Le agenzie federali stanno provando nuovi modi per alleviare il peso del debito medico: i colpi


Questa settimana il vicepresidente Harris ha annunciato nuove azioni che l’amministrazione Biden sta intraprendendo per aiutare le persone negli Stati Uniti alle prese con il debito medico.

Anna Moneymaker/Getty Images


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Anna Moneymaker/Getty Images


Questa settimana il vicepresidente Harris ha annunciato nuove azioni che l’amministrazione Biden sta intraprendendo per aiutare le persone negli Stati Uniti alle prese con il debito medico.

Anna Moneymaker/Getty Images

Il vicepresidente Harris questa settimana ha annunciato che il governo federale sta adottando diverse nuove misure per aiutare le persone affette da debiti sanitari.

Insieme a membri del gabinetto e altri funzionari federali alla Casa Bianca, Harris ha parlato dello stress e della paura del debito medico.

Così tante persone sono state “portate d’urgenza in ospedale perché la loro appendice è scoppiata o perché hanno subito una brutta caduta e che stanno ancora pagando il conto anni dopo”, ha detto Harris in un commento alla Casa Bianca.

“I genitori che si sono seduti nel parcheggio di un ospedale, hanno paura di portare il loro bambino attraverso le porte scorrevoli in vetro del pronto soccorso perché sapevano che se attraversassero quelle porte scorrevoli in vetro, potrebbero essere fuori migliaia di dollari che non hanno .”

Le nuove azioni dell’amministrazione potrebbero aiutare ad alleviare il peso dei debiti medici che gli americani hanno già: fanno di meno per impedire agli americani di essere gravati da spese mediche elevate che non possono pagare in primo luogo, afferma Jenifer Bosco, avvocato del personale del National Consumer Law Center, un’organizzazione senza scopo di lucro che sostiene la sicurezza economica per le persone a basso reddito.

L’organizzazione di Bosco è impegnata da tempo nella lotta al recupero crediti medico “abusivo e aggressivo”. NPR ha chiesto a Bosco il suo punto di vista sulle azioni annunciate dalla Casa Bianca e di spiegare come potrebbero aiutare e cosa manca ancora.

Questa intervista è stata modificata per lunghezza e chiarezza

Qual è stata la tua reazione all’annuncio del debito medico della Casa Bianca e quali parti pensi saranno utili ai consumatori con debiti?

Mi ha fatto davvero piacere vedere questo annuncio e vedere gli altri passi recenti che l’amministrazione ha intrapreso. Penso che siano stati piuttosto creativi nel capire cosa si può fare con il potere del ramo esecutivo per aiutare davvero i consumatori.

È stato fantastico vedere che il CFPB, il Consumer Financial Protection Bureau, si è davvero intensificato e si è concentrato un po’ sul debito medico. E hanno appena pubblicato un rapporto all’inizio di quest’anno sul debito medico che ha rilevato che ci sono circa $ 88 miliardi di debito medico sui rapporti di credito in questo paese e che l’onere ricade più pesantemente sulle famiglie nere e latine.

Una delle cose che possono davvero aiutare i consumatori qui sono le modifiche alle regole sulla segnalazione del debito medico, e poi anche l’annuncio delle tre principali agenzie di credito che ridurranno drasticamente la quantità di debito medico nei rapporti di credito.

Quando il debito medico viene visualizzato nei rapporti di credito e nei punteggi di credito, non è stato dimostrato che sia predittivo di quanto siano affidabili le persone perché non è come un acquisto regolare, è un’entità diversa. A volte è anche una strategia di riscossione: gli esattori sanno che le persone vogliono cancellarlo dai loro rapporti di credito e [so they] lo pagherà per risolvere il debito medico.

Quindi penso che sia un’ottima notizia che la maggior parte dei consumatori che hanno debiti medici non saranno penalizzati dal fatto che questo appaia nel loro rapporto di credito.

Naturalmente, solo perché non appare sul tuo rapporto di credito, non significa che non hai il debito. C’è ancora il problema dei consumatori che possono permettersi di pagare per l’assistenza sanitaria. Quindi non eliminerà il debito medico, ma eliminerà alcune delle conseguenze ad esso associate.

Puoi guidarci attraverso alcuni dei grandi momenti salienti di l’annuncio di questa settimana?

In primo luogo, il CFPB aveva emesso un bollettino per gli esattori e le agenzie di segnalazione del credito sulle nuove protezioni contro la fatturazione a sorpresa – il No Surprises Act – ricordando alle agenzie di segnalazione del credito e agli esattori che devono essere molto, molto attenti per assicurarsi che ‘ non stai cercando di riscuotere debiti vietati dal No Surprises Act.

Veterans Affairs ha annunciato un piano per semplificare il condono del debito medico: quei dettagli non sono stati ancora elaborati. Il VA ha anche annunciato di aver apportato modifiche su come riferirà il debito clinico a fini di rendicontazione del credito in futuro.

Il Dipartimento della salute e dei servizi umani ha annunciato che applicherà in modo aggressivo il No Surprises Act, che proteggerà i consumatori da molti tipi di fatturazione a sorpresa. Non cattura ogni tipo di fatturazione a sorpresa. Per esempio, [it] non ha protezioni che si applicano ai servizi di ambulanza a terra, ma nel complesso è un grande sviluppo.

Un altro annuncio che è stato davvero incoraggiante vedere è stato che il [Federal Housing Finance Agency] ha annunciato che sta esaminando i modelli di credito che Fannie Mae e Freddie Mac utilizzano per i prestiti e che il debito medico non verrà conteggiato ai consumatori come lo era stato in passato.

La tua organizzazione ha lavorato sulla questione di debito e veterani prima – puoi spiegare di più su cosa è successo su quel fronte?

Abbiamo chiesto all’amministrazione di dare un’occhiata a quanto debito medico è effettivamente detenuto dal governo federale. Ci sono modi che possono essere perdonati? E quindi siamo molto lieti di vedere che il VA sta facendo alcuni passi per farlo.

I veterani [Health] L’amministrazione ha annunciato che smetterà di segnalare circa il 90% del debito medico che avevano precedentemente segnalato. Si stanno impegnando a farlo e anche a semplificare il processo che le persone possono utilizzare per ottenere il condono dei loro debiti medici. C’è un processo amministrativo per farlo per le persone che stanno lottando con il debito medico VA, ma è stato molto macchinoso e non è chiaro come accedervi.

È bello vedere che il governo federale farà questi passi per dire: questa è un’area in cui possiamo aiutare le persone che hanno debiti sanitari e condonarli in determinate circostanze.

Il governo ha anche annunciato che sta raccogliendo e pubblicizzando dati sui fornitori con pratiche di fatturazione aggressive. Capisco che i dati siano davvero difficili da trovare in questo momento?

Non abbiamo davvero una buona visione a livello nazionale di quello che sta succedendo. Quante persone devono affrontare leggi sul recupero crediti, pignoramenti salariali, privilegi sulle loro case a causa di debiti medici? Non sappiamo quali ospedali stiano necessariamente contrattando con esattori o vendendo debiti o autorizzando l’uso di queste azioni di recupero aggressive.

Penso che sia fantastico che HHS cominci a richiedere quel livello di rendicontazione e per vedere davvero cosa stanno facendo gli ospedali e gli esattori. Può aiutarci a darci un quadro migliore di ciò che i consumatori stanno vivendo e capire come affrontare alcuni degli aspetti peggiori di questo problema.

Spesso le persone che vengono citate in giudizio per debiti medici o hanno il loro stipendio pignorato – non è che non vogliono pagare i loro debiti medici, semplicemente non sono in grado di pagare. E in molti casi, sono pazienti che avrebbero dovuto avere diritto all’assistenza finanziaria o a qualche altro tipo di aiuto finanziario, possibilmente Medicaid, e invece finiscono per affrontare una causa. Questo potrebbe aiutare a risolvere il problema di: quanto è buono il lavoro che stiamo facendo nello screening dei pazienti che hanno un reddito più basso per capire quali altre risorse sono disponibili per aiutarli a permettersi le spese mediche?

È anche importante cercare di avere un quadro di cosa significano queste raccolte di debiti per i profitti dell’ospedale, perché dai pochi stati in cui ci sono state segnalazioni … non è qualcosa in cui l’ospedale può bilanciare il proprio budget con lo 0,2% che hanno riscuotere da pignoramenti salariali e leggi sul recupero crediti. Quindi penso che sarà importante ottenere anche queste informazioni.

Al di là di questi nuovi annunci, quali altri cambiamenti politici potrebbero fare un dente più grande nel problema del debito medico?

Puoi mettere in atto un sacco di protezioni per la riscossione dei crediti per i consumatori, il che aiuterà una volta che il debito medico sarà aumentato. Ma penso che dobbiamo anche guardare: cosa possiamo fare in modo che il debito medico non si accresca in primo luogo?

Sebbene non sia un tipico problema di diritto dei consumatori, penso che espandere Medicaid negli stati che non hanno ancora ampliato Medicaid sarebbe di enorme aiuto per i residenti in quegli stati, dove tendono ad esserci livelli più elevati di debito medico. E quelli sono anche stati concentrati nel sud-est – stati con una popolazione nera più alta rispetto a molti stati che hanno ampliato Medicaid – quindi continua ad esacerbare le disparità razziali in quell’area.

Ai sensi dell’Affordable Care Act, è necessario che gli ospedali senza scopo di lucro forniscano assistenza finanziaria ai pazienti a basso reddito. Questo è imposto dall’IRS, ma è stata una sfida per avere un controllo sul problema. E abbiamo sentito che ci sono molti ospedali che potrebbero avere una politica di assistenza finanziaria sui libri contabili, ma non fanno un buon lavoro nel far sapere ai pazienti che questa è un’opzione.

Questo è un altro modo per arrivare al nocciolo del problema: identificare i pazienti che semplicemente non saranno in grado di pagare e invece di inseguirli per anni per debiti medici che sono davvero insostenibili, [ask] cosa possiamo fare invece per aiutare queste persone?

Ci sono altre azioni che potrebbero essere intraprese. CFPB sta esaminando se il debito medico debba essere incluso nei rapporti di credito. Potrebbero anche esserci delle protezioni più forti contro la riscossione dei debiti per alcuni tipi di debiti, come quella che era apparsa in alcune leggi relative al trattamento del COVID-19. Dovrebbero essere in atto regole speciali per prevenire azioni di recupero aggressive per il debito correlato al COVID-19? O dovrebbe esserci un divieto di vendere debiti agli acquirenti di debiti se si tratta di debiti sanitari?

In definitiva, penso che il problema del debito medico non scomparirà a meno che ad un certo punto nel futuro del nostro paese non adottiamo una sorta di sistema a pagamento unico o Medicare for All. Ma penso che a questo punto sia un’idea per il cielo blu.

Leave a Comment