Mané aiuta a dare il vantaggio di dominare il Liverpool all’andata sul Villarreal | Champions League

Una cosa è essere i favoriti roventi, un’altra è farlo contare. Il Liverpool ha fatto un notevole passo avanti verso la sua decima finale di Coppa dei Campioni in una notte in cui si è rifiutato di perdere di vista il suo piano; cosa li ha portati al punto in cui un quadruplo senza precedenti è una possibilità.

Il Villarreal è venuto a frustrare. Era un approccio che aveva funzionato nei turni precedenti, aiutandoli a mettere in scena incredibili rapine per salutare Juventus e Bayern Monaco. Con il punteggio vuoto all’intervallo, Unai Emery, l’allenatore, ha dovuto sentirsi parte del percorso per ulteriori saccheggi.

Il Liverpool è rimasto calmo. Hanno continuato a premere sull’avampiede, a manipolare la palla, solo con più ritmo, più feeling. E hanno spazzato via le porte con due raffiche in rapida successione, la prima quando un cross di Jordan Henderson ha deviato lo sfortunato Pervis Estupiñán per eludere il portiere, Gerónimo Rulli, cadendo su di lui nell’angolo più lontano.

Era la prima volta che il Liverpool lavorava in una vera sovrapposizione e, con il Villarreal che vacillava, scaricava quello che sembrava il colpo decisivo. La squadra di Emery era stata delicata nel primo tempo, inflessibile. Ora hanno visto Mohamed Salah prendere un passaggio da Trent Alexander-Arnold e voltarsi, con gli occhi spalancati, percependo una possibilità.

Lo sentiva anche Sadio Mané. Ha fatto la sua mossa, Salah lo ha giocato, accoltellando il passaggio attraverso l’eredità di Pau Torres, e Mané si è allungato in modo da poter arrivare il traguardo il più rapidamente possibile, prima che qualcuno potesse avvicinarsi a lui. La palla sfrigola bassa oltre Rulli.

Il supporto itinerante del Villarreal era determinato a godersi l’occasione e che occasione fosse per loro. Il loro è un club che non ha giocato nella massima serie in Spagna fino al 1998-99; loro una città la cui popolazione avrebbe potuto adattarsi ad Anfield. La squadra al settimo posto della Liga, il Villarreal, ha vinto solo un trofeo importante: l’Europa League la scorsa stagione. Questa è stata una delle grandi storie di David contro Golia in questa fase della Champions League.

Il cross di Jordan Henderson devia Pervis Estupiñán (a sinistra) e batte il portiere Gerónimo Rulli. Fotografia: Carl Recine/Action Images/Reuters

I 3.000 tifosi in viaggio hanno applaudito la loro squadra alle travi durante la partita e dopo il fischio a tempo pieno, ma sembra che sia molto lontano per loro nella gara di ritorno di martedì prossimo, nonostante il discorso provocatorio dal loro spogliatoio. Il Liverpool ha mancato solo un risultato importante dal 2 gennaio: il pareggio per 2-2 in Premier League contro il Manchester City il 10 aprile. Non hanno perso per due gol in tutta la stagione.

Il Liverpool ha dovuto mostrare pazienza dopo che i suoi sforzi iniziali non hanno portato alla svolta. Avrebbero potuto farlo. Mané non riesce a controllare dopo che Ibrahima Konaté colpisce di testa da calcio d’angolo – la palla gli arriva subito – ma la grande occasione delle prime fasi arriva quando Salah raccoglie un passaggio di Mané sulla destra e alza lo sguardo. Mané si alza, il cross di Salah è perfetto ma il colpo di testa è tutto sbagliato.

La squadra di Emery – compatta nel suo sistema 4-4-2 – ha appena incrociato a metà strada ma è stato perché il Liverpool non gliel’ha permesso, il loro pressing è tipicamente soffocante. Per il Villarreal si trattava di blocchi e contrasti, mantenendo la forma.

Emery, che aveva battuto il Liverpool di Jürgen Klopp con il Siviglia nella finale di Europa League 2016, potrebbe essere orgoglioso della composizione che i suoi giocatori hanno mostrato sulla palla a volte nel primo tempo mentre cercavano di giocare. Ma il Liverpool ha avuto ulteriori possibilità.

Sadio Mané esulta dopo aver segnato il secondo gol del Liverpool.
Sadio Mané esulta dopo aver segnato il secondo gol del Liverpool. Fotografia: Tom Jenkins/The Guardian

Salah si è piegato fuori bersaglio, Mané si è girato e ha visto un tiro deviato a lato, mentre Salah ha alzato un tiro al volo. Era stato individuato dal sontuoso taglio al volo di Alexander-Arnold dopo un diagonale di Andy Robertson. Thiago Alcantara ha anche scosso il montante da 30 yarde.

Il Villarreal è spiritualmente legato al Liverpool. Il loro soprannome Yellow Submarine deriva dal colore delle loro magliette e dalla melodia della band più famosa di Liverpool. I Beatles lo pubblicarono nel 1966 e, nella stagione 1967-68, un gruppo di fan del Villarreal iniziò a suonarlo alle partite del loro club su un giradischi alimentato a batteria.

Il pubblico di Anfield non ha sentito molto un legame, ma il calcio è un gioco di stili e il Liverpool ha dovuto superare questo. Hanno trovato un modo nel secondo tempo.

Fabinho aveva visto annullato un gol su calcio d’angolo, Virgil van Dijk lo aveva colpito di testa da una posizione di fuorigioco, e c’è stata fortuna per il gol della svolta, anche se il Liverpool sosterrà di averlo guidato da solo. Dopo una mossa da sinistra a destra, Henderson ha preso un passaggio da Salah e il tiro di Estupiñán è stato decisivo.

Quando Mané si avventa, era possibile temere per il Villarreal, il Liverpool che sentiva il sangue. Robertson ha messo la palla in rete solo per essere tirato indietro per fuorigioco, Van Dijk ha lavorato Rulli e Luis Díaz due volte è andato vicino. Due gol sembravano sufficienti.

Leave a Comment