Lo Utah ha emanato il divieto di sport anti-trans dopo che i legislatori repubblicani hanno annullato il veto del governatore del GOP



CNN

Ai giovani atleti transgender nello Utah è stato vietato di competere nelle squadre sportive femminili e femminili dopo che i legislatori statali del GOP venerdì hanno annullato il veto del loro governatore repubblicano per emanare la controversa misura.

HB 11 era stato posto il veto all’inizio di questa settimana dal Gov. Spencer Cox, che ne ha messo in dubbio la necessità e ha sottolineato che prende di mira un gruppo emarginato che soffre di alti tassi di suicidio.

Ma con un voto 21-8 del Senato dello Utah e 56-18 della Camera di Stato, i repubblicani lo hanno aggirato per emanare la legislazione.

La legge dello Utah afferma che “uno studente di sesso maschile non può competere e una scuola pubblica o (Agenzia per l’istruzione locale) può non consentire a uno studente di sesso maschile di competere, con una squadra designata per studenti di sesso femminile in un interscolastico attività sportiva”. Definisce “sesso” come “la condizione fisica e biologica dell’essere maschio o femmina, determinata dalla genetica e dall’anatomia di un individuo alla nascita”.

Mentre il sesso è una categoria che si riferisce ampiamente alla fisiologia, il genere di una persona è un innato senso di identità. I fattori che concorrono a determinare il sesso elencato su un certificato di nascita possono includere anatomia, genetica e ormoni, e vi è un’ampia variazione naturale in ciascuna di queste categorie. Per questo motivo, i critici hanno affermato che il linguaggio del “sesso biologico”, come utilizzato in questa legislazione, è eccessivamente semplicistico e fuorviante.

“Dobbiamo lavorare per preservare l’integrità degli sport femminili e garantire che rimanga equo e sicuro per tutti”, ha dichiarato il presidente del Senato dello Utah Stuart Adams, un repubblicano, in una dichiarazione all’inizio di questa settimana. “Abbiamo ascoltato i nostri elettori, parlato con esperti e riteniamo che sia importante prendere decisioni ora che proteggano gli atleti e assicurino che le donne non vengano escluse dal loro sport”.

Il dibattito sull’inclusione degli atleti transgender, in particolare donne e ragazze, è diventato un punto critico politico, soprattutto tra i conservatori. Lo Utah è il 12° stato a mettere un tale divieto sui suoi libri negli ultimi anni e quest’anno si unisce a Iowa e South Dakota.

La legge entrerà in vigore a luglio.

Ponendo il veto al disegno di legge martedì, Cox ha affermato che la legislazione sulla questione per la quale aveva precedentemente espresso sostegno è stata sottoposta a “importanti revisioni proposte all’ultimo minuto” che hanno creato il “divieto completo” ora sui libri.

“È importante notare che un divieto completo non è mai stato discusso, mai contemplato, mai discusso e non ha mai ricevuto alcun contributo pubblico prima che la legislatura approvasse il disegno di legge la 45a e ultima notte della sessione”, ha affermato.

HB 11 stabilisce che se un tribunale dovesse mai annullare il divieto, la sentenza attiverebbe la creazione di una commissione che “stabilirebbe una gamma di base di caratteristiche fisiche per gli studenti che partecipano a una specifica attività designata per genere a un’età specifica per fornire il contesto per la valutazione dell’idoneità di un singolo studente a una determinata attività interscolastica di genere.

La commissione esaminerebbe i casi su base individuale per determinare l’idoneità di uno studente trans a competere. Nel prendere una decisione, i membri della commissione valuterebbero se lo studente potrebbe “presentare un rischio sostanziale per la sicurezza dello studente o di altri che è significativamente maggiore dei rischi intrinseci dell’attività data” o “probabilmente darebbe allo studente un vantaggio competitivo materiale quando rispetto agli studenti della stessa età che competono nella pertinente attività designata per genere, inclusa la considerazione della precedente storia di partecipazione dello studente ad attività interscolastiche designate per genere.

I sostenitori di tali misure hanno affermato che le donne e le ragazze transgender hanno vantaggi fisici rispetto alle donne e alle ragazze cisgender nello sport. Ma un rapporto del 2017 sulla rivista Sports Medicine che ha esaminato diversi studi correlati non ha trovato “nessuna ricerca diretta o coerente” sulle persone trans che hanno un vantaggio atletico rispetto ai loro coetanei cisgender, e i critici affermano che questa legislazione si aggiunge alla discriminazione che le persone trans devono affrontare, in particolare trans gioventù.

In un notevole allontanamento dal modo in cui altri governatori del GOP hanno discusso la questione, Cox ha dimostrato una voce compassionevole sulla questione quando ha spiegato ai legislatori perché ha posto il veto a HB 11. Ha sottolineato in una lettera ai leader della legislatura guidata dai repubblicani dello stato che solo quattro dei 75.000 atleti delle scuole superiori nel suo stato sono transgender.

“Raramente tanta paura e rabbia sono state rivolte a così pochi. Non capisco cosa stiano passando o perché si sentano in quel modo. Ma voglio che vivano”, ha scritto, osservando che gli studi hanno dimostrato che gli alti tassi di suicidio tra gli studenti trans possono essere ridotti quando viene loro mostrata “anche un po’ di accettazione e connessione”.

Lunedì, il governatore repubblicano dell’Indiana. Eric Holcomb ha anche posto il veto a un divieto di sport anti-trans nel suo stato, con lui sostenendo che era scritto in modo troppo ampio e che non ha trovato “nessuna prova” che il problema che il disegno di legge del suo stato cercava di risolvere esistesse.

Gli oppositori dei divieti hanno avuto un successo legale limitato nella lotta contro le misure, incluso l’anno scorso quando un giudice federale ha temporaneamente bloccato l’applicazione del divieto da parte del West Virginia dopo che i sostenitori degli atleti hanno citato in giudizio lo stato, con il giudice che ha affermato che gli erano state “fornite scarse prove che questa legge affronta qualsiasi problema, per non parlare di un problema importante”. E nel 2020, un giudice federale ha bloccato l’applicazione del divieto sportivo da parte dell’Idaho.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori informazioni di base.

.

Leave a Comment