Le aziende tornano a operazioni più normali con il declino del COVID

Per la prima volta in due anni per molte persone, il posto di lavoro americano si sta trasformando in qualcosa che ricorda i giorni pre-pandemici.

Tyson Foods ha dichiarato martedì che avrebbe posto fine ai requisiti di maschera per i suoi lavoratori vaccinati in alcune strutture. Walmart e Amazon, rispettivamente il primo e il secondo più grande datore di lavoro privato della nazione, non richiederanno più ai lavoratori completamente vaccinati di indossare maschere nei negozi o nei magazzini a meno che non sia richiesto dalle leggi locali o statali. Le aziende tecnologiche come Microsoft e Facebook che avevano consentito ai dipendenti di lavorare da remoto stanno ora fissando date obbligatorie per tornare in ufficio dopo una serie di singhiozzi.

WALMART TERMINA IL MANDATO DELLA MASCHERA PER I DIPENDENTI VACCINATI

“C’è stato un forte calo dei casi di COVID-19 in tutto il paese nelle ultime settimane”, ha detto Amazon ai lavoratori in un promemoria. “Insieme all’aumento dei tassi di vaccinazione in tutto il paese, questo è un segnale positivo che possiamo tornare al percorso verso le normali operazioni”.

Microsoft, con sede a Redmond, Washington, lunedì ha annunciato l’intenzione di aprire i suoi edifici sulla costa occidentale il 2 febbraio. 28 con un mix ibrido di lavoro in ufficio e casa. Meta Platforms, società madre di Facebook, che aveva pianificato di riportare i lavoratori in ufficio il 15 gennaio. 31, ora richiederà loro di tornare, con la prova di un colpo di richiamo, il 28 marzo.

Questa è una netta inversione di tendenza rispetto a poche settimane fa, quando la variante omicron di COVID-19 stava raggiungendo il picco, spingendo le aziende a raddoppiare i requisiti delle maschere e ad applicare screening sanitari quotidiani ritardando i piani di ritorno in ufficio per i lavoratori a distanza.

Da allora gli Stati Uniti hanno visto precipitare le infezioni da COVID-19 e i ricoveri. I casi sono precipitati da 455.000 al giorno due settimane fa a 150.000 lunedì. I ricoveri per COVID-19 sono diminuiti del 45% dal picco di un mese fa e ora sono a livelli simili a quando il paese stava uscendo dall’aumento della variante delta a settembre. E quasi il 65% degli americani è completamente vaccinato.

FILE FOTO: Un lavoratore e gli acquirenti indossano maschere in un negozio Walmart, a North Brunswick, New Jersey, USA (REUTERS/Kevork Djansezian/Reuters Photos)

CDC ABBASSA LA NAVE DA CROCIERA AVVISO DI VIAGGIO COVID-19

“Penso che siamo in un posto molto migliore rispetto a sei mesi fa, o un anno fa”, ha affermato Jeff Levin-Scherz, un dirigente della pratica sanitaria della società di consulenza Willis Towers Watson. “Siamo in qualche modo protetti meglio di quanto lo fossimo in qualsiasi momento in passato. Ma la nuova normalità non sarà la vecchia normalità. Sarà in qualche modo diversa”.

Molti impiegati dovranno comunque indossare maschere in ufficio e sottoporsi regolarmente a test. I lavoratori in prima linea come gli impiegati di negozio e il personale del ristorante che stavano già andando fisicamente al lavoro dovranno adattarsi a colleghi e clienti senza maschera, che gli piaccia o no.

Poi ci sono le vecchie realtà della routine pre-pandemia per alcuni: affrontare il traffico pendolare dell’ora di punta, indossare di nuovo abiti più eleganti e lavorare a fianco dei colleghi per la prima volta in due anni.

Megan Chichester, una grafica di 48 anni che lavora in un’azienda di imballaggi a De Soto, Kansas, ha ricevuto l’avviso che dovrà tornare in ufficio ad aprile. Si è fermata in ufficio solo un paio di volte da quando è iniziata la pandemia.

“Sono entusiasta di vedere le persone di persona perché mi sono mancate”, ha detto. “Ma dall’altra parte, è anche un po’ strano perché sono così abituato a non stare con le persone che c’è un po’ di ansia al riguardo”.

Ad aumentare l’ansia c’è il fatto che negli ultimi due anni ha visto le date di ritorno in ufficio affondate ripetutamente quando i casi sono aumentati.

“È come se ti venisse un colpo di frusta perché non sai in quale mese stai davvero tornando”, ha detto.

Diversi stati, tra cui New York e New Jersey, si sono ritirati da alcune delle proprie restrizioni poiché il conteggio dei casi diminuisce, ma i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie non sono ancora pronti a dire a tutti di togliersi le maschere.

Molte aziende, piccole e grandi, stanno cercando di capire cosa è meglio per loro in base agli atteggiamenti dei loro clienti e lavoratori.

JPMorgan, che ha iniziato a richiedere ai lavoratori di tornare in ufficio in qualche modo all’inizio di febbraio, ha affermato che il mascheramento ora è volontario per i dipendenti che sono completamente vaccinati, ad eccezione di quelli nelle città o località che lo richiedono ancora; i lavoratori non vaccinati dovranno comunque indossare una mascherina. Goldman Sachs e Morgan Stanley hanno annunciato una politica simile nei loro uffici negli Stati Uniti.

I LAVORATORI GOLDMAN SACHS TORNANO IN SEDE FEB. 1 GOAL ALCUNE ECCEZIONI AMMESSE

Brian Anderson, responsabile marketing di un negozio di integratori fuori Chicago, ha affermato di essere sotto mandato di maschera di stato dallo scorso agosto. Ma non appena l’Illinois revoca il mandato, febbraio. 28, non richiederanno ai clienti di indossare mascherine.

“La nostra base di clienti è più focalizzata sul fitness e sicuramente non indossa la maschera”, ha affermato. I lavoratori del negozio possono indossare una mascherina, ma non sarà richiesta.

Al contrario, Jeff Moriarty, co-proprietario di Moriarty’s Gem Art in Indiana, afferma che continueranno a chiedere ai clienti di indossare maschere anche se non c’è stato un mandato nel suo stato dal 2021. La sua attività fornisce maschere e disinfettanti per le mani presso l’entrata.

FILE PHOTO: Un lavoratore e un acquirente sono visti indossare maschere in un negozio Walmart, a North Brunswick, New Jersey, USA 20 luglio 2020. REUTERS/Eduardo Munoz/file Photo (REUTERS/Kevork Djansezian/Reuters Photos)

“Il motivo alla base di ciò è perché abbiamo dipendenti più anziani che lavorano nel nostro negozio e i nostri proprietari hanno più di 65 anni”, ha affermato. “Comprendiamo che alcuni clienti sceglieranno di non indossare maschere, ma continueremo ad averla come opzione di raccomandazione”.

OTTIENI FOX BUSINESS IN MOVIMENTO FACENDO CLIC QUI

Anche le aziende che hanno imposto i propri requisiti di vaccinazione per il personale devono affrontare le mutevoli dinamiche che circondano il virus.

Il mese scorso la Corte Suprema ha annullato un mandato federale sul posto di lavoro a livello nazionale, ma le aziende sono autorizzate a mantenere i propri requisiti e molti li stanno mantenendo in vigore. Altri, come Starbucks, hanno deciso di eliminare il loro mandato all’indomani della sentenza dell’alta corte.

Peter Naughton, un 46enne che lavora presso il Walmart di Baton Rouge, in Louisiana, ha affermato che la maggior parte dei lavoratori è preoccupata per la scomparsa del requisito della maschera. Ha intenzione di continuare a indossare la sua maschera perché protegge lui e le altre persone.

“Non è finita. È ancora qui. Rimarrà qui per un po'”, ha detto Naughton della pandemia. “Quindi dobbiamo, sai, prendere precauzioni … Non sai mai se sta arrivando un’altra variante, il che è molto probabile.”

Gli sceneggiatori di AP Tali Arbel, Mae Anderson e Ken Sweet a New York; Heather Hollingsworth in missione, Kansas; Matt O’Brien a Providence, Rhode Island, e Dee-Ann Durbin a Detroit, hanno contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment