gli altri candidati e per la sfida fallita del procuratore generale dei risultati delle elezioni del 2020.

GOVERNATORI DEL TEXAS GARA: ABBOTT, O’ROURKE, HAUL IN GRANDI BUCKS

“Non ci piace perdere le leggi sull’integrità elettorale come abbiamo fatto a nome del presidente Trump”, ha sottolineato Bush. “Vogliamo vincere di nuovo. Dobbiamo tornare spavaldamente in questo ufficio e nel nostro stato ed è quello che cercherò di offrire”.

Il commissario per la terra del Texas George P. Bush, candidato alla carica di procuratore generale, si unisce ai volontari per chiamare gli elettori alla vigilia delle primarie statali, presso la sede della sua campagna elettorale ad Austin, in Texas, il 2 febbraio.  28, 2022.

Il commissario per la terra del Texas George P. Bush, candidato alla carica di procuratore generale, si unisce ai volontari per chiamare gli elettori alla vigilia delle primarie statali, presso la sede della sua campagna elettorale ad Austin, in Texas, il 2 febbraio. 28, 2022.
(Fox News)

La corsa del procuratore generale ha attirato molta attenzione in Texas e in tutto il paese.

“Hai quattro candidati credibili con collegi elettorali, tre dei quali sono stati eletti in tutto lo stato, tutti e quattro hanno raccolto almeno $ 1 milione”, ha osservato il consulente repubblicano veterano Matt Mackowiak

Se Paxton supera il 50% nelle primarie di martedì ed evita un ballottaggio, potrebbe essere a causa del sostegno di Trump, che rimane molto popolare e influente tra gli elettori repubblicani in Texas e in tutto il paese. L’ex presidente, in una recente campagna pubblicitaria, ha definito Paxton un “procuratore generale che ha davvero aperto la strada. Qualcuno che è stato coraggioso e forte”.

Gohmert ha anche stretto una stretta con l’ex presidente, che ha lanciato un grido al deputato quando ha recentemente tenuto una manifestazione in Texas. Gohmert, che mette in luce l’elogio di Trump in una campagna pubblicitaria, accusa che all’ex presidente “è stato detto prima di approvare Paxton che sicuramente non stavo correndo, e che sicuramente suonava come se fosse Paxton”.

RAPPRESENTANTE. LOUIE GOHMERT SALTA NELLA CORSA DEL PROCURATORE GENERALE DEL TEXAS

Ma Paxton ha sottolineato “So che il presidente mi copre le spalle”.

Bush, che ha fatto una stampa in piena corte per l’approvazione dell’ex presidente, ha affermato: “Penso che lui [Trump] ha commesso un errore, il che va bene perché Ken non era esattamente schietto con la gente del Texas, per non parlare del presidente riguardo ai suoi problemi legali, ma questo è più grande di chiunque di noi, è più grande di me”.

La gara è diventata sempre più brutta nelle ultime settimane.

Guzman, respingendo l’attacco della squadra del procuratore generale, ha accusato che “Ken Paxton ha una storia di bugie … non sono sorpreso che abbia mentito al popolo del Texas su di me. Puzza di disperazione”.

L'ex giudice della Corte Suprema del Texas Eva Guzman, che si candida per la carica di procuratore generale dello stato, saluta gli elettori alla convention della Federazione delle donne repubblicane del Texas a San Marcos, in Texas, nel gennaio 2022

L’ex giudice della Corte Suprema del Texas Eva Guzman, che si candida per la carica di procuratore generale dello stato, saluta gli elettori alla convention della Federazione delle donne repubblicane del Texas a San Marcos, in Texas, nel gennaio 2022
(Campagna del procuratore generale di Guzman)

E di recente anche lei e Bush si sono presi a pugni. Bush ha messo in dubbio le sue credenziali conservatrici e lei ha risposto al suo curriculum legale, sostenendo che “non può vincere in aula perché non ha trascorso del tempo in aula come avvocato”.

BUSH E GUZMAN COMMERCIALI INCENDIO IN TEXAS GOP AVVOCATO GENERALE PRIMARIO

E Guzman ha mostrato i suoi quasi dozzine di anni alla più alta corte del Texas, dicendo che “nessuno ha visto più questioni di diritto costituzionale di me ed è questo che mi separa dal gruppo”.

Gohmert ha anche messo in evidenza il suo in panchina, come giudice distrettuale dello stato. Ma Paxton ha criticato Gohmert, che si è lanciato in gara a novembre, per non essere un candidato “legittimo”.

Paxton ha accusato che una “campagna di due mesi e mezzo non è legittima… è stato incaricato di prendere voti solo da me e cercare di portare uno di quegli altri due al ballottaggio. Questo è chiaro. Perché altrimenti noi “lo stanno facendo con oltre il 60% dei voti”.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Rispondendo, Gohmert ha detto a Fox News che “la persona che non è legittima sta chiamando il bollitore nero … ha molto coraggio per fare dichiarazioni sulla mia legittimità. Scommetti che sono legittimo. E lo scoprirà domani”.

Paxton ha predetto che se la corsa alla nomination del GOP andasse al secondo round, “Penso di poter prendere qualcuno di loro in un ballottaggio”.

Ma Mackowiak ha osservato che “un ballottaggio è una nuova gara e diventerà ancora più intensa”.

Leave a Comment