Lo stimolo controlla il gas? Ecco cosa potrebbe succederti.

Gli americani hanno già affrontato un’inflazione bruciante quando i prezzi del gas sono saliti ai massimi storici all’inizio di questo mese. Ora, alcuni legislatori vogliono che il governo federale offra pagamenti di stimolo o assegni di sconto per aiutare a ridurre il dolore alla pompa.

Le famiglie con due figli potrebbero ottenere fino a $ 300 al mese purché il prezzo medio del gas della nazione superi i $ 4 al gallone, secondo una nuova fattura proposta da Reps. Mike Thompson della California, John Larson del Connecticut e Lauren Underwood dell’Illinois. Tutti e tre i legislatori sono democratici.

E mercoledì, il governatore della California Gavin Newsom ha detto che sta proponendo di inviare pagamenti diretti di $ 400 per veicolo ai residenti statali, con un limite di due veicoli. In attesa dell’approvazione dei legislatori californiani, gli assegni potrebbero arrivare già a luglio, si legge nella nota. I conducenti in California devono affrontare alcuni dei prezzi del gas più alti della nazione, con la media statale di $ 5,87 al gallone mercoledì, secondo AAA.

I consumatori americani potrebbero vedere un aumento dei costi di $ 2.000 quest’anno a causa del recente aumento dei prezzi del gas, e questo è in aggiunta a $ 1.000 in più nei costi dei negozi di alimentari a causa del più forte aumento dell’inflazione dal 1982. Già, i consumatori stanno segnalando che stanno tagliando le spese o guidando di meno, con la maggior parte degli adesivi incolpanti shock alla pompa.

Lo stimolo del gas “fornirebbe agli americani della classe media pagamenti mensili per alleviare l’onere finanziario di questa crisi globale”, ha affermato Thompson in una dichiarazione sulla proposta, riferendosi all’invasione russa dell’Ucraina, che ha spinto i prezzi del gas più in alto.

Attualmente, milioni di americani si qualificherebbero per i pagamenti in base ai prezzi attuali del gas, che il 22 marzo erano in media di $ 4,24 al gallone, secondo AAA.

Sebbene non sia chiaro se qualcuno dei progetti di legge andrà avanti, la tensione sulle famiglie americane causata dagli alti prezzi del gas è chiaramente nella mente dei legislatori. Ecco come funzionerebbero queste proposte.

300 dollari al mese per le famiglie

Chiamato Gas Rebate Act, il disegno di legge proposto da Thompson, Larson e Underwood fornirebbe uno sconto mensile sull’energia di $ 100 a persona. Tale rimborso entrerà in vigore per il resto del 2022, a condizione che il prezzo medio nazionale del gas superi i 4 dollari al gallone in un dato mese.

In base al disegno di legge, sia i dichiaranti fiscali congiunti che quelli singoli riceverebbero $ 100 ciascuno, mentre ogni dipendente riceverà anche $ 100 ciascuno. In altre parole, una famiglia con due figli potrebbe ricevere fino a $ 300 al mese in assegni di sconto.

Il piano funzionerebbe in modo simile ai tre controlli di stimolo offerti dal governo federale nel 2020 e nel 2021 in quanto i pagamenti sarebbero rivolti alle famiglie della classe media e bassa. Le persone single che guadagnano meno di $ 75.000 all’anno riceverebbero lo sconto completo di $ 100, mentre gli assegni verrebbero gradualmente eliminati per le persone che guadagnano fino a $ 80.000.

I filer congiunti che guadagnano meno di $ 150.000 si qualificherebbero, con il pagamento gradualmente eliminato fino a $ 160.000 di reddito familiare, secondo la dichiarazione di Thompson. La proposta non specifica come verrebbero pagati gli assegni di abbuono e il testo del disegno di legge non è ancora pubblicato.

Sconti di $ 360 all’anno per le famiglie

Una seconda proposta della Rep. Ro Khanna, un democratico della California, e il sen. Sheldon Whitehouse, un democratico del Rhode Island, fornirebbe uno sconto trimestrale ai consumatori sulla base di una tassa applicata alle compagnie petrolifere e del gas.

La Big Oil Windfall Profits Tax addebiterebbe una tassa al barile pari al 50% della differenza tra il prezzo attuale di un barile di petrolio e il suo prezzo medio pre-pandemia tra il 2015 e il 2019, secondo una dichiarazione dei legislatori.

I due legislatori hanno calcolato che se il prezzo al barile si attesta a $ 120, la tassa aumenterebbe di circa $ 45 miliardi all’anno, fornendo ai singoli filer $ 240 all’anno e ai filer congiunti $ 360 all’anno.

“Dato che l’invasione russa dell’Ucraina fa salire i prezzi del gas, le società di combustibili fossili stanno ottenendo profitti record. Queste società hanno guadagnato miliardi e utilizzato i profitti per arricchire i propri azionisti mentre gli americani medi stanno soffrendo alla pompa”, ha affermato Khanna nella dichiarazione.

Sconti basati sui profitti delle compagnie petrolifere

Una terza proposta della Rep. Peter DeFazio, D.-Oregon, creerebbe uno sconto basato sui profitti delle compagnie petrolifere. Non è chiaro quanto riceverebbero gli americani perché il piano si basa sulla tassazione dei profitti di quest’anno dalle compagnie petrolifere e del gas.

“La mia legislazione tasserebbe gli utili in eccesso di Big Oil nel 2022 e restituirebbe le entrate agli americani”, ha affermato DeFazio in una dichiarazione sul disegno di legge, chiamata Stop Gas Price Gouging Tax and Rebate Act.

DeFazio ha indicato un rapporto del gruppo di controllo Accountable.us che ha rilevato che le più grandi compagnie petrolifere e del gas hanno guadagnato un record di $ 205 miliardi di profitti nel 2021.


MoneyWatch: gli Stati cercano di affrontare i prezzi elevati del gas

04:30

Il Dipartimento del Tesoro determinerebbe gli importi del credito d’imposta in base alle entrate raccolte tassando gli utili delle compagnie petrolifere e del gas. Il disegno di legge propone che le grandi compagnie petrolifere e del gas pagherebbero una tassa una tantum del 50% su qualsiasi reddito imponibile rettificato nel 2022 che è superiore al 110% del loro reddito imponibile medio rettificato tra il 2015 e il 2019, o gli anni precedenti la pandemia, secondo una dichiarazione della Rep. Underwood, che ha presentato il disegno di legge con DeFazio.

Come i controlli di stimolo federali, gli sconti avrebbero limiti di reddito. I singoli filer che guadagnano meno di $ 75.000 e i filer congiunti che guadagnano meno di $ 150.000 all’anno si qualificherebbero per i pagamenti.

.

Leave a Comment