Lettura del libro della biblioteca dell’inchiostro rosso neonazista di Crash Providence con la bandiera della svastica

Quasi due dozzine di neonazisti e fascisti hanno affollato una biblioteca senza scopo di lucro nel Rhode Island lunedì sera, interrompendo la lettura di un libro con insulti e svastiche.

“Abbiamo tenuto una celebrazione pacifica del Manifesto Comunista stasera per 45 minuti, finché non è stato interrotto da una folla di fascisti e nazisti”, ha pubblicato la Biblioteca della Comunità dell’Inchiostro Rosso a Providence sul suo Twitter pagina.

“Si sono presentati sul nostro marciapiede, hanno sbattuto contro le nostre finestre di vetro, hanno urlato insulti orribili e hanno tentato di aggredire i nostri membri”, ha twittato l’organizzazione.

La lettura del libro del lunedì aveva lo scopo di commemorare l’anniversario del Manifesto Comunista—noto anche come “Giornata dei libri rossi”.

Ma un lettore è stato improvvisamente interrotto quando una folla ha sbattuto contro le porte e le finestre della biblioteca, gridando continuamente “feccia comunista”. L’interruzione, che è stata catturata durante il live streaming della biblioteca, è continuata per diversi minuti.

Nel filmato, un gruppo di manifestanti con in mano uno striscione con una grande svastica e più immagini di dardi delle SS può essere visto in piedi lungo le finestre frontali della biblioteca.

“Questo è spaventoso, ragazzi”, dice un impiegato della biblioteca ai manifestanti.

Anche se è molto buio, i nazisti possono essere visti urlare oscenità al gruppo all’interno della biblioteca, che tiene le porte chiuse. Quindi, i nazisti iniziano a cantare: “Commie feccia, fuori dalle nostre strade!”

“Qual è la minaccia più grande, alcune persone che leggono pacificamente un pezzo di letteratura con cui potresti non essere d’accordo, o persone che bussano alle finestre, scatenando l’inferno per strada e facendo minacce? Tu fai la chiamata,” a Utente Twitter pubblicato.

“È stato terrificante”, ha detto a The Daily Beast il co-proprietario della Red Ink Community Library David Raileanu. “È stata una situazione in cui abbiamo subito identificato il fatto che fuori c’erano persone che indossavano abiti e portavano simboli di insegne fasciste e naziste. Ce n’erano molti di più di noi”.

In un video che è stato pubblicato sui social media dall’altro comproprietario di Red Ink, Alexander Herbert, il gruppo di manifestanti fa il saluto nazista alla telecamera mentre gridano “potere bianco!”

“Apprezziamo e apprezziamo il supporto del nostro quartiere. Le loro voci hanno contribuito a soffocare l’odio”, ha pubblicato la biblioteca sulla sua pagina Instagram.

Alla fine, la polizia di Providence si è presentata e ha ordinato ai circa 20 manifestanti che si erano radunati fuori di andarsene, secondo ABC6 Providence.

Il dipartimento di polizia di Providence non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di The Daily Beast.

“Mentre sapevamo e volevamo evidenziare la rilevanza e l’importanza del Manifesto oggi, non volevamo che fosse così spoglio, così brutto”, ha detto la biblioteca.

“Non avevamo alcuna prescienza o anticipazione che saremmo stati interrotti dalla violenza e dall’odio. Quindi, non appena è iniziato a succedere, c’era un tremendo senso di paura e ansia nella stanza”, ha detto Raileanu. “Fu un’emozione molto difficile da analizzare in quel momento. Guardando indietro, sono molto orgoglioso della calma e dell’equilibrio mostrati dal gruppo che era qui la scorsa notte. Tutti hanno mantenuto la concentrazione e la resilienza. Quindi, nessuno è stato attirato dalla violenza che chiaramente volevano i disgregatori e tutti sono stati in grado di stare al sicuro”.

La manifestazione nazista ha suscitato scalpore online, in cui gli utenti hanno sottolineato che alcune persone tra la folla indossavano maschere con “131” cucito su di esse, un potenziale riferimento a NSC-131, un’organizzazione nazionalista bianca che ha una storia di vandalismo all’interno del zona di Boston. Un’altra persona indossava una maschera facciale che mostrava il Sonnenrad, un sole nero che è stato utilizzato dai neonazisti.

“Questi sono i nazisti dell’NSC che sono venuti per interrompere la lettura di un piccolo Libro rosso”, a Utente Twitter pubblicato. “Questo è un campanello d’allarme per tutta la Providence RI, è tempo di iniziare a organizzarsi/prepararsi meglio, dobbiamo difendere la nostra comunità da questa minaccia. Supporta @RedInkPVD, una piccola libreria che dobbiamo difendere”.

In una dichiarazione, il governatore del Rhode Island. Dan McKee ha detto: “Non c’è posto per l’odio nelle nostre comunità o nel nostro stato. Il video che mostra un gruppo che sventola bandiere naziste ieri sera a Providence è inaccettabile e disgustoso. Sono dalla parte di coloro che condannano gli atti di ieri sera”.

La Red Ink Community Library è un’organizzazione senza scopo di lucro che si concentra sullo “sviluppo, informazione e potenziamento di una classe operaia prominente ed energica”, secondo il suo sito web. L’organizzazione afferma di fornire eguale accesso al “materiale storico, economico e politico” e funge da fonte di sinistra nella comunità.

“Red Ink Community Library mira a diventare un nesso di pensiero radicale e rivoluzionario… per persone di ogni provenienza, etnia e orientamento sessuale”, spiega il sito web.

I proprietari di Red Ink affermano che un forum sull’incidente si terrà venerdì, febbraio. 25. Vogliono che i membri della comunità discutano su come prevenire e gestire eventuali attacchi futuri.

“Ero molto preoccupato che qualcuno potesse farsi male. Ero più preoccupato per la comunità che ora doveva accettare il fatto che c’era una folla di almeno 20 o forse 30 nazisti nelle loro strade”, ha detto Raileanu. “Sto cercando di fare del mio meglio per assicurarmi che quante più persone possibile siano consapevoli di ciò che è successo e della realtà della situazione”.

.

Leave a Comment