Michael Irvin sulla morte di Dwayne Haskins: “Odio che il suo tempo sia stato abbreviato”

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Dwayne Haskins è stato colpito e ucciso in un tragico incidente lungo un’autostrada del sud della Florida durante il fine settimana e la sua morte ha risuonato in tutto il mondo della NFL.

L’ex quarterback di Washington e Pittsburgh Steelers è entrato nella NFL prima dell’inizio della stagione 2019. È stata la scelta di Washington al primo turno del draft 2019 e ha iniziato 13 partite per la squadra tra il 2019 e il 2020. È stato licenziato dopo la stagione 2020 ed è stato ingaggiato dagli Steelers prima della stagione 2021. Ha servito principalmente nel ruolo di backup.

Michael Irvin, un’ex leggenda dei Dallas Cowboys che serve come analista per la rete NFL e continua a seguire da vicino la squadra, ha detto a Fox News Digital in una recente intervista di aver incontrato Haskins forse solo una volta e si è sentito “male” quando ha appreso la notizia di il quarterback sta passando.

CLICCA QUI PER ULTERIORI COPERTURA SPORTIVA SU FOXNEWS.COM

Michael Irvin di NFL Network assiste durante la NFL Combine al Lucas Oil Stadium il 3 marzo 2022 a Indianapolis, Indiana.
(Justin Casterline/Getty Images)

“Mi sono sentito così male quando ho sentito quella notizia. Mi sono sentito male quando ho visto alcune delle cose che gli sono successe nei pochi anni in cui ha trascorso nella NFL. Ho pensato che fosse gettato in una situazione difficile a Washington. È un situazione difficile”, ha detto Irvin.

Irvin, che di recente è diventato un investitore nella piattaforma educativa TradeZing, ha detto che sperava che Haskins continuasse a svilupparsi e tornasse a diventare un quarterback titolare.

MORTE DI DWAYNE HASKINS: IL SINDACO DEL NJ RICORDA IL QB DELLA NFL COME ‘HOMETOWN HERO’

Dwayne Haskins n. 7 dei Washington Redskins ed Ezekiel Elliott n. 21 dei Dallas Cowboys posano per una foto dopo aver scambiato le maglie alla fine della partita al FedExField il 15 settembre 2019 a Landover, nel Maryland.

Dwayne Haskins n. 7 dei Washington Redskins ed Ezekiel Elliott n. 21 dei Dallas Cowboys posano per una foto dopo aver scambiato le maglie alla fine della partita al FedExField il 15 settembre 2019 a Landover, nel Maryland.
(Will Newton/Getty Images)

“C’è molta pressione sui quarterback che entrano in questo campionato, e il quarterback deve portare questo mantra, ed è un mantra difficile da portare. Si aspettano che tu sia in un certo modo e guidi un gruppo di uomini adulti, e ho pensato aveva bisogno di un po’ più di tempo”, ha detto Irvin. “Avrebbe potuto diventare tutto ciò che voleva essere nella National Football League.

“Odio solo che il suo tempo sia stato abbreviato e sto pregando per la sua famiglia e i suoi amici”.

Haskins è stato ucciso sabato mattina presto quando è stato investito da un autocarro con cassone ribaltabile mentre camminava lungo un’autostrada del sud della Florida, hanno detto i funzionari. Il portavoce della Florida Highway Patrol, il tenente Indiana Miranda, ha detto che Haskins è stato dichiarato morto sulla scena.

“Stava tentando di attraversare le corsie in direzione ovest dell’Interstate 595 quando c’era traffico in arrivo”, ha detto Miranda in una nota.

Miranda ha detto che l’incidente è “un’indagine aperta per omicidio stradale”.

Dwayne Haskins #7 dei Washington Redskins firma autografi per i fan prima della partita contro i Dallas Cowboys al FedExField il 15 settembre 2019 a Landover, nel Maryland.

Dwayne Haskins #7 dei Washington Redskins firma autografi per i fan prima della partita contro i Dallas Cowboys al FedExField il 15 settembre 2019 a Landover, nel Maryland.
(Will Newton/Getty Images)

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Non si sapeva immediatamente perché Haskins stesse viaggiando in autostrada in quel momento. Sembrava essere nel sud della Florida nel corso della settimana ad allenarsi con i compagni di squadra degli Steelers Mitchell Trubisky, il running back Najee Harris e il tight end Pat Freiermuth.

Leave a Comment