Nuovo piano pandemico Biden: più vicino alla normalità per la nazione

WASHINGTON (AP) – È tempo che l’America smetta di lasciare che il coronavirus “detti come viviamo”, ha dichiarato mercoledì la Casa Bianca del presidente Joe Biden, delineando una strategia per consentire alle persone di tornare a molte attività normali in sicurezza dopo due anni di interruzioni della pandemia.

Un punto culminante è un nuovo piano “test per trattare” per fornire pillole antivirali gratuite in farmacia alle persone che risultano positive al virus.

Il Piano nazionale di preparazione al COVID-19 di 90 pagine enuncia iniziative e investimenti per continuare a ridurre malattie gravi e decessi causati dal virus, preparandosi per potenziali nuove varianti e fornendo a datori di lavoro e scuole le risorse per rimanere aperte.

“Sappiamo come mantenere aperte le nostre attività e le nostre scuole con gli strumenti che abbiamo a nostra disposizione”, ha affermato il coordinatore COVID-19 della Casa Bianca Jeff Zients.

Nel frattempo, 140 milioni di americani, ovvero il 43%, hanno ora avuto il COVID, secondo una nuova valutazione dei Centers for Disease Control and Prevention. Questa stima proviene da un programma di sorveglianza che ha testato quasi 72.000 campioni di sangue che sono stati inviati ai laboratori commerciali da fine dicembre a fine gennaio. I campioni sono stati controllati per gli anticorpi dell’infezione ed erano distinguibili dagli anticorpi provenienti dalla vaccinazione.

Secondo il CDC, più di 947.000 persone negli Stati Uniti sono morte a causa del virus.

Miniatura del video di Youtube

L’annuncio di mercoledì alla Casa Bianca segue il discorso di Biden sullo stato dell’Unione di martedì serain cui ha indicato i progressi contro la pandemia dall’anno scorso, con una drastica riduzione dei casi, insieme a vaccini prontamente disponibili e alla probabilità che nuovi test e terapie diventino presto più accessibili.

“Questo piano delinea la tabella di marcia per aiutarci a combattere il COVID-19 in futuro mentre spostiamo l’America dalla crisi a un momento in cui il COVID-19 non interrompe la nostra vita quotidiana ed è qualcosa che preveniamo, proteggiamo e trattiamo”, il ha detto la Casa Bianca. “Non ci limiteremo a ‘vivere con il COVID.’ Grazie al nostro lavoro, non permetteremo più al COVID-19 di dettare il nostro modo di vivere”.

Ciò ha tracciato la dichiarazione del discorso di Biden: “Stasera, posso dire che stiamo andando avanti in sicurezza, tornando a routine più normali. È ora che gli americani tornino al lavoro e riempiano di nuovo i nostri grandi centri cittadini”.

I casi di COVID-19 sono scesi al livello più basso dalla scorsa estate nelle ultime settimane, dopo un picco invernale dovuto alla variante altamente trasmissibile dell’omicron. I decessi, tuttavia, che ritardano i casi di settimane, sono ancora elevati, con una media di quasi 1.700 persone che muoiono ogni giorno negli Stati Uniti. I funzionari sottolineano che la maggior parte dei casi di malattie gravi e decessi negli Stati Uniti si verificano tra coloro che non sono vaccinati o che non hanno ricevuto una dose di richiamo del vaccino.

La strategia della Casa Bianca arriva pochi giorni dopo che il CDC ha allentato le sue linee guida su quando indossare le maschere per il viso negli ambienti pubblici al chiuso, ponendo maggiormente l’accento sulla capacità locale di curare malattie gravi rispetto al conteggio complessivo dei casi. Ora più del 70% del paese può rimuovere in sicurezza le maschere al chiuso, afferma il CDC, e la percentuale dovrebbe crescere man mano che i casi continuano a diminuire.

Mentre la maggior parte degli stati e delle località si è mossa per allentare i requisiti delle maschere anche prima del cambiamento del CDC, molti hanno mantenuto in vigore i mandati per le scuole e il governo federale continua a richiedere maschere per il viso sui mezzi pubblici, compresi gli aeroplani. Il mandato federale scadrà il 18 marzo e i funzionari sanitari non hanno fornito alcuna indicazione se sarebbe stato prorogato.

Nel frattempo, le aziende in tutto il paese stanno lottando per superare le persistenti preoccupazioni dei dipendenti riguardo al COVID-19 e il desiderio di flessibilità del lavoro da casa. Molte aziende vorrebbero riportare i lavoratori negli uffici.

Una componente chiave del piano dell’amministrazione per convincere gli americani che è sicuro riprendere le normali attività è la crescente disponibilità di una pillola antivirale di Pfizer che ha dimostrato di ridurre del 90% il rischio di ospedalizzazione per COVID-19. Entro la fine del mese, afferma l’amministrazione, saranno disponibili 1 milione di pillole, con il doppio di quelle pronte per l’uso ad aprile.

Un funzionario della Casa Bianca ha affermato che il piano “test-to-treat” sarà inizialmente lanciato in centinaia di farmacie in tutto il paese, comprese le sedi di CVS, Walgreens e Kroger, e presto si espanderà oltre. Coloro che risultano positivi nei siti potrebbero ottenere le pillole antivirali per un uso rapido, riducendo drasticamente il rischio di esiti negativi.

Un possibile problema: il piano test-to-treat ha suscitato le prime preoccupazioni di alcuni farmacisti. Anne Burns, vicepresidente dell’American Pharmacists Association, ha affermato che le farmacie di tutto il paese hanno lottato con problemi di personale negli ultimi mesi. I farmacisti che già distribuiscono vaccini, prescrizioni e consigli per la salute sono preoccupati per il tempo extra necessario se aggiungono più test e trattamenti per il COVID-19.

“Ci sono solo un sacco di considerazioni che vanno in questo”, ha detto. “Ci vuole molto più tempo di quanto ci vuole per dispensare la maggior parte delle normali prescrizioni”.

L’amministrazione ha anche affermato di essere pronta a somministrare rapidamente milioni di dosi di vaccino per i bambini sotto i 5 once, i vaccini sono approvati dalle autorità di regolamentazione federali. Sebbene si sperasse che i primi vaccini fossero autorizzati il ​​mese scorso, Pfizer sta ora aspettando i risultati di uno studio che include una terza dose del vaccino per quella fascia di età, e ciò probabilmente ritarderà l’approvazione fino ad aprile.

Come parte della nuova strategia, l’amministrazione chiede al Congresso di ripristinare i crediti d’imposta per le imprese che forniscono congedi per malattia retribuiti per i dipendenti malati di COVID-19. La Casa Bianca chiede anche al Congresso ulteriori finanziamenti per investire in nuovi farmaci per il COVID-19, compresa la ricerca sullo sviluppo di vaccini contro il pan-coronavirus che prevengano più ceppi e persino diversi tipi di virus.

Nel frattempo, i funzionari federali hanno sottolineato di aver notevolmente migliorato la capacità del sistema sanitario pubblico di identificare e tracciare eventuali nuove varianti, con nuovi investimenti nei test di sorveglianza e nel sequenziamento genomico. Zients ha affermato che l’amministrazione ritiene che, se necessario, può autorizzare, produrre e fornire nuovi vaccini e trattamenti “in soli 100 giorni anziché in molti mesi o anni”.

Biden, nelle sue osservazioni martedì sera, ha affermato che oltre ad avviare la nuova iniziativa antivirale, la sua amministrazione consentirebbe alle persone negli Stati Uniti di ordinare un altro round di test gratuiti dal governo. Ha affermato che a partire dalla prossima settimana, l’amministrazione renderà disponibili altri quattro test gratuiti alle famiglie statunitensi tramite COVIDTests.gov, che ha inviato oltre 270 milioni a quasi 70 milioni di famiglie da quando è stato lanciato a metà gennaio.

Juan Gallego, un residente di 58 anni a Chelsea, Massachusetts, una città a maggioranza latina a nord di Boston, che è stata una delle più colpite dallo stato durante la pandemia, afferma che i commenti di Biden erano appropriati, dato quanto la nazione è andata oltre il plast due anni.

“Prima non sapevamo come trattarlo. Eravamo tutti paranoici, non sapevamo cosa fare”, ha detto del virus. “Ora sappiamo, con tutta l’esperienza, tutto ciò che abbiamo fatto con i vaccini e le nuove cure”.

Gallego, un agente immobiliare che durante il peggio della pandemia ha contribuito a realizzare maschere per il viso e consegnare generi alimentari e altri elementi essenziali alle famiglie in quarantena in tutto il Chelsea, ha affermato che le abitudini di sicurezza non svaniranno rapidamente, specialmente in città come la sua che hanno subito il peso maggiore del dolore .

Molti lungo la vivace strada principale di Chelsea e persino i bambini delle scuole locali hanno continuato a mascherarsi, anche se questa settimana è stato revocato un mandato di mascheramento in tutto lo stato nelle aule, ha affermato.

“Ha inviato un messaggio di speranza, non di disperazione”, ha detto Gallego di Biden. “Siamo in un posto molto migliore. E ha ragione”.

___

Gli scrittori dell’Associated Press Mike Stobbe, Phil Marcelo e Tom Murphy hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment