Padres sconvolto per il bunt di Mauricio Dubon

SAN FRANCISCO — Dopo una settimana, la stagione di baseball 2022 ha già il suo primo litigio sulle regole non scritte.

Alla fine del secondo inning di martedì sera, i Giants avevano già raggiunto un vantaggio di nove punti sui Padres, tendendo un’imboscata al titolare Yu Darvish con sei punti nel primo e altri quattro nel secondo. A quel punto il gioco, a tutti gli effetti, era finito. Il dramma era solo all’inizio.

Steven Duggar, il cui singolo ha segnato la corsa finale di quel secondo inning, ha prontamente spazzato via la seconda base con un vantaggio di nove run. Poi, nella parte inferiore della sesta, con i Giants ancora in vantaggio di nove, Mauricio Dubón ha lasciato cadere un solo bunt sulla linea di terza base.

La panchina dei Padres non ha risposto gentilmente alla situazione. Il manager Bob Melvin cinguettò dal gradino più alto. Il prima base Eric Hosmer ha fatto conoscere i suoi sentimenti a Dubon.

“Gli ho sicuramente detto come mi sentivo, come ci sentivamo al riguardo”, ha detto Hosmer, dopo la vittoria per 13-2 dei Giants all’Oracle Park. “Ha detto che era un segno datogli dal loro staff. Gli ho appena detto che penso che devi essere un po’ più intelligente in quella situazione. Ovviamente giochi a palla professionistica da un bel po’ di tempo se sei a questo livello. Devi essere più intelligente di così.

I Giants la pensavano diversamente. Sentivano che il bunt di Dubón e il furto di Duggar rientravano perfettamente nelle regole non scritte. Quelli erano i giochi intelligenti, hanno detto.

“Supporto pienamente entrambe queste decisioni”, ha detto il manager dei Giants Gabe Kapler. “Il nostro obiettivo non è esclusivamente vincere una partita in una serie. È per cercare di vincere l’intera serie. A volte, questo significa cercare di entrare un po’ più a fondo nella “penna” dell’opposizione. Capisco che molte squadre non amano questa strategia”.

“E capisco perché. È qualcosa di cui abbiamo parlato come club prima della stagione e di cui eravamo a nostro agio con quella strategia. Non è per essere irrispettoso in alcun modo. È perché ci sentiamo molto cool e strategici. È il modo migliore per vincere una serie. Quando dico cool, intendo calma. Non siamo emotivi al riguardo. Non stiamo cercando di fare del male a nessuno. Vogliamo solo segnare più punti possibili, costringere l’altro lanciatore a lanciare più lanci possibili. Se altri club decideranno di voler fare la stessa cosa con noi, non avremo alcun problema a riguardo”.

Due anni fa, ovviamente, i Padres erano al centro di un altro problema di regole non scritte, quando Fernando Tatis Jr. ha segnato un grande slam su un campo di 3-0 con la sua squadra in vantaggio di sette punti in Texas. I Rangers non erano molto contenti e il lancio successivo è navigato dietro a Manny Machado. Nei giorni successivi all’incidente, i Padres hanno difeso Tatis, notando l’importanza delle virate.

Martedì sera, i Padres erano in svantaggio di nove punti, sembrando avere problemi con i Giants che piegavano (o infrangevano) le regole non scritte per aumentare il punteggio. Tuttavia, l’incidente non è venuto più e i Giants hanno vinto facilmente la partita, con l’esterno destro Wil Myers che ha lanciato l’ottavo inning per San Diego.

Il bunt di Dubón è arrivato nella parte inferiore del sesto con il destro Dinelson Lamet sul tumulo. È stato un bunt eseguito alla perfezione sulla linea di terza base. Lamet non ha avuto fortuna. Machado, terza base dei Padres, si è mosso a malapena.

“Non sto cercando di mancare di rispetto a nessuno”, ha detto Dubón. “Stiamo solo cercando di vincere una serie. Ciò significa fare raduni in modo da poter bruciare armi. Questo è tutto. Non sto cercando di mancare di rispetto a nessuno”.

Tuttavia, Dubón arrivò in prima base da un Hosmer infastidito e da una panchina irritata di Padres. In seguito, Melvin ha detto solo: “Non ho commenti su nessuno dei due. Non voglio davvero entrarci dentro”.

I Padres e i Giants giocheranno altre 17 volte in questa stagione e il loro finale di serie è previsto per mercoledì alle 12:45 PT. Hosmer considera finita questa faccenda?

“Il gioco è finito, abbiamo perso, è successo”, ha detto. “Eravamo ovviamente pazzi per questo. Ma non continueremo a parlarne. È successo. Questo è tutto. Passa a quello successivo, prova a vincere una serie”.

Agli occhi dei Giants, questo è tutto ciò che hanno sempre cercato di fare.

.

Leave a Comment