Pittsburgh: il video della Dashcam porta all’arresto per l’omicidio dell’autista di Uber

La polizia è stata chiamata sabato scorso in una zona boschiva, dove hanno recuperato il corpo di Christina Spicuzza, 38 anni, con un solo colpo di pistola alla testa, hanno detto le autorità nella denuncia. La Spicuzza era stata dichiarata scomparsa dalla sua famiglia il giorno prima, quando non era tornata, ha detto la polizia in un comunicato stampa.

Un autista di Amazon ha individuato il corpo di Spicuzza e ha chiamato le autorità, ha detto sabato il sovrintendente aggiunto della polizia della contea di Allegheny Victor Joseph in una conferenza stampa annunciando l’arresto. “Era a circa 40 piedi, credo fuori dalla carreggiata. In realtà si trovava dall’altra parte di un torrente in una piccola area di altopiano in una zona boscosa. Si trovava a poche centinaia di metri da un quartiere residenziale”.

Dall’auto mancavano il cellulare e la telecamera del conducente, secondo quanto riferito dagli investigatori del dipartimento di polizia della contea di Allegheny nella denuncia penale.

Un passante ha trovato il cellulare scartato di Spicuzza nelle vicinanze e lo ha consegnato alla polizia, che ha utilizzato i dati in esso contenuti per tracciare i suoi movimenti la notte in cui è scomparsa e ha esaminato le chiamate recenti, afferma la denuncia. I detective hanno anche conferito con Uber i loro record di quella notte, ha mostrato la denuncia.

Sulla base della tempistica dell’incidente, gli investigatori si sono concentrati su un ciclista, Calvin Crew, 22 anni, e hanno sondato i registri del suo cellulare, confrontando i tempi e i luoghi della sua corsa su Uber, insieme ai video di sorveglianza registrati lungo il percorso e alle conversazioni telefoniche con il suo fidanzata prima e dopo la corsa, secondo la denuncia.

La polizia ha poi recuperato la telecamera del cruscotto dell’auto, trovata vicino al punto in cui era terminata la corsa di Crew, secondo la denuncia. La dashcam, ha detto Joseph, conteneva “prove critiche” ed è stata recuperata “nell’area in cui il viaggio stava finendo”.

Il video registrato dalla telecamera mostrava Crew che puntava una pistola alla testa di Spicuzza, e in seguito lo mostrava afferrare la telecamera al termine della registrazione, affermava la denuncia.

Secondo quanto riferito, Spicuzza ha detto a Crew: “Dai, ho una famiglia”. L’equipaggio ha risposto: “Anch’io ho una famiglia, ora guida”. Secondo quanto riferito, Spicuzza ha continuato dicendo: “Ti sto implorando; ho quattro figli”. Il video termina poco dopo, quando Crews ha afferrato la telecamera, ha detto la polizia nella denuncia.

“Riteniamo che questa sia stata una rapina”, ha detto il sovrintendente di polizia della contea di Allegheny Christopher Kearns, alla conferenza stampa, aggiungendo che l’indagine è in corso, poiché le autorità cercano di determinare un motivo. Kearns ha detto che Spicuzza e Crew non si conoscevano.

Le autorità hanno riconosciuto che l’uso dei dati del cellulare ha aiutato nelle loro indagini. “Man mano che la società cambia con più tecnologia che fa parte della vita delle persone, cambia anche le indagini”, ha spiegato Kearns. “Proprio come tutti hanno sempre un cellulare con loro, questo generalmente fornisce prove che ci aiutano con le indagini”.

L’equipaggio è accusato di omicidio criminale, rapina, violazione di armi da fuoco e manomissione di prove, ha detto Kearns. L’equipaggio era stato precedentemente arrestato con un mandato in sospeso con l’accusa di armi da fuoco ed era stato rilasciato dopo aver stretto un legame, ha osservato Kearns.

A Crew non è stato ancora assegnato un difensore pubblico, secondo l’ufficio del procuratore distrettuale. Attualmente è detenuto senza vincolo presso la prigione della contea di Allegheny e un’udienza preliminare è prevista per il 25 febbraio, secondo i documenti del tribunale.

Joseph ha descritto la morte di Spicuzza come “un omicidio insensato che ha lasciato quattro bambini senza madre”.

Nel frattempo, un portavoce di Uber, Navideh Forghani, ha dichiarato alla CNN lunedì che l’azienda si dedica alla sicurezza dei conducenti.

“Nessuna famiglia dovrebbe subire una perdita così inimmaginabile e i nostri pensieri sono con i cari di Christi in questo momento difficile”, ha detto Forghani. “Siamo stati in contatto con le forze dell’ordine per supportare le indagini e siamo grati per tutto ciò che hanno fatto”.

Amanda Musa della CNN ha contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment