L’influenza di Trump è stata messa alla prova mentre cerca di estromettere il governatore del GOP della Georgia

COMMERCIO, Georgia – Il timbro di approvazione del presidente Donald Trump avrebbe dovuto trasformare l’ex sen. David Perdue della Georgia è diventato il favorito per battere l’incumbent Brian Kemp per la nomination al governatore repubblicano qui.

La formula era semplice: Trump odia Kemp per essersi rifiutato di provare a ribaltare i risultati delle elezioni del 2020, Perdue è il suo sfidante selezionato e la maggior parte degli elettori delle primarie repubblicane ama ancora Trump.

Ma le cose non sono andate come previsto per Perdue, almeno non ancora.

Con Trump pronto ad arrivare per una manifestazione di sabato sera qui, e con meno di due mesi rimasti prima delle primarie del 24 maggio, Kemp guida Perdue di nove punti nella media di Real Clear Politics degli ultimi sondaggi.

“Sono un ragazzo Trump, sono un ragazzo grande Trump, sostengo pienamente Trump”, forma Georgia Rep. Lynn Westmoreland, ha detto in un’intervista telefonica. “Ma non lascerò che l’approvazione di Trump influenzi il modo in cui voto. E penso che ci siano molte persone così”.

Per Trump, la posta in gioco va ben oltre il mostrare i muscoli in un’altra primaria del GOP. La Georgia era ground zero nella sua missione fallita per invertire la sua sconfitta nel 2020. Ancora più importante, vorrà un leale alleato nell’ufficio del governatore se cercherà di nuovo la presidenza nel 2024.

Questo non è un motivo sufficiente per cambiare i cavalli nel midstream per molti elettori in questo stato, specialmente con il democratico Stacey Abrams che incombe alle elezioni generali.

“È stato divisivo”, ha detto Brenda Watkins, 77 anni, un’insegnante in pensione della vicina contea di Madison, della spinta di Trump per estromettere l’incumbent. Sebbene abbia intenzione di sostenere il candidato repubblicano in autunno, il conflitto ha “reso più probabile” che Abrams vinca, ha aggiunto Watkins.

“Sono soddisfatta del modo in cui il governatore Kemp si è preso cura delle cose”, ha detto spiegando come voterà.

La sfida per Perdue, secondo i sostenitori sia dei candidati che degli osservatori politici statali di lunga data, è mostrare che la furia di Trump per le elezioni del 2020 non è l’unico motivo per votare Kemp fuori.

“Sarà di più”, ha detto l’ex rappresentante della Georgia. Doug Collins, che, come Westmoreland, non ha fatto un’approvazione. “Riguarda l’intero pacchetto, e questa sarà la battaglia – entrambi i candidati lo sanno – quella sarà la battaglia per i prossimi 60 giorni”.

A tal fine, Perdue ha scelto una manciata di questioni locali su cui differenziarsi da Kemp. Ad esempio, Perdue si è opposto a un impianto pianificato di batterie per auto elettriche in questa parte dello stato che Kemp pubblicizza come un vantaggio di 5 miliardi di dollari e 7.500 posti di lavoro per lo sviluppo economico.

Notando che il miliardario e spauracchio repubblicano George Soros ha investito in Rivian, la società dietro l’impianto, Perdue ha accusato Kemp di elargire incentivi statali per avvantaggiarsi politicamente. Alcuni residenti sono preoccupati per gli effetti del progetto sulla loro comunità rurale.

Allo stesso modo, Perdue ha sostenuto una mossa di Buckhead, una ricca zona di Atlanta, per separarsi dalla città più grande dello stato. Kemp è rimasto neutrale poiché lo sforzo si è bloccato tra l’opposizione di alcuni leader aziendali e il legislatore guidato dai repubblicani.

In definitiva, Perdue sta ritraendo Kemp come un governatore che usa i suoi poteri per avvantaggiarsi politicamente, ma si è rifiutato di esercitarli per aiutare Trump e gli elettori del GOP dopo le elezioni del 2020.

Paula Dyer, 61 anni, che gestisce un negozio di antiquariato sulla via principale di Commerce, ha detto che voterebbe per Perdue o scriverebbe un candidato.

“Quello per cui sono arrabbiato con Kemp è che non ha forzato un audit e tutto il resto per i voti”, ha detto Dyer. “Non capisco come all’improvviso la Georgia sia stata favorevolmente repubblicana e poi all’improvviso diventeremo blu, siamo democratici, senza alcuna prova di ciò”.

Il presidente Joe Biden ha sconfitto Trump con meno di 12.000 voti su circa 5 milioni espressi in Georgia nel 2020, ma molti elettori repubblicani, anche quelli del Kemp, affermano di credere ancora che Trump sia stato imbrogliato.

“Sento che fosse truccato”, ha detto Sonya Thompson, 52 anni, massaggiatrice e artista. Ma ha detto che probabilmente voterebbe per Kemp, almeno in parte perché “ha mantenuto la sua posizione durante la pandemia”.

I sostenitori del Kemp affermano che gli elettori repubblicani alla fine lo nomineranno sulla base di un record che include l’aumento dei finanziamenti per gli educatori e gli ufficiali di pubblica sicurezza, l’imposizione di nuove restrizioni al voto e la spinta al divieto di insegnare “concetti divisivi” nelle scuole. Alcuni elettori all’interno e all’esterno del Partito Repubblicano qui attribuiscono a Kemp la riapertura delle attività in Georgia, a dispetto di Trump, all’inizio della pandemia di Covid.

“Il motivo principale per cui penso che il governatore stia andando bene è perché ha fatto un buon lavoro”, ha detto l’ex senatore repubblicano. Saxby Chambliss, indicando la gestione da parte di Kemp della pandemia, dell’economia e della criminalità. “David semplicemente non ha avuto successo. Nessuno sa davvero per cosa è arrabbiato”.

Entrambi i campi vedono la fine della sessione legislativa della Georgia, il 4 aprile, come punto di partenza per lo sprint al giorno delle elezioni.

“Quello che Kemp aveva in serbo per lui era che si trattava della sessione legislativa”, ha detto una persona che conosceva la prospettiva della campagna di Perdue. “Al termine della sessione, l’ombrello dei media guadagnati dal governatore scompare”.

La fonte ha affermato che i donatori inizierebbero a donare più soldi per saturare le onde radio con messaggi anti-Kemp.

“Se volevi ingraziarti Trump – e ci sono molti gruppi che vogliono ingraziarsi Trump – a chi vai dietro? Insegui Brian Kemp”, ha detto la fonte. “Ci sono un sacco di soldi là fuori. Prendi $ 8 milioni da un super PAC, altri pochi milioni da un altro super PAC, pochi $ 100.000 [contributions] qui e fa la differenza”.

Gli alleati del Kemp affermano che la sconfitta senatoriale di Perdue per mano del democratico Jon Ossoff in un ballottaggio del 2021 mostra che sarebbe stato il candidato più debole contro Abrams e che avrebbe avuto difficoltà a difendere l’esternalizzazione di posti di lavoro in Cina quando era un dirigente di Sara Lee e presidente di Reebok.

“L’ex senatore Perdue ha un record di esternalizzazione di lavori e prodotti all’estero in paesi come la Cina”, ha detto il portavoce di Kemp Cody Hall. “Ma quando gestisci lo stato, non puoi esternalizzare i finanziamenti per i tuoi educatori, non puoi esternalizzare i finanziamenti per le tue forze dell’ordine. Questi sono servizi essenziali che la gente del nostro stato si aspetta dal proprio governo statale”.

Anche se le elezioni si stanno avvicinando, attenti osservatori della politica statale affermano che molti elettori stanno appena iniziando a concentrarsi sulla corsa. Ciò cambierà rapidamente, poiché Kemp ha già effettuato un acquisto pubblicitario per oltre $ 4 milioni.

Spesso è difficile prevedere i risultati delle primarie, in parte perché i candidati dello stesso partito hanno difficoltà a differenziarsi nella sostanza. Non c’è dubbio che la rabbia di Trump abbia messo a rischio Kemp, ma è meno chiaro se ciò porterà Perdue alla vittoria.

Questa primaria è “probabilmente la più instabile che abbia mai visto, nel senso di essere difficile da leggere”, ha detto Collins.

Una cosa è certa: il risultato sarà visto dal mondo politico come una prima prova dell’influenza di Trump sugli elettori primari del GOP durante la metà del mandato di quest’anno e per il 2024. Ecco perché dare una spinta a Perdue, come ha fatto una volta per Kemp in un Il ballottaggio delle primarie del 2018 sarà una priorità assoluta per Trump quando arriverà sabato.

Ma alcuni elettori non cercano spunti da lui.

“Apprezzo quello che ha fatto, ma penso che sia cambiato con la fine del suo mandato”, ha detto Watkins. “Non andrò al rally, mettiamola così”.


Leave a Comment