Mazars: cosa sapere sulla mossa della società di contabilità di Trump di allontanarsi da lui

La lettera del 9 febbraio è stata divulgata lunedì nel mezzo di un contenzioso attorno a un’indagine civile su Trump e le sue attività, in cui il procuratore generale di New York Letitia James ha affermato che gli affari di Trump avevano commesso errori e omissioni nei rendiconti finanziari utilizzati nei suoi rapporti con le banche. La Trump Organization nega queste affermazioni e sta attualmente cercando di congelare le indagini.

La società di contabilità si sta allontanando da Trump ora dopo essere stata al suo fianco per anni di controversie e accuse sulle sue pratiche finanziarie.

“Per un contabile ritirare sostanzialmente la propria relazione e avvisare il cliente che i rendiconti finanziari non sono affidabili è un’azione piuttosto estrema”, ha affermato Terri Herron, professore di contabilità all’Università del Montana. “È richiesto dai nostri standard che lo facciamo come CPA. Ma non succede molto spesso”.

Cosa ha appena fatto Mazars?

Mazars – tramite la lettera al consigliere generale delle imprese di Trump, Alan Garten – ha notificato alla Trump Organization che i documenti finanziari che l’azienda ha compilato per conto dell’ex presidente non dovrebbero più essere invocati. La lettera è stata resa pubblica lunedì in una dichiarazione in tribunale da James, che sta indagando su Trump e le sue attività per determinare se assicuratori, finanziatori o altri siano stati fuorviati dai loro rendiconti finanziari.

La lettera di Mazars ha anche rafforzato le precedenti indicazioni secondo cui l’azienda stava chiudendo i suoi rapporti con Trump e le sue attività, dicendo a Garten che l’azienda “non era in grado di fornire alcun nuovo prodotto di lavoro alla Trump Organization”.

“A causa in parte della nostra decisione in merito ai rendiconti finanziari, nonché della totalità delle circostanze”, ha detto Mazars, è “raggiunto il punto in cui vi è un conflitto di interessi non rinunciabile con l’Organizzazione Trump”.

L’azienda ha affermato che non avrebbe nemmeno terminato i preparativi per le dichiarazioni dei redditi previste martedì per Trump e sua moglie Melania Trump. La lettera segnalava che Mazars aveva cercato “per diversi mesi” informazioni su un appartamento legato a Matt Calamari Jr., il capo della sicurezza della Trump Organization che ha collaborato alle indagini penali sulle attività di Trump.

“Una volta che queste informazioni sono state fornite ai tuoi nuovi preparatori fiscali, le dichiarazioni possono essere completate”, affermava la lettera.

Perchè importa?

La lettera ha implicazioni sia per le indagini sui rapporti finanziari di Trump che per i futuri impegni commerciali dell’ex presidente.

James la lettera come parte della sua offerta divulgata per un’ingiunzione del tribunale che costringe Trump a rispettare le sue citazioni in giudizio nella sua indagine civile. Trump ha cercato di annullare le citazioni – che includevano richieste di testimonianza da parte di due dei suoi figli – con l’affermazione che James era incostituzionale cercando di “eludere l’intero processo del gran giurì” emettendo le citazioni nei procedimenti civili mentre era un criminale separato si svolge l’indagine del procuratore distrettuale di Manhattan.
James ha dichiarato lunedì in tribunale che le nuove affermazioni di Mazars che dubitano dell’affidabilità dei documenti finanziari di Trump hanno rivendicato il suo sforzo di indagare sulle dichiarazioni.
L’estate scorsa l’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan ha presentato accuse penali secondo cui la Trump Organization e il suo direttore finanziario Allen Weisselberg erano coinvolti in una frode fiscale durata 15 anni. I pubblici ministeri hanno indagato sulla Trump Organization per anni e lo scorso autunno si è concentrata sull’accuratezza dei rendiconti finanziari. Hanno intervistato diversi ex dipendenti della Deutsche Bank coinvolti con Trump in merito ai prestiti, ha riferito la CNN.
Weisselberg si è dichiarato non colpevole e un processo è previsto per questa estate.

Chi è stato coinvolto?

Donald Bender, il principale partner di Mazars che è stato per anni il contabile di Trump, sta collaborando con le indagini del procuratore distrettuale ed è apparso davanti al gran giurì di New York.

“Ogni volta che sei in una posizione contraddittoria con il tuo cliente, è davvero un conflitto di interessi”, ha detto Herron. “Se sta testimoniando contro la Trump Organization o sta lavorando con l’accusa, sarebbe sicuramente un conflitto di interessi che vorresti tagliare i legami”.

Calamari Jr. – il capo della sicurezza dell’Organizzazione Trump a cui si fa riferimento nella nuova lettera di Mazars – ha ottenuto l’immunità per la testimonianza che ha già reso nell’indagine penale. Martedì il suo avvocato Nick Gravante ha detto alla CNN che era “inconfondibilmente chiaro che il suo appartamento è sempre stato trattato correttamente ai fini fiscali”.

Il padre di Calamari Jr., Matthew Calamari Sr., è il direttore operativo della Trump Organization e l’anno scorso gli è stato detto che il procuratore distrettuale di Manhattan non aveva intenzione di sporgere denuncia contro di lui.

Problemi per le imprese

Indipendentemente da come si concluderanno le indagini civili e penali, le nuove affermazioni di Mazars potrebbero causare grattacapi alle prospettive commerciali di Trump.

L’azienda ha avvisato Trump che le altre parti che hanno fatto affidamento sui materiali finanziari assemblati da Mazars dovrebbero essere consapevoli del fatto che quei rendiconti finanziari non sono affidabili.

“Questa è una cosa altrettanto disastrosa che potrebbe accadere a un’azienda che puoi immaginare, oltre a essere incriminata o fallita”, ha detto lunedì sera George Conway, avvocato conservatore e schietto critico di Trump, alla CNN “AC360”. “E questo potrebbe portare al fallimento.

Perché Mazars lo fa adesso?

La lettera indicava i documenti del tribunale presentati il ​​mese scorso da James – così come le indagini di Mazars e le “informazioni ricevute da fonti interne ed esterne” – per spiegare perché l’azienda non era più sicura dell’affidabilità dei materiali che produceva per Briscola.

In una dichiarazione martedì, l’azienda non ha approfondito ulteriormente il motivo per cui si stava allontanando da Trump ora.

“A causa degli obblighi professionali del nostro settore, Mazars non può discutere con nessun cliente attuale o precedente, lo stato delle nostre relazioni o la natura dei nostri servizi in un forum pubblico senza il consenso del cliente o come richiesto dalla legge”, ha affermato lo studio. “Rimaniamo impegnati ad adempiere a tutti i nostri obblighi professionali e legali”.

James il mese scorso ha fatto una litania di accuse contro Trump.

James ha affermato che il suo ufficio ha identificato numerose “dichiarazioni e omissioni ingannevoli” nelle dichiarazioni fiscali e nei rendiconti finanziari utilizzati per ottenere prestiti. Ha esposto diversi presunti errori specifici, tra cui le dimensioni dell’attico Trump Tower di Trump; i presunti “professionisti esterni” erano soliti raggiungere le valutazioni degli asset Trump; e presunte inesattezze sul processo mediante il quale Trump o i suoi associati hanno raggiunto le valutazioni. Un portavoce della Trump Organization ha affermato al momento del deposito che le accuse di James erano “prive di fondamento e saranno difese vigorosamente”.

Perché Mazars dubita dell’affidabilità del suo lavoro?

Mazars ha inviato messaggi contrastanti sull’accuratezza dei suoi documenti finanziari Trump. L’azienda ha detto alla Trump Organization che “sulla base della totalità delle circostanze, riteniamo che il nostro consiglio di non fare più affidamento su quei rendiconti finanziari sia appropriato”. Ma Mazars ha osservato di non aver concluso che “nel complesso” i documenti “contengano discrepanze materiali”.

Mazars ha anche sottolineato che il lavoro svolto dall’azienda è stato svolto “in conformità con gli standard professionali”.

L’azienda ha inoltre rivelato di ritenere che Trump potesse aver pagato in eccesso le sue tasse nei pagamenti delle tasse precedenti.

Un portavoce della Trump Organization ha dichiarato lunedì in una dichiarazione che la società era “delusa dal fatto che Mazars abbia scelto di separarsi”, mentre propagandava l’indicazione dell’azienda che non aveva concluso che c’erano discrepanze materiali nelle dichiarazioni.

“Questa conferma rende effettivamente discutibili le indagini del procuratore distrettuale e dell’AG”, ha affermato la Trump Organization.

Il tribunale che presiede la richiesta di Trump di annullare le citazioni di James terrà un’udienza giovedì.

Kara Scannell, Jessica Schneider e Paula Reid della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment