Pac-12 elimina le divisioni pochi istanti dopo che la NCAA ha aperto la strada

Il Pac-12 ha annunciato mercoledì che stava eliminando il suo formato di divisione per la prossima stagione calcistica, pochi istanti dopo che il Consiglio della divisione I della NCAA ha eliminato i requisiti che determinano il modo in cui le conferenze possono determinare un campione.

Il Pac-12 ora abbinerà le squadre con la più alta percentuale di vittorie in conferenza nella sua partita per il titolo dopo 11 stagioni di abbinamenti vincitori delle divisioni nord e sud.

Si prevede che seguiranno altre conferenze, in particolare la Conferenza sulla costa atlantica a 14 squadre. L’ACC sta cercando di implementare un nuovo modello di pianificazione non appena 2023.

Il direttore atletico di Syracuse John Wildhack ha detto che era improbabile che l’ACC avrebbe seguito il Pac-12 e si sarebbe sbarazzato delle sue divisioni quest’anno.

«Non credo che lo vedresti. Abbiamo già pubblicato il nostro programma per il 2022. Ma potremmo farlo con il 2023″, ha affermato Wildhack, che fa parte di una sottocommissione che cerca di capire il formato migliore per il programma della conferenza. “Nessun motivo per cui non potremmo farlo nel 2023.”

Per avere una partita per il titolo della conferenza, le regole della NCAA in precedenza richiedevano che i campionati si dividessero in divisioni se non potevano giocare un programma completo di round robin. I 10 membri Big 12 hanno deciso di riprendere il gioco del titolo anche senza divisioni in parte per aumentare il profilo del vincitore per la considerazione dei playoff.

Questo era chiaramente anche nella mente dei dirigenti di Pac-12.

“Il nostro obiettivo è piazzare le nostre due migliori squadre nella nostra partita del campionato di calcio Pac-12, che riteniamo fornirà alla nostra conferenza la migliore opportunità per ottimizzare gli inviti CFP e, infine, vincere i campionati nazionali”, ha affermato il commissario per Pac-12 George Kliavkoff. “La decisione di oggi è un passo importante verso quell’obiettivo e aumenta immediatamente sia l’interesse dei fan che il valore mediatico del nostro campionato di calcio”.

Il Consiglio DI ha anche approvato una raccomandazione del Comitato di sorveglianza del calcio pensato per aiutare con la gestione dell’elenco, alzando il limite annuale di borse di studio di 25.

Mentre il massimo di 25 cosiddetti contatori iniziali verrà revocato per i prossimi due anni, il limite complessivo di borse di studio di 85 per squadra nella suddivisione delle bocce e 63 nella suddivisione del campionato rimarrà in vigore. Il cambiamento, sostenuto dall’American Football Coaches’ Association, ha lo scopo di aiutare le squadre a ricostituire i turni che sono stati assottigliati dai trasferimenti.

È ancora in sospeso una proposta per fissare periodi designati in cui i giocatori possono entrare nel portale di trasferimento ed essere immediatamente idonei in una nuova scuola. Gli allenatori di calcio hanno proposto due date di più settimane, che iniziano dopo la stagione regolare nel tardo autunno e di nuovo dopo che gli allenamenti primaverili in genere terminano a fine aprile.

Poiché probabilmente finestre simili sarebbero necessarie per altri sport, la proposta è stata gestita dal comitato di trasformazione della divisione I della NCAA, che dovrebbe trasmettere raccomandazioni quest’estate.

Il Pac-12 ha affermato che il programma della conferenza di nove partite basato sulle divisioni in vigore per questa stagione sarà invariato, ma i modelli per le stagioni future saranno rivisti.

L’ACC sta prendendo in considerazione un modello 3-5-5 per la programmazione del calcio che prevede che le squadre giochino tre avversari come partner di programmazione permanenti ogni anno, quindi ruotano le altre 10 squadre in due stagioni nel programma di otto partite (cinque un anno, cinque il successivo ).

Il cambiamento risolve due problemi con le attuali divisioni a sette squadre e una configurazione rivale incrociata permanente: i membri della Conference che passano anni senza giocare tra loro e divisioni squilibrate che a volte hanno creato incontri sbilenco nella partita del titolo di campionato.

Senza divisioni, è più probabile che una conferenza abbia le sue due squadre più affermate nella sua partita di campionato e aumenterebbe le sue possibilità di avere una o due squadre selezionate per i playoff del College Football.

Il Pac-12 ha notato che cinque dei suoi 11 incontri di campionato sarebbero stati diversi se la conferenza avesse abbinato le sue due migliori squadre invece dei vincitori di divisione.

La Big Ten e la Southeastern Conference stanno anche valutando i futuri modelli di programmazione e se mantenere le divisioni.

The Big 12 sta valutando un ritorno a una configurazione divisionale mentre si prepara ad accogliere quattro nuovi membri nel 2023, il che potrebbe aumentare il numero di squadre nella conferenza a 14, almeno temporaneamente.

Texas e Oklahoma lasceranno i Big 12 dopo la stagione 2024 e si uniranno alla Southeastern Conference. I membri in arrivo dei Big 12 BYU, Cincinnati, Houston e UCF dovrebbero unirsi alla conferenza entro il 2023.

___

Lo scrittore di AP Sports Aaron Beard ha contribuito a questo rapporto.

___

Altro AP college football: https://apnews.com/hub/college-football e https://twitter.com.AP_Top25

.

Leave a Comment