Pelosi sostiene il divieto di importazione di petrolio russo

Relatore Nancy PelosiNancy PelosiOvernight Defense & National Security — Gli Stati Uniti cercano di rifiutare la decisione sulla Russia House approva la risoluzione a sostegno dell’Ucraina; Tre repubblicani votano “no” Pelosi dice che l’accordo sugli aiuti all’Ucraina è imminente DI PIÙ (D-Calif.) giovedì ha sostenuto la crescente spinta a vietare le importazioni di petrolio e gas dalla Russia come punizione di livello successivo per il presidente Vladimir PutinVladimir Vladimirovich PutinGli USA sanzionano altri oligarchi russi: il rapporto Biden saluta il voto dell’ONU: “Mette a nudo l’isolamento di Putin” Insegnante sostituto sospeso per commenti a sostegno dell’invasione dell’Ucraina da parte di Putin ALTROL’invasione dell’Ucraina.

L’amministrazione Biden ha già adottato una serie di dure sanzioni nei confronti di Mosca nel tentativo di porre fine all’assedio russo, entrato giovedì nel suo ottavo giorno. Ma gli Stati Uniti hanno esentato gas e petrolio, che forniscono una percentuale significativa del carburante utilizzato da alcuni alleati europei e, in misura minore, dagli Stati Uniti.

Data la certezza delle perturbazioni del mercato, l’amministrazione sta affrontando con attenzione la questione, soprattutto perché i prezzi del gas sono già aumentati in tutto il paese nell’ultimo anno come parte di una più ampia tendenza inflazionistica.

Pelosi ha detto giovedì che non vuole che i prezzi del gas aumentino ulteriormente, ma ha anche approvato il divieto del petrolio russo senza mezzi termini.

“Sono d’accordo – bandiscilo”, ha detto Pelosi. “Vietare il petrolio proveniente dalla Russia”.

I commenti arrivano quando i repubblicani, insieme ad alcuni democratici, hanno martellato l’amministrazione per l’adozione di sanzioni economiche che hanno esentato la più grande industria russa. Tale scorporo, sostengono, sta fornendo a Mosca centinaia di milioni di dollari di entrate in contanti ogni giorno dall’Unione Europea, dagli Stati Uniti e dal Regno Unito – essenzialmente, dicono, finanziando l’invasione di Putin.

“Il 40% entrando in Europa, quasi il 10% negli Stati Uniti d’America, stiamo importando energia russa”, ha affermato il Rep. Mike McCaul (Texas), repubblicano anziano nella commissione per gli affari esteri della Camera, ha detto ai giornalisti questa settimana. “Questo deve finire. Stiamo finanziando la macchina da guerra di Putin”.

Presidente BidenJoe BidenBiden saluta il voto delle Nazioni Unite: “Mette a nudo l’isolamento di Putin” Difesa notturna e sicurezza nazionale – Gli Stati Uniti cercano di rifiutare la decisione sulla Russia Il medico Johns Hopkins afferma che i bambini devono essere vaccinati contro COVID-19 ALTRO non ha escluso la possibilità di installare un tale divieto.

“Niente è fuori discussione”, ha detto mercoledì.

Tuttavia, l’amministrazione è diffidente nell’adottare politiche che colpirebbero i consumatori alla pompa, dove i prezzi hanno già superato i $ 5 in alcune parti del paese.

“Non abbiamo un interesse strategico nel ridurre la fornitura globale di energia”, il portavoce della Casa Bianca Karine Jean PierreKarine Jean-PierreLa Casa Bianca scoraggia gli americani dal combattere in Ucraina Biden prende di mira la Bielorussia, il settore della difesa russo con nuove restrizioni La Casa Bianca esorta la MLB, l’associazione dei giocatori a continuare i colloqui dopo che la lega ha annullato le partite ALTRO ha detto ai giornalisti mercoledì sull’Air Force One. “Ciò aumenterebbe i prezzi alla pompa di benzina per gli americani e aumenterebbe i profitti di Putin”.

Eppure un numero crescente di legislatori di entrambe le parti si sta avvicinando all’idea che un divieto di carburante sia l’unica leva più grande che gli Stati Uniti e l’Europa hanno per affrontare Putin – e, quindi, vale qualsiasi sacrificio interno che potrebbe seguire.

Rappresentante. Lisa MurkowskiLisa Ann MurkowskiThe Hill’s 12:30 Report – Immagini e suoni del Senato dello Stato dell’Unione di Biden si preparano per la conferma della prima donna di colore alla Corte Suprema Manchin si unisce al GOP del Senato per bloccare il disegno di legge che garantisce l’accesso all’aborto ALTRO (R), che rappresenta l’Alaska ricca di petrolio, ha affermato questa settimana che gli americani dovrebbero essere disposti ad accettare un aumento dei prezzi del gas come un costo necessario per combattere l’aggressione russa e salvare vite ucraine.

“Questo farà male. Ma dobbiamo tutti riconoscere che l’Europa è nel mezzo di una guerra con la Russia ora. Le persone innocenti stanno morendo, i bambini stanno morendo”, ha detto. “Non siamo stati in una situazione così instabile come in qualsiasi momento della mia vita”.

In assenza di sanzioni federali sui combustibili, un certo numero di importanti compagnie di gas statunitensi, tra cui BP, Shell ed Exxon, sono intervenute unilateralmente per ridurre le loro operazioni in Russia. Le mosse riflettono sia l’enorme pressione pubblica sul mondo aziendale per tagliare i legami con il regime di Putin, sia il rischio finanziario di continuare gli affari come al solito in un paese guidato da un leader sempre più instabile.

Nel mezzo della crisi, i repubblicani stanno anche facendo pressioni su Biden per aumentare la produzione di petrolio e gas in patria, comprese le mosse per espandere le perforazioni sia offshore che su terreni federali.

“Il presidente Biden ha bisogno di smettere di finanziare la guerra di Putin con il petrolio russo perché chiude i rubinetti dell’energia americana”, ha detto il rappresentante. Steve ScaliseStephen (Steve) Joseph Scalise Domenica mostra in anteprima: la Russia invade l’Ucraina; Biden nomina Jackson alla Corte Suprema durante la notte Difesa e sicurezza nazionale — Più pressioni occidentali mentre la Russia si muove nelle unità del GOP per incolpare Biden per la crisi in Ucraina ALTRO (La.), la frusta repubblicana, ha detto questa settimana.

L’amministrazione ha respinto tale strategia, anche perché mette in discussione gli sforzi di Biden per affrontare il cambiamento climatico. E giovedì Pelosi ha difeso la posizione della Casa Bianca.

“Non sono per la perforazione su terreni pubblici”, ha detto.

Morgan Chalfant ha contribuito.

Aggiornato alle 12:53

.

Leave a Comment