Le gang stanno seguendo e derubando i più ricchi di Los Angeles, dice LAPD

Secondo la polizia, più di una dozzina di bande di Los Angeles stanno prendendo di mira alcuni dei residenti più ricchi della città in un modo nuovo e aggressivo, inviando squadre su più auto per trovare, seguire e derubare persone che guidano veicoli di fascia alta o indossano gioielli costosi.

In molti casi, se la cavano con borse firmate, orologi tempestati di diamanti e altri oggetti del valore di decine di migliaia di dollari, se non di più, e poi li vendono ad acquirenti del mercato nero che sono disposti a chiudere un occhio sul violenza di fondo, ha detto la polizia.

In alcuni casi, i sospetti sono stati arrestati ma poi rilasciati dalla custodia, secondo la polizia, solo per commettere ulteriori rapine.

Queste sono tra le conclusioni di una task force del dipartimento di polizia di Los Angeles convocata alla fine dello scorso anno per identificare la causa di un’improvvisa ondata di rapine “follow-home” o “follow-off”, così chiamate perché le vittime vengono derubate subito dopo aver lasciato boutique e hotel di lusso, ristoranti lussuosi, discoteche alla moda e altri luoghi in cui le bande sono alla ricerca di obiettivi.

Secondo il cap. Jonathan Tippet, che guida la task force, la polizia ha identificato almeno 17 bande, la maggior parte con sede nel sud di Los Angeles e che operano in modo indipendente, che sono coinvolte. Ci sono state 165 rapine di questo tipo nel 2021 e 56 finora quest’anno, ha detto, di cui molte durante il fine settimana.

L’area con il maggior numero di rapine in quel periodo era la divisione Hollywood della polizia di Los Angeles, con 50, seguita da 46 nella divisione Wilshire e 40 nella divisione centrale, che comprende il centro. La Pacific Division ne aveva 17, West LA 15, North Hollywood 14 e Topanga 11.

Tippet non ha detto quante rapine la polizia abbia attribuito a quali bande, ma ha detto che individui presumibilmente affiliati sia ai Bloods che ai Crips sono stati identificati tra i colpevoli. I sospetti identificati dalla polizia si sono dichiarati non colpevoli e i loro casi sono pendenti. La task force sta ancora lavorando per costruire casi contro altri sospetti.

Attraverso video di sorveglianza e altre prove, la polizia ha identificato gli equipaggi che facevano rotolare da tre a cinque auto in profondità in alcuni degli attacchi, ha detto Tippet, con i membri della banda che saltavano fuori e accecavano le vittime.

“Non c’è alcuna possibilità o opportunità per queste vittime di conformarsi. Stanno solo correndo verso le persone e le attaccano, sia che si tratti di puntargli una pistola in faccia o di prenderle a pugni e picchiarle”, ha detto Tippet. “Pistola che frusta anche loro.”

In alcuni casi, la polizia ha stabilito che i membri delle gang all’interno di locali esclusivi servivano da “osservatori” per quelli all’esterno, ha detto Tippet, avvertendoli quando ricchi bersagli stavano uscendo.

Sono stati sparati colpi di arma da fuoco in 23 casi e due vittime sono state uccise, ha detto Tippet, che dirige anche la Divisione Rapine-Omicidi della polizia di Los Angeles, che indaga su crimini di alto profilo.

“Nei miei 34 anni di lavoro, non ho mai visto niente di simile”, ha detto.

La tendenza, in una città nota per l’opulenza oltre che per l’estrema povertà, arriva in un momento in cui la criminalità in generale è sotto il microscopio: con omicidi, sparatorie e rapine a mano armata tutti a livelli elevati dall’inizio della pandemia di COVID-19 e candidati in la corsa al sindaco in corso della città che denuncia quegli aumenti mentre gareggiano per elettori e ricchi donatori.

Questa intensa attenzione ha anche causato una certa costernazione tra gli attivisti e i sostenitori della riforma della giustizia penale, i quali temono che i residenti facoltosi con influenza politica e i politici desiderosi di compiacerli useranno la tendenza, basata in parte su valutazioni pesanti e talvolta false della polizia sul coinvolgimento delle bande, per recuperare le passate riforme della polizia.

Un attivista di spicco, Hamid Khan, martedì ha accusato la polizia di Los Angeles di “settimana dopo settimana di sensazionalismo” sulla criminalità in città, suggerendo che la polizia stava soffiando in modo sproporzionato le tendenze della criminalità per mantenere il controllo sul bilancio della città.

“La polizia di Los Angeles deve costantemente legittimarsi, rendersi costantemente utile alla comunità, aumentando questo spettro di persone che si scatenano”, ha detto Khan.

La polizia ha affermato che il loro intento è semplicemente quello di attirare l’attenzione su – e fermare – un’ondata grave e potenzialmente mortale di rapine a mano armata.

Tuttavia, gran parte della crescente violenza non ha colpito i ricchi, ma le popolazioni più vulnerabili della città, come le persone senza casa o che vivono in comunità povere, e riceve poca attenzione.

Le rapine successive hanno iniziato ad attirare l’attenzione verso la fine dello scorso anno, quando il numero di incidenti è aumentato drammaticamente e le celebrità hanno iniziato a caderne vittime, tra cui l’attore ed ex conduttore di BET Terrence Jenkins e la star di “Real Housewives of Beverly Hills” Dorit Kemsley.

In un periodo di quattro settimane da settembre a ottobre, ci sono state 45 rapine successive. A novembre ce n’erano altri 39, ha detto Tippet.

Il capo della polizia di Los Angeles Michel Moore ha annunciato la formazione della task force quel mese. Tippet ha informato la Commissione di polizia civile sul lavoro della task force da allora martedì.

Ha detto che la task force ha effettuato 24 arresti per rapine che coinvolgono 47 rapine, oltre a 16 arresti per armi da fuoco e sei arresti per tentato omicidio. Ha anche arrestato quattro persone per omicidio nei due omicidi su cui ha indagato, ha detto.

Lungo la strada, la task force ha servito 278 mandati di perquisizione, ha detto Tippet, di cui quasi 200 per cercare media digitali o altre tecnologie, 35 per case e 20 per veicoli.

In un’intervista al Times, Tippet ha affermato che gli sforzi della task force hanno fatto una differenza sostanziale, riducendo il numero di incidenti a soli 10 a marzo.

Tuttavia, le rapine sono tornate a crescere nelle ultime settimane e la tendenza è ancora una delle principali preoccupazioni, ha detto, in parte perché quegli stessi sospetti continuano a essere rilasciati dal carcere e a recidivare in attesa del processo.

“Sono assolutamente frustrato”, ha detto.

Una simile frustrazione è stata condivisa la scorsa settimana da Moore, quando ha fatto l’insolito passo di informare la Commissione di polizia sulle presunte azioni di uno di questi sospetti: il 18enne Matthew Adams.

Adams, secondo Moore, è stato coinvolto in otto rapine successive in un sesto mese a partire dallo scorso autunno, di cui una in cui due studenti dell’UCLA sono stati derubati di due orologi per un valore di quasi $ 145.000 dopo aver lasciato un club, un secondo in cui due turisti stranieri sono stati derubati di orologi per un valore di $ 73.000 e un terzo in cui sono stati rubati $ 51.000 di proprietà.

Nel corso delle otto rapine, avvenute tra settembre e febbraio, Adams è stato arrestato tre volte. La prima volta è stata a gennaio 9, quando Moore ha detto che Adams è stato trovato in un’auto che era stata utilizzata in una delle rapine e dove è stata trovata anche una pistola. I registri dei tribunali online mostrano che non sono mai state presentate accuse contro Adams in quel caso, suggerendo che i pubblici ministeri non erano convinti di poter ottenere una condanna.

Adams è stato nuovamente arrestato il 19 gennaio. 27 e una terza volta il 27 febbraio 21, e in entrambi i casi accusato di detenzione illegale di armi. Gli atti del tribunale mostrano che è stato condannato ogni volta al rilascio senza dover pagare la cauzione. Il motivo era una norma relativa alla pandemia, volta a ridurre la popolazione carceraria, che richiede il rilascio degli imputati della contea di Los Angeles senza pagare la cauzione per determinati reati.

Adams, che non è stato contattato per un commento, da allora è stato arrestato una quarta volta con l’accusa di sette rapine, di cui si è dichiarato non colpevole. L’ufficio del difensore pubblico, che lo ha rappresentato durante la sua udienza, ha rifiutato di commentare il caso. Rimane in custodia, secondo gli atti del tribunale.

Moore ha detto che i precedenti e ripetuti rilasci di Adams dalla custodia hanno messo in pericolo la sicurezza pubblica e che le persone che vengono ripetutamente arrestate per crimini con armi da fuoco non dovrebbero essere lasciate fuori prima del processo. Ha anche suggerito che i pubblici ministeri hanno svolto un ruolo non cercando alcuni miglioramenti dell’accusa a quelli intentati contro Adams che avrebbero potuto tenerlo in prigione.

Moore si è detto “deluso” dal fatto che “l’intero peso delle nostre leggi esistenti” non sia stato scaricato su Adams, non solo per ritenerlo responsabile, ma per fornire un disincentivo ad altri aspiranti ladri che potrebbero pensare che tali crimini non siano puniti a Los Angeles

Alla domanda sulle affermazioni di Moore, un portavoce di Los Angeles County Dist. Atti. L’ufficio di George Gascón ha affermato che Adams non era legalmente idoneo per il potenziamento delle armi per le due accuse di possesso.

L’ufficio di Gascón ha presentato miglioramenti alle armi nell’ultimo caso contro Adams, ha detto il portavoce.

In un caso separato, un uomo di nome Cheyenne Hale, 25 anni, è stato arrestato questo mese con l’accusa di aver partecipato alla rapina a mano armata di un uomo nel centro di Los Angeles in ottobre, in cui sono stati rubati due orologi del valore stimato di circa $ 600.000.

La polizia ha detto di aver recuperato una pistola carica da Hale durante il suo arresto e che gli investigatori dell’unità di Tippet hanno successivamente trovato sette pistole aggiuntive, $ 21.000 in contanti e “una grande quantità di droghe” tra cui cocaina e metanfetamina quando hanno servito un mandato di perquisizione a casa di Hale.

Tuttavia, Hale – che non è stato contattato per un commento – da allora è stato rilasciato dalla custodia, secondo i documenti del tribunale.

Dopo la presentazione di Moore la scorsa settimana, il presidente della Commissione di polizia William Briggs ha affermato che il rilascio preliminare di individui presumibilmente coinvolti in rapine violente sotto la minaccia delle armi ha rappresentato un fallimento del sistema di giustizia penale.

“Questo sistema di giustizia penale a porte girevoli che abbiamo in questo momento chiaramente non funziona e sta mettendo in pericolo i cittadini di Los Angeles e sta creando una crisi di sicurezza pubblica”, ha affermato Briggs. “Dobbiamo trovare una soluzione”.

Dopo la presentazione di Tippet martedì, che includeva video di due recenti rapine, Briggs ha affermato che il filmato mostrava “un’oltraggiosa dimostrazione di arroganza da parte di questi criminali, nel pensare che possono semplicemente impazzire nella nostra città e terrorizzare i nostri cittadini”.

Altri commissari sono sembrati diffidenti nel concentrarsi troppo pesantemente sulla tendenza, o troppo intensamente su Adams o su qualsiasi altro singolo imputato, in particolare prima che avessero avuto la loro giornata in tribunale.

Il commissario Dale Bonner la scorsa settimana ha affermato che le discussioni sui singoli “criminali in carriera” sono state utilizzate in modo improprio dai politici per alimentare la paura nella comunità e promuovere iniziative discutibili di giustizia penale in passato, e che la discussione attuale non dovrebbe mancare di riconoscerlo.

Tippet ha detto che la sua task force continuerà a indagare su tali crimini e che spera che il suo lavoro incoraggerà coloro che sono coinvolti in tali rapine a smettere di fare quello che stanno facendo.

Ha anche affermato che le persone che acquistano orologi, borse e altri beni rubati durante tali rapine dovrebbero anche interrompere ciò che stanno facendo, perché la task force li sta inseguendo e fa parte di molteplici indagini aperte.

“Stanno partecipando” anche al crimine, ha detto Tippet.

Leave a Comment