L’omicidio di Christina Yuna Lee suscita indignazione tra i newyorkesi: “Il sistema sta deludendo tutti”

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Jackie Wong, un membro del gruppo di quartiere Concerned Citizens of East Broadway, ha fatto esplodere i funzionari di New York City per fallimenti sistematici, dopo che la 35enne Christina Yuna Lee è stata pugnalata a morte nel suo appartamento.

Lee è l’ultima vittima di origine asiatica uccisa in una serie di attacchi casuali a New York City e l’ultimo esempio di crimine violento commesso da un sospetto recidivo.

“Il sistema sta fallendo tutti”, ha detto Wong martedì ai conduttori di “America’s Newsroom” Bill Hemmer e Dana Perino.

“È difficile, l’intera questione… l’intero incidente sta terrorizzando la nostra comunità… Penso che in generale i newyorkesi [are] sentirsi insicuri e in particolare la comunità asiatico-americana, perché i crimini d’odio contro [the] La comunità asiatico-americana è cresciuta”.

NEW YORK CITY DONNA PUNTATA A MORTE DA UN UOMO CHE L’AVEVA SEGUITO A CASA: RELAZIONI

Il sospetto è stato identificato come il 25enne Assamad Nash da The Post.

Secondo quanto riferito, Nash ha seguito Lee a casa sua nella Chinatown di Manhattan nelle prime ore di domenica mattina e l’ha pugnalata a morte, secondo il NYPD e le notizie locali.

L’UOMO DI NYC accusato di brutale aggressione di un modello tailandese HA UN ESTESO RECORD DI ARRESTI

Nash aveva tre casi aperti contro di lui al momento del presunto omicidio, ha detto a Fox News Digital l’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan.

Il sospettato dell’accoltellamento è stato arrestato per aggressione, resistenza all’arresto, possesso di marijuana sintetica e altri crimini negli ultimi mesi. Il sindaco di New York City Eric Adams ha detto domenica che la sua amministrazione “non lascerà che questa violenza vada incontrollata”.

“Io e i newyorkesi di tutta la città piangono per la donna innocente uccisa nella sua casa… a Chinatown e siamo con i nostri fratelli e sorelle asiatici…” ha detto in una nota. “Il NYPD sta indagando su questo orribile incidente e li ringrazio per aver arrestato il sospetto”.

Il sospetto avrebbe seguito la donna all’interno del suo appartamento al 111 di Chrystie Street a Lower Manhattan. (Google Maps)
(Google Maps)

Nel frattempo, i crimini d’odio asiatici a New York City nel 2020 sono aumentati del 900%, rispetto al 2021, dove sono stati segnalati oltre il 4.000% dei casi, secondo il dipartimento di polizia di New York.

Sebbene la polizia non abbia definito l’omicidio un crimine d’odio, gli attacchi contro la comunità asiatico-americana sono aumentati dall’inizio della pandemia di coronavirus.

I membri e i sostenitori della comunità asiatico-americana partecipano a

Membri e sostenitori della comunità asiatico-americana partecipano a una “comunicazione contro l’odio” al Columbus Park di New York City il 21 marzo 2021. – Tre sale massaggi intorno ad Atlanta sono state prese di mira il 16 marzo 2021 e un sospetto di 21 anni è stato arrestato. Robert Aaron Long deve affrontare otto capi di imputazione per omicidio e un’accusa di aggressione aggravata.
(Photo by ED JONES/AFP via Getty Images)

A gennaio, Michelle Alyssa Go è stata uccisa quando è stata spinta davanti a un treno in arrivo mentre si trovava su un binario all’interno della stazione della metropolitana di Times Square. Il suo presunto aggressore, un senzatetto di nome Simon Martial, è rimasto all’interno della stazione della metropolitana per soli nove minuti prima di colpire, ha detto la polizia.

Wong ha affermato che molti anziani, specialmente a Chinatown, “evitano di uscire dalla comunità” a causa della preoccupazione di essere “molestati” e di non sentirsi al sicuro nel proprio quartiere.

Ha notato che “il sistema sta deludendo tutti”, in mezzo al picco di criminalità a New York City. Wong ha esortato il NYPD a esaminare immediatamente le loro politiche per evitare di consentire ai recidivi di tornare in strada.

“Il sistema sta fallendo tutti noi… se parli di… sicurezza a New York City, devi affrontare le unità di salute mentale e anche la crisi dei senzatetto. Questo è qualcosa che non puoi evitare… davvero tutte le cariche elettive e tutti i livelli di governo dovrebbe esaminare queste due politiche: la riforma della cauzione e anche la politica “Turning the Tide””, ha concluso.

Stephanie Pagones e Paul Best di Fox News hanno contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment