Le primarie del Texas hanno creato Abbott Vs. O’Rourke nella corsa del governatore

HOUSTON: il governatore Martedì Greg Abbott del Texas ha respinto due sfidanti primari di destra, evitando un ballottaggio con un ampio margine ma ancora non raggiungendo il 90 percento dei voti che aveva schierato alle primarie quattro anni fa mentre una base repubblicana irrequieta continua a spingere la parte più a destra.

Il signor Abbott, che è in corsa per il terzo mandato, ha lasciato poco al caso, spendendo 15 milioni di dollari solo nell’ultimo mese per schiacciare qualsiasi minaccia primaria. Ora affronterà Beto O’Rourke, l’ex membro del Congresso che ha vinto formalmente la nomination democratica, in autunno.

I risultati delle primarie del Texas stanno fornendo i primi pezzi del puzzle di medio termine del 2022: sia una prima indicazione della forza delle fazioni ideologiche dei due partiti, sia dell’intensità della continua presa dell’ex presidente Donald J. Trump sull’elettorato repubblicano.

Nel sud del Texas, un feroce sforzo dei progressisti per sconfiggere uno degli ultimi democratici anti-aborto rimasti al Congresso, il rappresentante Henry Cuellar, era diretto al ballottaggio. La gara è stata una rivincita di due anni fa, ma questa volta la sfidante, Jessica Cisneros, ha ricevuto un regalo politico quando l’FBI ha fatto irruzione nella casa del signor Cuellar alla fine della gara.

Nella corsa al governatore, il signor Abbott ha dovuto affrontare il contraccolpo della base repubblicana nonostante abbia supervisionato una forte spinta a destra nel governo statale nell’ultimo anno che si è intensificata nei giorni conclusivi della campagna, incluso il dire alle agenzie statali di indagare sul trattamento per gli adolescenti transgender come “bambini abuso.” Il governatore è stato criticato da alcuni a destra per la sua gestione della pandemia e del confine e ha attirato due importanti sfidanti: Allen West, un ex presidente del partito di stato, e Don Huffines, un ex senatore di stato, nessuno dei quali ha mai ottenuto una trazione significativa .

Tuttavia, il signor Abbott ha affrontato dei fischi a una manifestazione di Trump a nord di Houston a gennaio e ha conquistato la folla solo invocando il signor Trump più di due dozzine di volte in un discorso di sei minuti.

In tutto lo stato, Trump ha approvato più di due dozzine di candidati, incluso il signor Abbott, anche se ci si aspettava che la maggior parte vincesse prima di guadagnarsi il suo sostegno. Il Texas ha un sistema primario in due fasi: qualsiasi candidato che finisca al di sotto del 50 percento dovrà affrontare il secondo elettore al ballottaggio di maggio.

“Grande notte in Texas!” Il signor Trump ha detto in una dichiarazione martedì. “Tutti i 33 candidati approvati da Trump hanno vinto le primarie o sono sostanzialmente in testa”.

Una delle gare più intense è stata la prima repubblicana per il procuratore generale del Texas, dove l’incumbent, Ken Paxton, ha attirato l’attenzione degli investigatori federali dopo che alcuni dei suoi stessi massimi aiutanti lo hanno accusato di corruzione.

Il signor Paxton non è riuscito a evitare un ballottaggio, anche se ha speso molto per promuovere l’approvazione del signor Trump, inclusi 1,8 milioni di dollari per uno spot televisivo che si è aperto con l’audio ininterrotto dell’ex presidente che lo elogiava. L’avversario del ballottaggio del signor Paxton a maggio sarà uno dei rampolli della dinastia Bush, George P. Bush, il commissario statale per la terra.

Il quadro completo del panorama del 2022 verrà rivelato attraverso una serie di primarie stato per stato che si terranno nei prossimi sei mesi, poiché i sondaggi suggeriscono che il presidente Biden, che martedì ha pronunciato il suo discorso sullo stato dell’Unione, e che i Democratici devono affrontare una crescente contesto politico difficile.

Ma i concorsi del Texas hanno offerto quasi un’anteprima delle dinamiche in arrivo a livello nazionale, compreso il modo in cui sono state applicate nuove regole di voto rigorose e l’importanza dell’aborto, dopo che una legge statale lo scorso anno ha effettivamente vietato la maggior parte degli aborti dopo sei settimane di gravidanza. Entro la fine dell’anno, è prevista una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti in un caso di aborto nel Mississippi, che potrebbe influenzare le procedure in più stati. Eppure nessun candidato al Congresso democratico del Texas ha mandato in onda un annuncio incentrato sull’aborto, secondo i dati di Ad Impact, una società di monitoraggio degli annunci.

Dopo la riorganizzazione, i legislatori del Texas hanno cancellato dalla mappa quasi tutti i seggi della Camera che erano competitivi alle elezioni generali nel 2022, amplificando l’importanza di una manciata di primarie contestate in entrambi i partiti. I repubblicani, in particolare, sperano di sfruttare i drammatici guadagni ottenuti dal partito nel sud del Texas e nella Valle del Rio Grande, in particolare tra gli elettori latini della classe operaia nel 2020, nell’unico seggio aperto e rovesciato dello stato.

A livello nazionale, i repubblicani sono stimolati dalla possibilità di riprendersi sia la Camera, che i Democratici controllano con un margine storicamente ristretto, sia il Senato, che è equamente diviso con il solo voto decisivo del vicepresidente Kamala Harris che ha dato il controllo ai Democratici.

I bassi indici di approvazione di Biden – non solo in Texas ma anche nelle roccaforti democratiche come la California – e la persistente nuvola del coronavirus sulla vita, l’economia e le scuole hanno incoraggiato molti elettori, candidati e strateghi repubblicani.

Nonostante il clima nazionale ostile, i Democratici hanno ottenuto alcuni notevoli successi nel reclutamento, tra cui due candidati di alto profilo che non sono stati all’altezza nel 2018, O’Rourke e Stacey Abrams, che si candida di nuovo per il governatore della Georgia.

Credito…Montinique Monroe per il New York Times

Il signor O’Rourke ha già viaggiato per lo stato e raccolto fondi in un attimo: 3 milioni di dollari nell’ultimo mese. Ma il signor Abbott, un prolifico raccoglitore di fondi, lo ha superato ed è entrato negli ultimi giorni prima delle primarie con $ 50 milioni a disposizione, rispetto ai $ 6,8 milioni del signor O’Rourke.

Il Texas è il luogo in cui il signor Trump ha subito una delle sue rare sconfitte per l’approvazione primaria l’anno scorso, in una corsa alla Camera, e mentre ha rilasciato una serie di approvazioni, dal governatore fino al procuratore distrettuale della contea di Tarrant, ha per lo più sostenuto incumbent e grandi favoriti.

Prove più grandi della sua influenza incombono più avanti in primavera e in estate, nei concorsi del Senato in North Carolina e Alabama e nella corsa al governatore in Georgia. In quella corsa in Georgia, Trump ha reclutato David Perdue, un ex senatore e governatore, per tentare di spodestare il governatore. Brian Kemp, un repubblicano che ha rifiutato di piegarsi agli sforzi di Trump per ribaltare le elezioni del 2020.

La più grande prova dell’influenza del signor Trump in Texas è stata la corsa al procuratore generale, dove i tre sfidanti del signor Paxton rappresentavano i vari centri di potere repubblicani in lizza per essere il futuro del partito.

Il signor Bush, il figlio di Jeb Bush e un titolare di una carica in tutto lo stato che si è presentato come il conservatore più eleggibile in gara, è stato bloccato per gran parte della serata in una corsa serrata per il secondo posto nel ballottaggio. Gli altri due repubblicani erano Eva Guzman, ex giudice della Corte Suprema di stato, e il rappresentante Louie Gohmert.

Un alleato di Trump, il signor Gohmert ha ricevuto un grido inaspettato dal signor Trump alla manifestazione in cui il signor Abbott è stato fischiato, nonostante l’approvazione dell’ex presidente del signor Paxton. Il signor Gohmert ha anche posato con il signor Trump durante una serie di foto, ma il team di Trump non ha inviato la foto al signor Gohmert, perché non volevano che la usasse alle primarie, secondo una persona che ha familiarità con lo scambio.

Credito…Tamir Kalifa per il New York Times

La gara era multidimensionale. La signora Guzman ha aggredito il signor Bush, la cui dinastia familiare è stata indebolita anche tra i repubblicani del Texas. Il signor Bush ha risposto a tono. Il signor Paxton ha scambiato attacchi con il signor Gohmert e, nei giorni scorsi, ha inseguito anche la signora Guzman.

“Non vedevamo una primaria così consequenziale dagli anni ’90”, ha affermato Brandon Rottinghaus, professore di scienze politiche all’Università di Houston.

Il signor Paxton è finito dietro al resto del biglietto repubblicano nel 2018, sollevando alcuni timori che la sua rinominazione quest’anno potrebbe fornire una rara apertura per i Democratici a novembre. I repubblicani hanno vinto tutte le gare in tutto lo stato del Texas dal 1994.

Una primaria a nord di Houston, per sostituire il rappresentante in pensione Kevin Brady, è emersa come una corsa per procura per la battaglia nazionale per il potere che imperversa all’interno del Partito Repubblicano. Un super PAC allineato con il rappresentante Kevin McCarthy, il leader della minoranza, ha speso molto per eleggere Morgan Luttrell, un veterano dei Navy SEAL. L’ala attivista di House Republicans e il braccio politico della House Freedom Caucus hanno sostenuto Christian Collins, un ex aiutante del senatore Ted Cruz.

“Questa è la stagione delle primarie”, ha detto la rappresentante della Georgia Marjorie Taylor Greene in una recente manifestazione per Mr. Collins. “È qui che risolviamo le nostre differenze. Qui è dove il ferro affila il ferro”.

Il signor Luttrell era molto più avanti nel conteggio iniziale, ma non era chiaro se avrebbe superato il segno del 50 percento per evitare un ballottaggio.

Da parte democratica, due primarie che hanno attirato l’attenzione nazionale – compresi i viaggi in Texas della rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez di New York e della senatrice Elizabeth Warren del Massachusetts – ha contrapposto le ali ideologiche del partito.

Nella corsa per un seggio aperto, un socialista democratico autodefinito e consigliere comunale di Austin, Greg Casar, ha sconfitto il rappresentante statale Eddie Rodriguez. L’altra primaria è stata la rivincita tra il signor Cuellar e un giovane avvocato progressista, la signora Cisneros, una corsa in cui l’aborto è stato un problema per il gran numero di elettori cattolici del distretto.

Quando la signora Ocasio-Cortez ha dichiarato a una manifestazione per il signor Casar e la signora Cisneros che “il Texas che diventa blu è inevitabile”, la clip è stata immediatamente ripresa dai repubblicani, incluso il signor Abbott, e usata come attacco.

“Stava facendo il lavoro per i repubblicani”, ha detto Matt Angle, un attivista democratico il cui comitato di azione politica mira a spodestare i repubblicani in Texas. Ha notato che i Democratici del Texas sono più conservatori nelle loro opinioni su questioni come armi e aborto rispetto ai leader del partito nazionale.

“È una gita scolastica per loro”, ha aggiunto il signor Angle. “Per noi è il futuro dello Stato”.

Nick Corasaniti reportage contribuito.

Leave a Comment