Liverpool, frenesia assortita e l’impensabile Premier League | Calcio

SANTI E PICCOLI MARGINI

Con solo due partite rimaste di questa stagione, il Southampton sta esaurendo il tempo per mettere in scena la loro annuale batosta per 9-0: un meraviglioso festival di divertimento che si sposa perfettamente con Monty Python e The Fiver come una delle migliori tradizioni comiche di questo paese, che trasuda in entrambi slapstick e classica autoironia britannica. Guarda caso, con il Liverpool a quattro punti dal Manchester City (e, soprattutto, solo sette dietro per differenza reti) in una delle gare per il titolo più avvincenti degli ultimi anni, un 9-0 battuto dai Merseyside Reds sarebbe adatto sia a Jürgen Klopp che ai tifosi di The Narrative molto bene. In effetti, significherebbe che se l’Aston Villa di $tevie Mbe avesse battuto il colosso di Pep Guardiola domenica, il Liverpool sarebbe salito al titolo con un solo pareggio in casa contro i Wolves.

Piccoli margini – tanti se, ma e forseeeeeeeeeeeee – ma contano tutti. E mentre la maggior parte di noi si avvicina a questa settimana con tutta l’eccitazione di Robert Smith a una cerimonia della Rock & Roll Hall of Fame, ce ne sono alcuni, in particolare con i microfoni Sky Sports in mano, che si stanno trasformando in frenetiche assortite. Tuttavia, le possibilità di segnare nove gol del Liverpool e mantenere la porta inviolata a Southampton sono state notevolmente ridotte con la notizia che sia Mo Salah che Virgil van Dijk salteranno la trasferta a sud a causa di vari piccoli trucchi.

“Stanno bene entrambi”, sospirò Klopp, la sua voce appena udibile da una vicina orchestra di minuscoli violini. “L’obiettivo per entrambi sarebbe che possano essere coinvolti di nuovo nel fine settimana. Coinvolto correttamente. In panchina e avanti per qualche minuto o inizio – vedremo con quello perché sarebbe perfetto per il [Madrid] gioco. In caso contrario, prendiamo ogni giorno dopo. È molto positivo e non abbiamo dubbi sul [Big Cup] finale, ma siamo piuttosto realistici riguardo al gioco dei Lupi. Obbiettivo [Southampton]non.”

E così, i coraggiosi Reds dovranno accontentarsi di Joël Matip, probabilmente uno dei migliori difensori centrali del campionato quest’anno, e di Ibrahima Konaté da 36 milioni di sterline in difesa, con un attacco che deve essere in qualche modo modellato da Sadio Mané, Luis Diaz, Diogo Jota e Roberto Firmino. Se il Liverpool riuscirà a realizzare l’impensabile e se il City “farà un Madrid” in casa contro il Villa, forse ci saranno anche dei festeggiamenti adeguati. O forse tutti si siederanno cupi sui loro telefoni, sorseggiando una lattina di pop frizzante pieno di grassi, aspettando l’incontro di analisi video del mattino successivo e l’inseguimento della prossima stagione verso un secolo di punti. Evviva!

CITAZIONE DEL GIORNO

“Voglio che le persone conoscano il vero me… mi sono chiesto se dovevo aspettare fino al ritiro per fare coming out. Nessun altro giocatore nel gioco professionistico qui è fuori. Tuttavia, sapevo che ciò avrebbe portato a molto tempo a mentire e a non essere in grado di essere me stesso o di condurre la vita che voglio. Spero che facendo coming out possa essere un modello, per aiutare gli altri a fare coming out se lo desiderano. Ho solo 17 anni ma sono chiaro che questo è quello che voglio fare e se, al mio coming out, altre persone mi guardano e pensano che forse possono farlo anche loro, sarebbe fantastico” – L’attaccante del Blackpool Jake Daniels su la sua decisione di porre fine a decenni di silenzio nel calcio maschile diventando il primo giocatore nel Regno Unito a dichiararsi gay dai tempi di Justin Fashanu nel 1990.

Sì, Jake. Foto: Blackpool FC

‘Chat imbarazzante’ DEL GIORNO

“Mi sono seduto con Jamie Vardy e lui ha preso un caffè. È stato un momento così imbarazzante” – Wayne Rooney testimonia al processo “Wagatha Christie” e rivela che il campo inglese di Euro 2016 è stato un tale focolaio di paranoia che il signor Roy gli ha chiesto di parlare con il suo collega inglese in merito a “questioni riguardanti sua moglie”. No, non è servito.

RICERCA CONSIGLIATA

Fischi, colpi e un grosso elefante nella stanza di Newcastle… è David Squires.

Ecco qui.
Ecco qui. Illustrazione: David Squires/The Guardian

CINQUE LETTERE

“Un momento di complimenti e congratulazioni per Jake Daniels. Non capita spesso che i calciatori facciano qualcosa che potrebbe davvero migliorare la vita di altre persone – probabilmente persone che non incontreranno mai – quindi merita tutti gli elogi che gli vengono incontro. Scusa, niente battute o battute, ma è The Fiver” – Jim Hearson (e altri).

“La citazione del giorno di ieri ha accusato James Milner di associare i millennial al tempo sullo schermo, ma James Milner (nato nel 1986) è un millennial. Non voglio accusare The Fiver di essere al passo con i tempi, ma da un boom all’altro…” – Chris Boys.

“Finalmente è successo. L’Arsenal è ora ufficialmente la squadra più Spursiest del nord di Londra. Ora sono più Spursy che Spurs! A meno che…” – Paul Southgate.

“Ero un po’ preoccupato quando ho visto la foto di Ji So-yun del Chelsea con il coperchio della FA Cup in testa (Sempre Want More di ieri?). Dopo aver vinto il nostro barattolo di latta locale, uno dei miei amici ha piantato il coperchio sul mio cuoio capelluto calvo pensando che sarebbe stato divertente per le foto celebrative post-partita, come in innumerevoli foto della FA Cup nel corso dei secoli. Ma tutte quelle figurine che adornano la parte superiore delle coppe sono solitamente avvitate dall’alto, il che significa che la sporgenza di metallo sotto è penetrata nella mia pelle. Sono stato l’unico a bussare dopo la partita” – Andy Morrison.

Invia le tue lettere a the.boss@theguardian.com. E puoi sempre twittare The Fiver tramite @guardian_sport. Il vincitore di oggi della nostra preziosa lettera del giorno è… Andy Morrison.

NOTIZIE, BITS E BOBS

Il capo della polizia spagnolo è diffidente nei confronti di “problemi seri” mentre il Siviglia si prepara ai 150.000 fan di Pope’s Newc O’Rangers e Eintracht Frankfurt per la finale del Big Vase di mercoledì, insieme a temperature di 35 °C. “Sono troppe persone con troppo alcol, la maggior parte senza biglietto e molti cantieri in giro per la città, una ricetta che potrebbe portare a seri problemi”, ha affermato Juan Carlos Castro Estévez.

Polizia a Siviglia.
Polizia a Siviglia. Fotografo: Marcelo del Pozo/Reuters

Come ci si aspetterebbe, Granit Xhaka è arrivato in ritardo sui suoi compagni di squadra dopo la sconfitta per 2-0 dell’Arsenal in Big Cup a Newcastle. “Non meritavamo di essere in campo… se non sei pronto o sei nervoso, resta in panchina, resta a casa”, ha urlato, a due piedi nettamente da terra. “Abbiamo bisogno che le persone abbiano le palle per venire qui e giocare”.

Jordan Nobbs salterà Euro 2022 dopo che un ginocchio l’ha esclusa dalla squadra provvisoria dell’Inghilterra. Georgia Stanway è tra i 28 e ne ha fatti anche uno dal Manchester City al Bayern Monaco.

E Nathan Jones di Luton non è contento che i tifosi dell’Huddersfield si siano alzati tutti sulla sua griglia mentre correvano per celebrare la vittoria della semifinale dei playoff. “I fan sono stati un vero disonore… [but] non ci lamenteremo perché i tifosi di calcio sono così”, non si è lamentato.

Sotto le luci di Huddersfield.
Sotto le luci di Huddersfield. Fotografia: Matt West/Rex/Shutterstock

VUOI ANCORA DI PIÙ?

Grazie, Jake Daniels: Barney Ronay elogia l’adolescente di Blackpool per aver fatto coming out e dice che ora dovremmo lasciarlo giocare.

Allan McGregor parla con Ewan Murray della finale del Grande Vaso di Newc O’Rangers del Papa e di come la vittoria gli avrebbe portato la medaglia più importante del lotto.

E se fa per te… puoi seguire Big Website su Big Social FaceSpace. E ANCHE INSTACHAT!

40.000

Leave a Comment