Perché questi governatori stanno fornendo agevolazioni fiscali ai residenti su gas, generi alimentari e la loro tassa sul reddito

Jessica Taylor, che analizza le gare al Senato e al governo per il Cook Political Report, ha notato che molti governatori hanno il vantaggio di strumenti di bilancio che possono fornire un sollievo immediato, a differenza dei legislatori del Congresso in una Washington profondamente polarizzata. Mentre alcuni dei più vulnerabili Democratici al Senato, guidati dal Sens. Mark Kelly dell’Arizona e Maggie Hassan del New Hampshire, stanno facendo pressioni sui loro colleghi e sull’amministrazione per sospendere la tassa federale sul gas, ad esempio, che potrebbe essere un lungo e lungo dibattito a Washington. Al contrario, molti governatori con legislature cooperative possono lavorare rapidamente per tagliare gli assegni.

“Durante la pandemia di Covid-19, gli elettori hanno davvero iniziato a vedere l’impatto che i governatori hanno sulla loro vita quotidiana”, ha affermato Taylor. “È l’economia in questo momento che è la questione numero 1, quindi che si tratti di tasse sul gas, tasse sui generi alimentari … non è mai una cattiva idea trovare il modo di mettere più soldi nelle tasche delle persone, ma soprattutto durante l’anno elettorale, quando Ricorderanno che potrebbero aver ricevuto qualche centinaio di dollari in più, il che può fare una grande differenza in una famiglia in difficoltà”.

Poiché è molto probabile che gli elettori incolpino il partito al potere per le difficoltà che stanno affrontando, i democratici – incluso Biden – rischiano di sembrare sordi se continuano a indicare indicatori economici incoraggianti.

“Se non lo senti al tavolo della tua cucina, e il tuo budget per la spesa è più alto e la bolletta del gas è più alta, quelle statistiche non contano per te”, ha detto Taylor.

Dare ai residenti una pausa alla pompa

Gli stati hanno beneficiato di una solida crescita economica e di fondi federali di soccorso per il coronavirus che affluiscono a loro, ai loro residenti e alle loro attività. Ciò ha alimentato la crescita del reddito e delle entrate fiscali sulle vendite e ha lasciato molti stati con grandi eccedenze. (L’American Rescue Plan Act impedisce agli stati di utilizzare gli aiuti di Stato nel pacchetto per tagliare le tasse, sebbene quella disposizione sia ora vincolata nei tribunali federali.)

Molti governatori e legislatori stanno usando i guadagni inaspettati per prendere di mira uno dei punti deboli più visibili per i loro residenti: i prezzi elevati del gas. A partire da venerdì, un gallone di benzina costava in media $ 4,24 a livello nazionale, rispetto ai $ 3,57 di un mese fa, anche se in leggero calo rispetto ai $ 4,33 di metà marzo, secondo AAA.

Almeno tre stati hanno già adottato esenzioni fiscali sul gas e molti altri lo stanno prendendo in considerazione.

La scorsa settimana, il governatore del Maryland Larry Hogan, un potenziale candidato alla presidenza del GOP del 2024, ha firmato una legge che prevede una sospensione di 30 giorni della tassa statale sul carburante per motori di 36,1 centesimi al gallone. Il governatore, che non può chiedere la rielezione a causa dei limiti di mandato, questa settimana ha dichiarato a WBAL Radio che sostiene l’estensione a un totale di 90 giorni, se il legislatore lo approva. La vacanza, che costerà allo stato circa 100 milioni di dollari al mese, è finanziata dal surplus storico del Maryland, stimato in 7,5 miliardi di dollari in un arco di due anni.

Un’agevolazione fiscale di 90 giorni è stata promossa anche dal controllore del Maryland Peter Franchot, un democratico che corre per sostituire Hogan come governatore.

In Georgia, Kemp ha anche sospeso temporaneamente le tasse sul gas, oltre a fornire rimborsi.

“Nei prossimi giorni arriverà al consumatore la sospensione della tassa di 29,1 centesimi sul carburante e di 32,6 centesimi sul diesel”, il governatore twittato quando ha firmato il disegno di legge il 18 marzo. “Sebbene non possiamo riparare tutto ciò che Washington ha rotto, stiamo facendo la nostra parte per ridurre l’impatto sui portafogli dei georgiani”.

L’importo delle entrate fiscali sui carburanti che la Georgia raccoglie – e rinuncerebbe durante la pausa – varia ogni mese. A febbraio, ad esempio, ha totalizzato 157,4 milioni di dollari.

Anche per la rielezione è il governatore della Florida. Ron DeSantis, che lo scorso novembre ha proposto più di 1 miliardo di dollari di sgravi fiscali temporanei sul gas per i residenti. I legislatori statali all’inizio di questo mese hanno approvato una pausa di un mese dalla tassa di 26,5 centesimi al gallone, revocandola solo per ottobre. (DeSantis deve ancora ricevere il disegno di legge dal legislatore e firmarlo.)

Anche i governatori e i legislatori democratici stanno cercando di aiutare i loro residenti a far fronte al picco dei prezzi del gas. Il governatore del Connecticut Ned Lamont, che è in corsa per la rielezione, giovedì ha firmato un disegno di legge che sospende la tassa statale sul gas di 25 centesimi al gallone dal 1 aprile al 30 giugno, oltre a eliminare le tariffe sugli autobus pubblici in tutto lo stato durante quel periodo. La sospensione della tassa sul gas costerà al Connecticut – che ha un surplus stimato di 1,8 miliardi di dollari – circa 90 milioni di dollari di entrate.

“Il Connecticut si trova in una posizione fiscale più solida che mai e sono determinato a utilizzare ogni strumento disponibile per fornire sollievo ai nostri residenti”, ha affermato Lamont in una nota.

La proposta di Newsom invierebbe $ 400 in pagamenti diretti per veicolo registrato ai conducenti della California – per un massimo di due veicoli – e proverrebbe dall’eccedenza di $ 45,7 miliardi dello stato, ma dovrebbe essere approvata dal legislatore della California. Se è d’accordo, le carte di debito potrebbero essere indirizzate ai conducenti già a luglio. Secondo l’ufficio del governatore, l’ammissibilità si baserebbe sull’immatricolazione del veicolo, rendendo possibile l’aiuto per i dichiaranti non fiscali a basso reddito, così come per coloro che ricevono i sussidi di invalidità della previdenza sociale. (Tutti i singoli proprietari di veicoli in California – o coloro che noleggiano – avranno diritto allo sconto di $ 400 per veicolo, compresi quelli le cui auto funzionano interamente con l’elettricità).

La misura ha lo scopo di aiutare i consumatori ad affrontare i prezzi del gas più alti della nazione poiché il prezzo medio per gallone della California si aggira intorno a $ 5,90, secondo AAA, così come la puntura della tassa sul gas della California di 51,1 centesimi per gallone, che è anche il più alto della nazione, secondo la Federation of Tax Administrators.

Le carte di debito fanno parte di un pacchetto più ampio da 11 miliardi di dollari che Newsom propone che fornirebbe anche sovvenzioni alle agenzie di transito e ferroviarie per fornire il transito gratuito ai californiani per tre mesi, coprendo i costi per circa 3 milioni di persone che prendono autobus, metropolitana o metropolitana leggera , ha detto l’ufficio del governatore della California.

Dan Schnur, professore all’Università della California, Institute of Governmental Studies di Berkeley che insegna anche alla Annenberg School of Communication della University of Southern California, ha affermato che il desiderio degli elettori di vedere i loro leader agire sui prezzi del gas è particolarmente acuto perché viene loro ricordato di quanto costa ogni volta che passano “grandi cartelli a ogni altro angolo di strada”.

Gli sconti “forniscono un vantaggio tangibile” in un anno elettorale, ha detto Schnur, “e Newsom è abbastanza intelligente da farlo sotto forma di una carta di debito, che puoi vedere e toccare, invece di perderla nelle tasse di qualcuno ritorna.”

Aiuto al negozio di alimentari

Virginia Governatore Glenn Youngkin, un repubblicano, ha contribuito a definire l’agenda politica su queste questioni tascabili lo scorso anno durante la sua campagna, quando si è concentrato incessantemente sul suo piano per eliminare la tassa statale sulla spesa del suo stato. Il legame che ha stabilito con gli elettori su quelle questioni del tavolo della cucina è stata una componente chiave della sua vittoria contro l’ex governatore democratico. Terry McAuliffe in uno stato che tendeva al blu.

Quando ha richiamato l’Assemblea generale della Virginia per una sessione speciale ad aprile per affrontare la loro situazione di stallo sul bilancio, Youngkin è andato in onda con una pubblicità a tema March Madness che spingeva i legislatori ad approvare le sue proposte fiscali, inclusa l’eliminazione del 2,5 dello stato % di tasse sulla spesa come risposta ai Virginiani che pensano che “sta diventando più difficile sbarcare il lunario”. (Di recente ha anche proposto di sospendere la tassa sul gas della Virginia per tre mesi e ha affermato che lo stato potrebbe utilizzare più di 437 milioni di dollari in “ricavi di trasporto imprevisti” per sostenere l’esenzione dalla tassa sul gas).
Anche altri governatori e legislatori statali stanno cercando di ridurre l’impatto dell’inflazione al supermercato. I prezzi di carne, pollame, pesce e uova sono aumentati del 13% nei 12 mesi terminati a febbraio, secondo i dati del Dipartimento del lavoro.

La maggior parte dei 13 afferma che i generi alimentari fiscali stanno valutando la possibilità di abrogare, ridurre o sospendere temporaneamente l’imposta, secondo il Tax Policy Center apartitico.

Tennessee Governatore Bill Lee, un repubblicano, ha presentato giovedì una proposta per sospendere le tasse statali e locali sulla vendita di generi alimentari per 30 giorni.

“Dato che gli americani vedono il loro costo della vita salire alle stelle in mezzo all’inflazione storica, la sospensione della tassa sui generi alimentari è il modo più efficace per fornire un sollievo diretto a ogni cittadino del Tennessee”, ha detto Lee in una dichiarazione, osservando che il surplus dello stato gli consente “di mettere dollari nelle tasche dei tennessiani laboriosi.”

In Kansas, dove il Governatore Democratico. Laura Kelly sta affrontando una sfida da parte del procuratore generale repubblicano Derek Schmidt, la forte tassa sui generi alimentari del 6,5% è diventata un problema nella campagna.

Kelly ha annunciato il suo piano per “abbattere la tassa alimentare” a novembre. La Republican Governors Association ha risposto con una campagna pubblicitaria digitale evidenziando che il governatore aveva condotto una campagna nel 2018 per ridurre la tassa sulla spesa alimentare, la seconda più alta della nazione, ma ha posto il veto a una riduzione della tassa che la legislatura guidata dal GOP ha approvato nel 2019.

Nel frattempo, il legislatore sta valutando un disegno di legge che taglierebbe la tassa sui generi alimentari, anche se Kelly ha continuato a spingere per la sua completa eliminazione.

Taglio delle tasse sul reddito

Una moltitudine di stati sta anche adottando o prendendo in considerazione riduzioni e sconti fiscali. Sono pieni di fondi grazie alle entrate superiori al previsto derivanti dalle imposte sul reddito delle persone fisiche e aziendali, nonché dalle tasse sulle vendite.

Il totale delle entrate fiscali statali è aumentato di oltre il 19%, dopo l’adeguamento per l’inflazione, tra aprile 2021 e gennaio 2022, rispetto allo stesso periodo dell’anno prima, secondo i dati preliminari raccolti dall’Istituto Urbano.

La maggior parte degli stati prevede una crescita continua delle entrate fiscali per il resto di questo anno fiscale, così come per il prossimo.

“Gli stati hanno una crescita delle entrate a lungo termine. Le proiezioni sono favorevoli in quasi tutti gli stati”, ha affermato Jared Walczak, vicepresidente dei progetti statali presso la Tax Foundation di destra. “Ciò può spesso fornire opportunità per sgravi fiscali a lungo termine, riduzioni effettive delle aliquote o altre riforme”.

Questo quadro finanziario roseo ha portato molti governatori e legislature a proporre di condividere la generosità con i loro residenti, sia attraverso tagli alle imposte sul reddito o rimborsi una tantum.

Prendi Mills nel Maine. All’inizio di quest’anno, ha proposto di inviare metà dell’eccedenza del bilancio statale a circa 800.000 residenti a reddito medio e basso sotto forma di pagamenti una tantum di $ 500, che diversi legislatori repubblicani avevano richiesto. La scorsa settimana, ha aumentato l’importo a $ 850 a persona dopo che le previsioni sulle entrate statali sono state riviste al rialzo di quasi $ 412 milioni per il biennio 2022-23 per un totale di $ 1,2 miliardi.

“L’inflazione e l’aumento dei prezzi del petrolio e del gas derivanti dall’invasione dell’Ucraina da parte di Putin stanno colpendo duramente la gente del Maine. Questa proposta aiuterà la gente del Maine a far fronte a questi costi aumentati rimettendo i soldi direttamente nelle loro tasche”, ha detto Mills in una nota.

Non tutti, tuttavia, sono fan degli stati che si affrettano a tagliare le tasse sul reddito, specialmente durante i periodi turbolenti dell’economia e sulla scena globale. Inoltre, i fondi federali di soccorso per il coronavirus per gli stati, i loro residenti e le loro attività, che hanno sostenuto le economie statali, sono terminati o si esauriranno presto.

La forte crescita delle entrate che gli stati hanno goduto di recente è probabilmente temporanea, ha affermato Lucy Dadayan, ricercatrice associata presso il Tax Policy Center apartitico. Già, i dati preliminari di febbraio mostrano un minore gettito dell’imposta sul reddito delle persone fisiche in entrata rispetto a febbraio 2021, in parte a causa dei tagli fiscali entrati in vigore lo scorso anno.

“Gli stati finiranno in una brutta situazione”, ha detto.

.

Leave a Comment