Possibili molteplici rischi meteorologici in quanto enormi tempeste in tutto il paese

Milioni di americani si sono svegliati mercoledì sotto allerta meteo in vista dei rischi previsti di inondazioni, forti nevicate, ghiaccio pericoloso, pericolo di incendi e forti venti.

Questi erano tutti in vista di un massiccio sistema di tempeste che dovrebbe attraversare il paese per il resto della settimana.

Mercoledì, la tempesta avrebbe dovuto produrre forti piogge dal Missouri al Michigan, con forti temporali scoppiati in tarda serata e durante le ore notturne attraverso le pianure meridionali.

Il rischio principale con i forti temporali di mercoledì notte nelle prime ore di giovedì sarà una grande grandinata seguita da tornado isolati. Le città a rischio includono Oklahoma City, Dallas e Wichita Falls.

Durante la giornata di mercoledì, si prevedeva anche che il vento avesse un sapore superiore a 40 mph e fino a 75 mph in punti isolati, combinato con una bassa umidità, che avrebbe portato a un elevato pericolo di incendio in alcune parti del New Mexico, nel Texas occidentale e in parti dell’Oklahoma. Erano in vigore avvisi di bandiera rossa per fornire un preavviso per il potenziale di rapida accensione e diffusione del fuoco.

Giovedì, la pioggia nel Midwest e nei Grandi Laghi avrebbe dovuto trasformarsi in ghiaccio e neve entro mezzogiorno. Nel frattempo, continuerebbero forti piogge per porzioni delle valli del Tennessee e dell’Ohio.

Allo stesso tempo, forti temporali che si abbatteranno su tutto il sud-est durante il giorno avranno un impatto sulle principali aree metropolitane di Memphis, Nashville, Louisville, Birmingham, Jackson, Little Rock e Shreveport.

Il rischio principale dei temporali di giovedì dovrebbe essere il dannoso vento in linea retta. La minaccia secondaria, tuttavia, sarà costituita da alcuni tornado, soprattutto in parti del Mississippi e dell’Alabama.

Da giovedì notte a venerdì, il sistema temporalesco raggiungerà finalmente la costa orientale, dove forti piogge colpiranno l’Atlantico centrale e il nord-est, mentre la neve cade sul New England. Il rischio maggiore lungo il corridoio dell’Interstate 95 saranno i forti venti che potrebbero abbattere gli alberi e causare interruzioni di corrente.

Si prevede che tutta la pioggia sarà al largo della costa atlantica intorno alle 9:00 di venerdì.

Gli importi delle nevicate dalle pianure centrali ai Grandi Laghi saranno generalmente di 4-8 pollici, con localmente possibili fino a 10-12 pollici.

Si prevede che gli accumuli di ghiaccio saranno di 0,10-0,25 pollici per molte di queste stesse aree.

A partire da mercoledì mattina, c’era ancora una buona dose di incertezza sui totali di neve previsti. Il nastro di neve più pesante, dove i tassi di nevicata a volte potrebbero arrivare fino a 2 pollici all’ora, si troverà in uno stretto corridoio dal Kansas al Michigan. Wichita, Kansas City, Chicago e Detroit sono tutte all’interno o vicino a questo asse di previsione di neve più pesante, il che significa un alto potenziale di boom o bust quando si tratta di totali.

Un altro elemento che si aggiunge all’incertezza sui totali della neve è il tipo di precipitazione. Con una combinazione di neve, nevischio e pioggia gelata possibile, qualunque tipo di precipitazione predomina avrà un impatto sul totale della neve finale.

La previsione delle precipitazioni ha una maggiore confidenza rispetto alla neve, con una vasta area che dovrebbe ricevere 1-3 pollici di pioggia fino a venerdì.

Il rischio maggiore di inondazioni sarà dove questa forte pioggia cade sul manto nevoso sano del Midwest. Ciò potrebbe causare inondazioni di fiumi e marmellate di ghiaccio, nonché strade allagate. Per coprire questa minaccia erano in vigore avvisi di inondazione dal Missouri al nord del New England.

Orario della città:

Denver: la neve inizia intorno alle 15:00 di mercoledì e continua fino alle 3:00 di giovedì circa; Previsti 4-7 pollici di neve

Dallas: rovesci e temporali iniziano la sera mercoledì e continuano fino al pendolare mattutino giovedì; il rischio maggiore di forti temporali è tra le 23:00 e le 5:00 da mercoledì a giovedì.

Chicago: una città con una delle previsioni più complesse di tutte, potrebbe subire tutti i tipi di precipitazioni portando a un’elevata incertezza nelle previsioni del totale della neve. Cronologia dettagliata di Chicago:

*Le docce iniziano mercoledì pomeriggio e continuano fino all’inizio di giovedì. Giovedì tra le 4:00 e l’13:00 Chicago può aspettarsi un misto di pioggia, nevischio e neve. Dopo l’ora di pranzo e fino a tarda sera si prevede che la tipologia di precipitazione dominante sarà tutta neve. I venti potrebbero arrivare fino a 40 mph con 2-6 pollici di neve previsti in questo momento. Data l’incertezza, questa previsione di nevicate è ancora soggetta a modifiche.

New York: la pioggia e i temporali isolati iniziano nella tarda giornata di giovedì e continuano fino a venerdì mattina. Orario di pioggia e vento più forti tra le 2:00 e le 8:00 di venerdì. I venti potrebbero arrivare a 40 mph e le precipitazioni potrebbero essere di 0,5-2 pollici.

Questa tempesta di fondo sarà anche responsabile delle temperature delle montagne russe nel terzo orientale del paese, con il centro del paese che sperimenterà temperature che scenderanno ovunque da 20-40 gradi in meno di 24 ore.

Mercoledì, le temperature saranno miti prima della tempesta, con temperature elevate nelle pianure e nel Midwest di 10-20 gradi sopra la media. Giovedì, questo cambia in grande stile quando l’aria fredda entra e le alte temperature saranno invece di 10-20 gradi al di sotto della media per queste stesse regioni.

Kansas City, ad esempio, dovrebbe vedere un massimo di circa 65 gradi mercoledì, rispetto a un massimo di 27 gradi giovedì.

La costa orientale, tuttavia, vedrà temperature di 10-20 gradi sopra la media giovedì, portando alla possibilità di raggiungere alcuni massimi record in tutto il New England. Ciò include Boston, che potrebbe raggiungere un record giornaliero se raggiunge i 61 gradi. L’est avrà temperature più fresche entro il fine settimana.

Leave a Comment