Le mascherine diventeranno facoltative nelle scuole Wake entro il 7 marzo :: WRAL.com

— Le mascherine saranno immediatamente facoltative per gli atleti di Wake County e per tutte le persone nei campus scolastici entro il 7 marzo, ha deciso martedì il consiglio scolastico.

Le mascherine saranno facoltative per le attività extrascolastiche. 25.

Gli autobus scolastici devono continuare a seguire le regole federali, quindi le mascherine continueranno ad essere richieste sugli autobus fino a nuovo avviso.

Le date di entrata in vigore sono soggette a leggi provinciali, statali e federali che possono cambiare. Un disegno di legge dell’Assemblea generale pone attualmente fine ai mandati delle mascherine scolastiche. 28.

La contea di Wake ora si unisce alla maggior parte dei distretti scolastici della Carolina del Nord nel rendere facoltative le maschere. Il distretto ora li sta solo raccomandando.

Nel fare la sua proposta per rendere le maschere consigliate ma non richieste, il membro del consiglio Chris Heagarty ha affermato che la ricerca suggerisce che le metriche per revocare le misure precauzionali COVID-19 stabilite nel 2020 sono obsolete.

“Questi cambiamenti saranno improvvisi per alcuni, attesi da tempo per altri, ma sono supportati dalle autorità statali e locali”, ha affermato Heagarty.

Il membro del consiglio Jim Martin ha definito la decisione “predeterminata” sulla base dell’annuncio del distretto scolastico ai genitori la scorsa settimana che le maschere sarebbero diventate facoltative nel distretto scolastico, nonostante il consiglio non abbia ancora deciso di rimuovere il mandato. Il consiglio è l’entità che ha deciso se avere un mandato di maschera.

Il consiglio aveva approvato i mandati delle maschere, con molti membri del consiglio che citano preoccupazioni sul numero di studenti che devono mettere in quarantena a causa dell’esposizione al COVID-19. I requisiti di quarantena sono stati più flessibili per coloro che sono stati esposti al virus mentre indossavano una maschera.

Il distretto scolastico non ha ancora approvato nuove raccomandazioni sulla quarantena dal Dipartimento della salute e dei servizi umani della Carolina del Nord che eliminerebbero la necessità per gli studenti asintomatici ed esposti alla quarantena.

Il consiglio ha respinto tre emendamenti alla mozione di Heagarty che avrebbero consentito alle maschere di essere facoltative entro febbraio. 28 o 1 marzo per tutte le persone nei campus scolastici, proposto dai membri del consiglio Karen Carter e Roxie Cash. Altri membri del consiglio si sono opposti alle mozioni, adducendo la necessità di aiutare il personale, gli studenti e i genitori ad adattarsi al cambiamento. Il membro del consiglio Monika Johnson-Hostler ha affermato che molte persone potrebbero non sapere che il consiglio aveva intenzione di votare martedì sul mandato e che gli educatori avranno bisogno di tempo per cambiare il modo in cui hanno gestito la scuola nell’ultimo anno o più.

Martin ha messo in dubbio quale sia il piano del distretto – o i piani di altri governi – per prevenire ulteriori focolai di varianti di COVID-19 che hanno portato a elevati ricoveri e oltre 22.000 morti nella Carolina del Nord.

“Cosa stiamo facendo di diverso per impedire a questa quinta ondata di essere da due a tre volte maggiore?… perché siamo speciali, che non avremo una quinta ondata che è due o tre volte quella della quarta ondata? ” chiese Martino. Inoltre, ha chiesto in che modo il distretto aiuterebbe le persone immunocompromesse che fanno ancora affidamento sulla protezione della salute pubblica per evitare il contagio.

Il sovrintendente Cathy Moore ha affermato che il distretto si baserà sugli strumenti che aveva prima della pandemia. I dipendenti con problemi possono ottenere un alloggio attraverso l’Americans with Disabilities Act e gli studenti con disabilità possono avere diritto all’istruzione a domicilio o ai servizi ospedalieri domiciliari.

Questi servizi a domicilio hanno un costo aggiuntivo per il distretto.

“Mi sembra che stiamo ignorando i loro bisogni”, ha detto Martin.

La ricerca finora mostra che la variante dominante “micron” del virus appare meno letale rispetto alle versioni precedenti di COVID-19. I sintomi e il bilancio delle vittime rimangono più gravi rispetto all’influenza stagionale, soprattutto tra coloro che non sono vaccinati.

Tuttavia, poiché la malattia è rimasta grave per molti e soprattutto per quelli non vaccinati, i tassi di ospedalizzazione e positività dei casi hanno raggiunto il picco a livelli mai visti prima durante l’epidemia di omicron.

Il membro del consiglio Karen Carter suggerisce il 2 febbraio 1 che il distretto inizia a esaminare la gravità del virus nella sua decisione sul mandato della maschera. In quasi due anni di pandemia di COVID-19, la contea è vicina a soddisfare i criteri distrettuali, ha affermato.

Il sovrintendente Cathy Moore ha convenuto che il distretto inizi a ripensare i suoi criteri.

Gli obiettivi del sistema scolastico per considerare di annullare l’obbligo della maschera, prima del voto di martedì, includevano un tasso di vaccinazione dal 70% al 90% per studenti e personale, un calo “significativo” del tasso di casi positivi in ​​28 giorni e una media di 7 giorni di 10 casi o meno ogni 100.000 nella contea.

Il distretto e la contea di Wake non stanno attualmente raggiungendo nessuno di questi obiettivi.

Il sistema scolastico stima che circa l’80-90% del personale sia stato completamente vaccinato contro il COVID-19.

A partire da gennaio 24, il Wake County Public School System stima che il 66% degli studenti dai 12 ai 17 anni sia completamente vaccinato. Il distretto stima che solo il 36% degli studenti tra i 5 e gli 11 anni lo siano.

Il governo federale ha approvato d’urgenza un vaccino per la fascia di età più giovane a fine ottobre e per la fascia di età più avanzata a maggio. I tassi di vaccinazione non sono cambiati molto per nessuno dei due gruppi di età dal primo mese di disponibilità del vaccino per ciascuno di essi.

Nessun vaccino è ancora disponibile per i bambini di età inferiore ai 5 anni.

Circa 2.200 persone sono negli ospedali della Carolina del Nord con COVID-19. Le unità di terapia intensiva erano quasi piene all’inizio di questo mese.

Attualmente circa un test su 10 sta tornando positivo.

Circa il 60% della Carolina del Nord è completamente vaccinato contro il virus e il 64% delle persone a livello nazionale lo è.

.

Leave a Comment