Paislee Shultis: le autorità stanno mettendo insieme quello che è successo alla ragazza, che è stata trovata viva sotto una scala. Ecco cosa sappiamo

Durante i loro anni di indagine e ricerca del bambino, gli investigatori hanno visitato la casa diverse volte, ma è stato solo con un suggerimento critico questa settimana che le autorità sono state in grado di ottenere un mandato di perquisizione ed entrare nel seminterrato della casa, dove hanno scoperto la scomparsa ragazza.

Paislee, che ora ha 6 anni, è stata rilasciata dal suo tutore legale e si è riunita con la sorella maggiore, ha detto la polizia martedì. È in buona salute, ma ha perso esperienze importanti come frequentare la scuola, ha detto la polizia.

Incriminati sua madre, suo padre e un terzo uomo. Un avvocato di uno dei tre imputati ha esortato alla pazienza fino a quando “i fatti non verranno fuori”.

Ecco cosa sappiamo finora.

La polizia aveva visitato una casa chiave quasi una dozzina di volte

Il bambino è stato denunciato come scomparso il 13 luglio 2019 da Cayuga Heights, un villaggio alla periferia di Ithaca, nello stato di New York.

All’epoca, si credeva che fosse stata rapita dai suoi genitori, Kimberly Cooper e Kirk Shultis Jr., che non avevano la custodia di lei, ha detto il dipartimento di polizia di Saugerties in un comunicato stampa questa settimana. Il capo della polizia Joseph Sinagra ha confermato alla CNN che i due sono i genitori biologici di Paislee.

Nei primi giorni delle indagini, il padre della ragazza ha negato di sapere dove si trovasse e ha detto alla polizia che Cooper aveva preso la figlia ed era fuggito a Filadelfia, ha aggiunto il comunicato stampa.

Molti dei suggerimenti ricevuti dalle autorità negli ultimi due anni li hanno portati in una casa a Saugerties, una città che si trova a circa 160 miglia a est di Cayuga Heights. Ma senza un mandato di perquisizione, agli agenti è stato spesso negato l’ingresso e in alcune occasioni è stato concesso solo un “accesso limitato”, ha affermato il capo.

“Siamo stati a casa… quasi una dozzina di volte in un periodo di due anni per seguire i contatti”, ha detto Sinagra. Kirk Shultis Sr e Jr. avrebbe concesso agli agenti un accesso limitato, ha detto la polizia, e non avrebbe permesso loro di entrare nelle camere da letto o nel seminterrato.

E ogni volta negavano di sapere qualcosa sulla bambina, ha detto il capo, aggiungendo: “Ci hanno mentito per due anni, incluso il padre, affermando che non aveva idea di dove fosse sua figlia”.

Un consiglio importante ha portato al salvataggio della ragazza

Questa settimana, un individuo ha fornito alle autorità le informazioni che stavano cercando per ottenere un mandato di perquisizione per quella casa, ha detto il capo alla CNN.

“Questo suggerimento era fresco, era reale, le informazioni fornite erano corroborate”, ha detto. Sebbene le autorità avessero ricevuto in precedenza altre informazioni sulla casa, ha detto Sinagra, non sono state in grado di eseguire mandati di perquisizione “per sentito dire”. La polizia non ha detto quale fosse la soffiata o da chi provenisse.

Ma non appena la polizia ha ricevuto quell’informazione, è intervenuta.

“Abbiamo immediatamente inviato agenti di polizia in uniforme alla residenza e si sono piazzati fuori dalla residenza intorno alle 4 in punto” nel pomeriggio del 14 febbraio 2022, ha detto.

“Lo scopo era assicurarsi che nessuno se ne andasse o venisse mentre i nostri investigatori stavano redigendo il mandato di perquisizione”, ha aggiunto il capo. “Una volta che il mandato di perquisizione è stato emesso verso le 20:06… abbiamo eseguito quel mandato di perquisizione.”

Quello che gli investigatori hanno trovato in casa

Per la prima volta, gli investigatori sono stati in grado di perquisire ogni stanza della casa e andare nel seminterrato, dove il capo della polizia ha detto di aver trovato quello che sembrava un appartamento.

“C’era una cucina, c’erano camere da letto, una zona soggiorno. Una delle camere da letto era dedicata a Paislee. Aveva il suo nome sul muro, c’erano (c’erano) capi di abbigliamento sparsi per la camera da letto, il letto sembrava hanno dormito”, ha detto Sinagra.

I residenti hanno detto alla polizia che la ragazza non era in casa e hanno detto di aver sistemato la stanza in quel modo nel caso in cui fosse mai tornata.

La stanza della bambina era anche vicino a una scala, sotto la quale la polizia avrebbe infine scoperto la bambina e sua madre nascoste. Un investigatore ha fatto la scoperta dopo aver notato qualcosa di strano nelle scale, e dopo un’occhiata più da vicino ha visto una coperta tra le fessure, ha detto il capo.

“Così prendono alcuni strumenti e iniziano a dissimulare le scale. E mentre stanno rimuovendo i gradini dalle scale, vedono una serie di piedi, piccoli piedi”, ha detto il capo della polizia.

In quel nascondiglio, la polizia ha anche trovato coperte, un cuscino e capi di abbigliamento, ha detto il capo, aggiungendo che era evidente che la posizione era stata utilizzata più di una volta.

“È nostra opinione, sulla base della nostra indagine, che quella posizione sia stata probabilmente utilizzata ogni volta che abbiamo inviato un agente alla residenza per dare seguito a una pista”, ha detto.

I genitori hanno perso la custodia prima che lei scomparisse, dice il capo

Cooper è stato accusato di due reati minori: interferenza della custodia di secondo grado e pericolo per il benessere di un bambino. Carol K. Morgan, avvocato di Cooper, ha dichiarato: “Dovremmo tutti aspettare fino a quando i fatti non verranno fuori. Tutti dovrebbero essere pazienti prima di trarre le proprie conclusioni”.

Kirk Shultis Jr. e Kirk Shultis Sr. sono stati entrambi accusati di interferenza di custodia di primo grado, un reato, e di mettere in pericolo il benessere di un bambino, un reato minore. Gli avvocati dei due si sono rifiutati di commentare.

Le udienze per tutti e tre si sono svolte mercoledì e i loro casi sono stati aggiornati a una data successiva.

Sinagra ha detto alla CNN che Cooper e Shultis Jr. hanno perso la custodia di Paislee e sua sorella nel 2019, prima della scomparsa. A un tutore legale è stata concessa la custodia, ha detto il capo.

“A seconda del motivo per cui Paislee e sua sorella sono state rimosse dalla custodia della madre e del padre, questo potrebbe essere stato rettificato ormai”, ha detto. “Qualunque fosse quella carenza, potrebbe essere stata corretta e quei genitori potrebbero aver avuto la piena custodia dei loro figli oggi, ma questa sarà una grave battuta d’arresto per loro”.

Quello che sappiamo sulle condizioni della ragazza

Mentre la polizia ha perquisito la casa, Paislee non ha emesso alcun suono, ha detto Sinagra.

“Non una parola, finché non sono stati completamente scoperti”, ha detto, aggiungendo che quando alla fine è stata scoperta dalla polizia, la bambina era sconvolta.

“Sono sicuro che quando ha visto molti dei nostri ufficiali, che erano pesantemente armati… è stato in qualche modo traumatizzante per il bambino”.

Ma è stata trovata in buona salute e il giorno successivo, martedì, sembrava essere di buon umore, ha detto.

“Non sappiamo con cosa abbia vissuto Paislee negli ultimi due anni e non sappiamo che tipo di danno possa essere stato causato a causa delle condizioni in cui ha dovuto vivere”, ha detto il capo. “Era separata da suo fratello, non funzionava come una bambina normale, per quanto avesse la possibilità di andare a scuola”.

La polizia non ha condiviso alcun dettaglio sul tutore a cui Paislee è stato rilasciato o sulla natura della loro relazione.

.

Leave a Comment