Opzione gemelli Royce Lewis – Voci commerciali MLB

Royce Lewis ha segnato e raddoppiato nella sconfitta di ieri sera contro gli A’s, aumentando la sua linea di slash durante le sue prime 11 partite di big league a .308/.325/.564 – ma i Twins lo hanno comunque opzionato per Triple-A St. Paul la scorsa notte al fine di spianare la strada per Carlos CorreaL’attivazione dall’elenco degli infortunati da 10 giorni, ha annunciato l’allenatore Rocco Baldelli dopo la partita (link via Dan Hayes di The Athletic). Baldelli ha naturalmente riconosciuto che Lewis aveva reso la decisione “difficile” con il suo gioco e ha suggerito che i Twins useranno questa corsa in Triple-A per “muoversi [Lewis] intorno al campo” e “fagli avere un po’ di visibilità in punti diversi”.

Il lavoro a guanti di Lewis all’interbase è stato a lungo una domanda tra gli scout, con alcuni che consideravano un trasferimento all’esterno come un’eventuale necessità. Il 22enne ha commesso un paio di errori nei suoi 99 inning all’interbase, ma ha anche fatto diversi momenti salienti nel suo piccolo campione di lavoro. Molto probabilmente i Twins lo vedono ancora come un interbase nel lungo periodo, ma Correa è probabilmente il miglior difensore del gioco in quella posizione, quindi Lewis utilizzerà una corsa potenzialmente breve attraverso Triple-A per bagnarsi i piedi in altre posizioni e anche più lontano affinando le sue abilità in breve.

Lewis ha un’esperienza limitata in altre posizioni, ma ha giocato esclusivamente come interbase nel 2022, la sua prima stagione di gioco dal lontano 2019. La stagione 2020 è stata persa per tutte le leghe minori e Lewis ha saltato la stagione 2021 a causa di uno strappo LCD. Ha registrato una dozzina di partite in terza base, cinque al centro del campo e quattro in seconda base durante l’Arizona Fall League 2019, ma non ha mai giocato una posizione diversa dall’interbase al di fuori di quella corsa AFL. Il fatto che Lewis sia stato in grado di correre sia in Triple-A che nelle Majors dopo oltre due anni di assenza dall’attività di gioco è una testimonianza del vantaggio e del talento che hanno spinto il Minnesota a selezionarlo con il numero 1 in assoluto riprendi nel 2017.

È ancora senza dubbio una mossa sgonfiante per Lewis e per i fan di Twins, anche se la mossa è di natura a breve termine. Correa, tuttavia, tornerà in formazione e darà al club un difensore di prim’ordine e un talento generale del calibro di MVP la cui mazza aveva iniziato a riscaldarsi appena prima del colpo per campo che alla fine lo ha portato all’IL di 10 giorni. Il 27enne sta colpendo .255/.320/.372 in generale, ma ha rastrellato a un ritmo di .412/.444/.588 nelle nove partite precedenti l’infortunio.

Per quanto riguarda la posizione in cui Lewis si inserirà quando tornerà, i gemelli avranno più opzioni. La prima base è stata la buca più grande della loro formazione, con entrambe Miguel Sano e prospettiva José Miranda allagamento al piatto. Uomo delle pulizie Luis Arrez ha iniziato a inserirsi in prima base con maggiore regolarità, tuttavia, e i Twins hanno sicuramente ancora speranza che l’esterno/prima base Alex Kirilloff – come Lewis, una prospettiva di spicco di lunga data sia nel sistema che nella lega nel suo insieme – raddrizzerà la nave in Triple-A e sarà in grado di svolgere un ruolo più importante lì.

Attraverso il diamante, la terza base potrebbe essere una misura più praticabile. Gio Urshela ha fatto alcune forti giocate difensive ma è nella media con il guanto secondo la maggior parte delle metriche pubbliche. Sta anche colpendo solo .226/.280/.330 in 118 viaggi al piatto – produzione (o mancanza) che alla fine metterebbe a repentaglio il suo posto nella formazione anche se stesse producendo numeri eccezionali sul lato difensivo della medaglia. Gli esterni di sinistra del Minnesota, nel frattempo, stanno colpendo .236/.294/.341 nella stagione, in gran parte a causa delle lotte di Kiriloff prima del suo infortunio al polso e di Nick Gordonil tiepido output di .250/.292/.309 (la maggior parte dei quali è arrivata giocando a sinistra).

Essere incerti su dove alla fine rimetteranno Lewis nel mix è il “buon problema da avere” per antonomasia per una squadra. Vale la pena tenere d’occhio il punto in cui Lewis si sta allineando dall’altra parte del fiume a St. Paul, poiché ciò potrebbe prefigurare alcune altre decisioni relative al roster della big league. Lewis dovrà tecnicamente rimanere con i Saints per almeno 10 giorni ora che è stato opzionato, anche se i Twins possono facilmente aggirare quel minimo ricordando Lewis come mossa corrispondente per un infortunio, se lo ritengono opportuno.

.

Leave a Comment