Lindsey Graham si allontana dall’udienza di Ketanji Brown Jackson

Sen. Lindsey Graham (R-SC) ha abbandonato l’udienza al Senato di martedì per il candidato alla Corte Suprema Ketanji Brown Jackson durante uno scontro con il presidente della commissione giudiziaria del Senato Dick Durbin (D-Ill.) sul rilascio di detenuti terroristi da Guantanamo Bay, esclamando a un certo punto che non gli importerebbe se morissero in prigione senza processo.

Graham (R-SC) aveva criticato Jackson sul suo tempo in rappresentanza dei detenuti di Gitmo mentre era un difensore pubblico federale a Washington, DC e ha sottolineato che coloro che sono stati rilasciati dalla prigione militare di Cuba spesso tornavano sul campo di battaglia per uccidere gli americani, con alcuni addirittura finendo in posizioni di alto rango talebane.

Il legislatore della Carolina del Sud ha anche inveito contro i gruppi di estrema sinistra che hanno sostenuto la nomina di Jackson a spese del candidato preferito di Graham, il giudice federale dello stato di Palmetto J. Michelle Childs.

“Ogni gruppo che vuole impacchettare la corte, che crede che questa corte sia un mucchio di pazzi di destra che distruggeranno l’America, che considerava la spazzatura della Costituzione, tutti volevano che tu fossi scelto”, ha detto Graham a Jackson.​​

Sen. Lindsey Graham ha lasciato l’udienza al Senato per il candidato alla Corte Suprema Ketanji Brown Jackson a seguito di una discussione con il senatore. Dick Durbin.
REUTERS
Sen.  Lindsey Graham
Sen. Lindsey Graham ha lasciato l’udienza a seguito di un argomento che derivava dal suo interrogare il giudice Ketanji Brown Jackson sulla sua passata rappresentazione dei detenuti di Guantanamo Bay.
C-SPAN
Ketanji Brown Jackson
Sen. Lindsey Graham ha detto che il giudice Ketanji Brown Jackson era il candidato preferito dell’estrema sinistra.
PAPÀ

“Questo è tutto ciò che posso dire: che così tanti di questi gruppi radicali di sinistra che distruggerebbero la legge come la conosciamo hanno dichiarato guerra a Michelle Childs e ti hanno sostenuto è problematico per me”, ha detto.​

A quel punto, Durbin ha parlato per dire che il Rep. Jim Clyburn (D-SC), che aveva sostenuto che Childs fosse la scelta di Biden, sosteneva la conferma di Jackson.

“Sulla questione di Guantanamo, restano attualmente 39 detenuti. Il budget annuale è di 549 milioni di dollari all’anno”, ha affermato Durbin. “Ognuno di questi detenuti viene trattenuto a spese di 13 milioni di dollari all’anno. Se dovessero essere incarcerati nella prigione federale SuperMax in Colorado, l’importo sarebbe drammaticamente, drammaticamente inferiore.

Graham si è quindi intervenuto e ha chiesto se Durbin sarebbe stato disposto a sostenere la “detenzione a tempo indeterminato ai sensi del diritto di guerra per questi detenuti” negli Stati Uniti se Gitmo fosse stato chiuso. Quando Durbin iniziò a rispondere, il repubblicano intervenne: “La risposta è no”.

“Il sistema ha fallito miseramente e i sostenitori di cambiare il sistema – come lei stava sostenendo – distruggerebbero la nostra capacità di proteggere questo paese”, ha detto Graham, indicando Jackson.

“Siamo in guerra, non stiamo combattendo un crimine”, ha aggiunto il repubblicano. “Questo non è un evento che passa nel tempo. Finché sono pericolosi, spero che muoiano tutti in prigione. Se tornano indietro e uccidono americani, non mi darebbe fastidio se 39 di loro muoiono in prigione. È un risultato migliore che lasciarli andare. Se tenerli in galera costa 500 milioni di dollari, tienili in galera, perché torneranno a combattere.

“Guarda che maledetto governo afgano!” esclamò Graham. “È composto da ex detenuti a Gitmo! Tutta questa faccenda della sinistra su questa guerra non funziona!

Mentre Durbin riprendeva l’udienza, Graham si alzò e uscì dalla stanza, portando con sé una bottiglia di soda.

Sen.  Lindsey Graham
Sen. Lindsey Graham ha detto che non gli importa se tutti i 39 detenuti a Guantanamo Bay sono morti in prigione senza processo.
PAPÀ
Il giudice Ketanji Brown Jackson
Sen. Dick Durbin ha sottolineato che la Rep. Jim Clyburn, che originariamente sosteneva il giudice J. Michelle Childs, sosteneva la nomina del giudice Ketanji Brown Jackson.
REUTERS

.

Leave a Comment